Torino News

TORINO, 21 September 2017

Varie TROVARE L'AUTENTICA ESPRESSIONE DI CIÒ CHE SIAMO La Scuola di Otium di Torino Spiritualità

trovare_l_autentica_espressione_di_ciO_che_siamo_la_scuola_di_otium_di_torino_spiritualita_news_torino_torino_piemonte
Condividi

 

La complessità della vita contemporanea richiede parentesi in cui sentirsi in armonia con il proprio pensiero e il proprio agire.
La Scuola di Otium offre spazi per ampliare la portata della consapevolezza, perché “essere umani” non è una conclusione scontata, implicita nell’essere nati uomini o donne, ma è una meta, una conquista, una sorpresa. Sono sette laboratori esperienziali per mettersi in gioco, proprio come si faceva da piccoli. Sperimentando di nuovo il disegno, provando ancora a stupirsi. Ma anche riflettendo sulla nostra sensibilità, alle volte esagerata per l’età che abbiamo, e sulla consolazione. Poi lo yoga, e infine un workshop per pensare ai nostri passi, come se dovessimo camminare di nuovo, per la prima volta.

Infatti si comincia con il Corso di disegno brutto di Alessandro Bonaccorsi, visual designer selezionato tra i “200 Best Illustrators Worldwide 2015”, venerdì 22 settembre, ore 15 al Circolo dei lettori: si tratta di un percorso per rieducare le persone al disegno, in special modo tutti quelli che non sanno disegnare. Non è infatti un corso vero, bensì una serie di esercizi pratici per imparare a utilizzare il disegno come strumento quotidiano di creatività e di ricerca interiore: un martello in forma di matita per rompere gli schemi delle nostre abitudini disegnando nuovi pattern. (Ingresso singolo incontro € 12 | Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 8)

Venerdì 22 settembre, ore 18.30 è anche il giorno di Ritorno allo stupore bambino, questa volta allo SpazioSei, che, usualmente riservato ai piccoli, questa volta vede protagonisti i grandi. Gli adulti, infatti, sono coinvolti in un percorso esperienziale pensato per i bambini: un’occasione per dare ascolto al “piccolo me” che è in ognuno di noi. Con naturalezza e curiosità un viaggio nella riscoperta dell’io bambino, ricordando e suggerendo agli adulti che nel quotidiano si nasconde il sorprendente. (Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria + 39 011 5212432)

Come anticipato, il workshop Adulti altamente sensibili, sabato 23 settembre, ore 10 al Circolo dei lettori, è riservato a coloro che colgono le mille sfumature in ogni dettaglio, che si sentono sommersi dalla stimolazione del mondo esterno ma anche da quello interno, che avvertono tutto con intensità, sia le cose positive che quelle negative, e nel contempo faticano per farlo comprendere agli altri. Queste persone, però, sono anche ottimi confidenti, hanno grande creatività e aspirano a condurre un’esistenza in piena armonia. Per poter vivere le sfumature positive di questa caratteristica è fondamentale riappropriarsi della propria storia di “altamente sensibili”, contattando il proprio bambino interiore e le esperienze fondamentali del proprio percorso, per rivisitarle in una nuova luce. A condurre l’esperienza, Elena Lupo, psicologa e psicoterapeuta ad indirizzo biosistemico. (Ingresso singolo incontro € 12 | Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 8)

Con Emanuela Bertolini, insegnante di yoga che pratica da più di vent’anni seguendo in particolare il metodo Satyananda, sabato 23 settembre, ore 15 al Circolo dei lettori, La vita è una lila: passatempi e divertimenti divini. È un laboratorio di yoga per adulti che amano mettersi in gioco. Attraverso miti, asana, pranayama, kirtan e meditazione, andremo alla ricerca dell’abbandono fiducioso e innocente a ciò da cui siamo nati: la Vita. (Ingresso singolo incontro € 12 | Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 8)

L’essere umano è alla ricerca del benessere o, almeno, vuole trovare sollievo dalla propria sofferenza. Ne parla Roberto Grande nel suo laboratorio L’arte di consolarsi da soli, sabato 23 settembre, ore 17.30 al Circolo dei lettori. Esiste un laboratorio oscuro dove si costruisce il nostro peculiare modello di consolazione. Per accedere a esso le vie sono poche. Come un prelievo del sangue analizza il benessere o la malattia di un corpo, così il sogno – doloroso o bene co che sia – è un check up gratuito, e per alcuni quotidiano, della psiche. Il seminario vuole dare voce al punto di vista del sogno: la luce della luna che si confronta con la luce del sole. (Ingresso singolo incontro € 12 | Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 8)

Poiché Non si finisce mai di imparare (a camminare), Andrea Loreni, funambolo, invita i partecipanti a sperimentare un nuovo passo. Quello su un cavo sospeso (davvero) al Circolo dei lettori. Domenica 24 settembre, ore 14, un pomeriggio per riscoprire il ritmo libero dei passi e apprendere l’arte dell’equilibrismo. È l’occasione per recuperare la consapevolezza del corpo, rimparare la verticalità e giungere a una camminata più consapevole. (Ingresso singolo incontro € 12 | Ridotto Amici di Torino Spiritualità € 8)

Torna bambino, chiedi ancora è l’ultimo incontro della Scuola di Otium, domenica 24 settembre, ore 15 al Circolo dei lettori. Scrive C.S. Lewis: «Vi fu un tempo in cui facevi domande perché cercavi risposte, ed eri felice quando le trovavi. Torna bambino, chiedi ancora». Un laboratorio esperienziale in cui, attraverso il modello di autoeducazione di Roberto Assagioli, giocare con le sensazioni e l’immaginazione, alla ricerca del nostro potenziale di presenza, stupore e meraviglia. Con Laura Bianchetto, Noella Barison, counselor.

Biglietteria al Circolo dei lettori (Via Bogino 9), dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 20.30 e online su Vivaticket.

 

 

www.torinospiritualita.org

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop