Dischi BASED ON LIES. Il nono album dei CHEAP WINE

“Based On Lies” sarà nei negozi il 30 Ottobre 2012

based_on_lies_il_nono_album_dei_cheap_wine_dischi
Condividi

Il nuovo album dei Cheap Wine si intitola “Based On Lies” ed è il nono della band in 15 anni di attività. I due precedenti lavori “Spirits” e il live “Stay Alive” hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti: rispettivamente, miglior album italiano del 2009 secondo i lettori del Buscadero e miglior disco dal vivo del 2010 secondo il web magazine Roots Highway.

 

“Based On Lies” è un disco estremamente eclettico che mostra tutte le sfaccettature dei Cheap Wine, mettendo in luce la loro grande versatilità. Le atmosfere variano dal rock’n’roll allo swing, dalla canzone d’autore alla ballata desertica, affrontando, nei testi, lo smarrimento provocato dalla crisi economica e da una situazione sociale che sta ripercorrendo i passi della grande depressione del secolo scorso.

 

L’incipit di molti libri e molti film è “Based on a true story” (basato su una storia vera). Per avvertire il lettore e lo spettatore che l’opera non è frutto di fantasia, ma riporta - o si ispira a - fatti realmente accaduti.

Based On Lies” (basato su falsità) è invece il mondo attuale secondo la definizione che ne danno i Cheap Wine, attraverso i testi del loro nuovo album. Un mondo fondato sulla finzione, dominato da mass media che manipolano la realtà fornendone ai popoli una visione distorta, parziale e ingannevole.

Quella che il filosofo statunitense Noam Chomsky ha denominato “Strategia della manipolazione” vede realizzata la sua più completa ed efficace applicazione in quest’epoca di profonda crisi economica: la parte più debole della popolazione, travolta dalla “piena” di una recessione che sta assumendo contorni catastrofici, viene bombardata da messaggi che tendono a distrarla e poi a spaventarla, rafforzando il senso di colpa, provocando rassegnazione e sostenendo l’impunità di chi ha generato e continua a fomentare i focolai della crisi.

 

Non c’è più un futuro, ma solo un destino: l’umanità è naufragata in un oceano di informazioni falsate che ne hanno affievolito la capacità di reazione e la lucidità mentale, distruggendo qualsiasi punto di riferimento e lasciandoci soli con noi stessi, ad affrontare una quotidiana guerra tra poveri che ha reso drammaticamente profetica la teoria filosofica seicentesca di Thomas Hobbes secondo cui l'uomo è un lupo divoratore per ogni altro uomo (“homo homini lupus”). L’uomo è un lupo, anzi, un vampiro che trae sostentamento dal sangue altrui: la sopraffazione del più debole, il trionfo arrogante del più forte. Si è semplicemente avverato quanto reclamato dal capitalismo e dal liberismo sfrenato, che hanno creato un modello sociale disumano, condannando milioni di persone - le più deboli e indifese - ad una sopravvivenza stentata e priva di prospettive.

Come se ne esce? Come ci si ribella a tutto questo? Non è una rock band a poter rispondere a questa domanda. Ma se una canzone, oltre a sollevare lo spirito, riesce anche ad essere motivo di riflessione, allora ha motivo di esistere.

 

I testi di Based On Lies non descrivono una realtà “filtrata”, non sono romanzati, non prendono spunto da visioni “letterarie”: sono strettamente autobiografici, vissuti in prima persona, autenticamente reali. Non sono sensazioni immaginate: sono sensazioni vissute.

Che cosa succede quando una persona, nel volgere di pochissimo tempo, perde tutto quello che ha? Quando perde il lavoro, quando non ha più forza per sostenersi economicamente, quando perde la serenità, il sonno, l’autostima, la voglia di affrontare un nuovo giorno. Quando perde la voglia di vivere.

Tante persone stanno provando queste terribili sensazioni. E’ a loro che vogliamo essere vicini con questo disco.

...we’ll play this song all night long, sing with us and we’ll get along...

 

=== 000 ===

A firmare i disegni per il booklet di “Based On Lies” c’è Serena Riglietti. Artista eclettica, da anni è considerata uno dei nomi più importanti dell'illustrazione in Italia. Oltre ad avere realizzato le copertine italiane del famoso 'HARRY POTTER', ha lavorato anche per i principali editori stranieri, fra cui Usborne, Simon & Shuster e Grimm Press.

I suoi lavori sono stati selezionati diverse volte per il catalogo dalla Children Bookfair di Bologna ed esposti in numerose mostre personali e collettive. Insegna Illustrazione all'Accademia di Belle Arti di Urbino.

 

Ad anticipare l’uscita del CD il singolo “Waiting On The Door”, con il relativo video firmato dal regista specializzato in horror Claudio Tacchi e con il Make Up ed effetti speciali di Carlo Diamantini (il terzo dei fratelli, già collaboratore di Dario Argento ed altri registi di genere ed i cui effetti speciali erano già presenti in un video dei Subsonica).

Il Cd sarà disponibile nei negozi dal 30 Ottobre (distribuzione Venus), mentre è già in vendita dal sito della band (www.cheapwine.net) peraltro appena rinnovato

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop