Torino News

TORINO, 30 December 2017

Varie Gennaio 2018 al Circolo dei lettori Torino

Catherine Dunne, Gad Lerner, Donato Carrisi, Alessia Gazzola, Marco Belpoliti, Massimo Cirri, Francesco Rutelli...

gennaio_2018_al_circolo_dei_lettori_torino_news_torino_torino_piemonte
Condividi
Indicazioni di contatto
IL CIRCOLO DEI LETTORI Torino
Via Conte Giambattista Bogino,9
Torino 
011 432 68 27  Link al sito  E-mail
Mappare la contemporaneità attraverso le parole usate e abusate, repertoriare i lemmi in incontri a più voci, aggiornare il vocabolario riconoscendo il significato nuovo delle espressioni quotidiane. Il 2018 al Circolo dei lettori comincia con un mese di ragionamenti e pensieri intorno all’intreccio di significati contenuti nei vocaboli, per definire le tendenze del presente.
 

Il filo rosso della riflessione è il progetto del Circolo dei lettori e doppiozero, rivista culturale digitale che vede la collaborazione di oltre 900 scrittori, critici, giornalisti, ricercatori e studiosi, che ha come fine mettere il rinnovamento culturale al centro del dibattito. Parole del contemporaneo comincia proprio a gennaio, giovedì 25 ore 18.30, ed è l’occasione per decodificare il mondo attraverso concetti chiave: il primo è Condivisione, lo definisce Ugo Morelli, saggista e psicologo. Seguono Follower (22 febbraio con Tiziano Bonini), Poliamore (29 marzo con Marta Dore), Cittadinanza (18 aprile) e Sfruttamento (23 maggio con Marco Revelli).


DISCRIMINAZIONE.

È la distinzione operata tra persone, la diversità di comportamento o di riconoscimento di diritti. Ne parla mercoledì 10 gennaio alle ore 18 Luigi Ferrajoli, giurista, ex magistrato, filosofo del diritto italiano, nel primo dei cinque appuntamenti ideati dalla Scuola per la Buona Politica di Torino. Segue l’incontro Voices of Women – a cura di SeNonOraQuando? – è venerdì 12 alle ore 18 con Raquel Lourenço, fotografa che gira il mondo per raccogliere testimonianze di donne in difficoltà attraverso le immagini dei loro volti, stanchi e maltrattati. Giovedì 18 alle ore 18 con Giulia Maria Cavaletto, consigliera di Parità della Regione Piemonte, si riflette intorno al suo saggio A scuola di parità (Franco Angeli), invito a combattere i pregiudizi nei più giovani attraverso lo strumento della condivisione. Di una donna, la cui identità è stata negata – prima dal nazismo, poi dalla Storia – parla lo spettacolo Il ballo di Irene, dedicato a Irène Némirovsky, morta ad Auschwitz nel 1942. L’evento è dedicato al Giorno della Memoria, con Alessia Olivetti, scritto e diretto da Andrea Murchio, produzione Mirabilia Teatro, in scena lunedì 29, ore 21. Ingresso € 8, Carta Smart € 6, Carta Plus € 3.

GENEROSITÀ.

È nobiltà d'animo che si manifesta soprattutto come altruismo, la prontezza al sacrificio e al perdono. Ma non sempre è sincera. Giovedì 11 gennaio, ore 18, Cosimo Marco Mazzoni con Michele Graziadei e Cecilia Pennacini, in Il dono è il dramma (Bompiani) racconta il lato oscuro, gli aspetti perversi, le intenzioni malvagie del donare. Dal vaso di Pandora, al pomo di Adamo, al cavallo di Troia.

AMBIENTE.

È lo spazio che circonda una cosa o una persona e in cui questa si muove o vive. Rovinato dall’uomo, va difeso. Giovedì 11 gennaio ore 18, Guido Saracco con Edoardo Garrone, Patrizia Lombardi e Marco Masoero, spiega attraverso il suo Chimica verde 2.0 (Zanichelli) come proprio per mezzo delle risorse e dell’intelligenza della natura sia possibile combattere il riscaldamento globale. Mercoledì 17 ore 18, Vittorio Lingiardi, psichiatra e psicanalista, invita a ripensare l’idea di “paesaggio elettivo”, luogo che cerchiamo nel mondo per dare forma a qualcosa che già è in noi, a partire da Mindscapes (Raffaello Cortina) con Evelina Christillin e Lella Costa.

FAKE NEWS.

Una notizia falsa, una bufala, l’espressione indica articoli redatti con informazioni inventate, ingannevoli o distorte. Mercoledì 17, ore 21, Paolo Onori è al Circolo dei lettori con il romanzo d’esordio Fare pochissimo (Marcos y Marcos), storia di Marco Pietramellara che di mestiere fa il giornalista, a cui piace “raccontare delle balle”, in dialogo con il regista Davide Ferrario. Delle bugie che il protagonista racconta tiene traccia in quadernetti neri comprati all’Esselunga, che gli vengono misteriosamente rubati. Anche il nome di Paolo Onori rientra nella categoria delle fake news, basta togliere l’iniziale “O” dal cognome per scoprire di chi si tratta!

TERRORISMO.

È l’uso di violenza illegittima, finalizzata a incutere terrore nei membri di una collettività organizzata e a destabilizzarne o restaurarne l’ordine. La riflessione che lo scrittore e saggista Marco Belpoliti porta sabato 20 gennaio, ore 18 al Circolo dei lettori, con Mario Calabresi, direttore La Repubblica, comincia da una domanda fondamentale: come può inserirsi nella mente di un terrorista una ragione abbastanza forte da indurlo al suicidio? Risponde in Chi sono i terroristi suicidi (Guanda).

DONALD TRUMP.

Imprenditore, politico e personaggio televisivo statunitense, quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d'America dal 20 gennaio 2017. L’incontro con il vicedirettore di Il Post Francesco Costa, l’analista politico Giovanni Diamanti e Lorenzo Pregliasco direttore di YouTrend, è l’occasione per riflettere su come sono cambiati gli Stati Uniti, e il mondo, a un anno dall’elezione del nuovo presidente americano. L’appuntamento è lunedì 22 gennaio ore 21, in collaborazione con YouTrend.

Francesco Rutelli ha stilato un pamphlet contro quelli che chiama gli “immediati”, ovvero gli effimeri vincitori di oggi, coloro che rifuggono la mediazione, vogliono demolire ciò che è intermedio, agiscono nell’istante. È Contro gli immediati (La nave di Teseo), che racconta al Circolo martedì 23 gennaio ore 18.

ISLAM.

La grande religione monoteistica fondata da Maometto e, collettivamente, il mondo musulmano. Il rapporto tra il Corano, il fondamentalismo, la violenza, le relazioni tra religione e politica sono affrontati in Islam des lumières (Rosemberg & Sellier) a cura di Alessandra Luciano, attraverso il confronto tra intellettuali. La curatrice è in dialogo con Luigi Berzano, Felice Dassetto, Massimo Leone venerdì 26, ore 18.

GIUSTIZIA.

Virtù eminentemente sociale che consiste nella volontà di riconoscere e rispettare i diritti altrui. Lunedì 29, ore 18, il magistrato Francesco Caringella espone in modo divulgativo le grandi questioni che attraversano l’arduo e talvolta ingrato compito di giudicare. È 10 lezioni sulla giustizia (Mondadori).

SIRIA.

Ogni figlio è mio figlio, #everychildismychild. Questo l’hashtag scelto da personalità del mondo dello spettacolo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla guerra in Siria, dopo i raid con i gas tossici che hanno ucciso molti bambini. Martedì 30 gennaio, ore 21, Luciana Littizzetto racconta l’omonimo libro (Salani), collezione di 33 storie magiche scritte da attori, musicisti, personaggi televisivi e speaker radiofonici, il cui ricavato è destinato alla ricostruzione della Plaster School al confine con la Siria. Per togliere i bambini dalla strada e ridare loro l’infanzia.

LAVORO.

Il 27 giugno del 2017, nella sede di Torino Nord dell’INPS, una donna si dà fuoco. Si chiama Concetta Candido, licenziata da sei mesi, senza TFR e senza sussidio di disoccupazione. Di questi nuovi lavoratori, senza sindacati né tutele, parla Concetta. Una storia operaia (Feltrinelli) di Gad Lerner. L’autore è al Circolo dei lettori mercoledì 31 gennaio, ore 18 con la Sindaca della Città di Torino Chiara Appendino, Concetta e Giuseppe Candido e il regista Gabriele Vacis.

INFERNO.

Secondo molte religioni, l’Inferno è il luogo di punizione e disperazione che, dopo la morte, attende le anime che in vita hanno scelto il male. Sabato 20 gennaio alle ore 21 va in scena il primo dei tre appuntamenti con Hell’O Dante, l’Inferno di Dante recitato a memoria da Saulo Lucci e accompagnato da musica pop-rock. Per avvicinare due epoche così lontane (il medioevo e la contemporaneità) attraverso un’idea, una parola, un’immagine, un personaggio. Il singolo spettacolo costa 8 euro, per Carta Smart 6 euro e per Carta Plus 3 euro.

 

Gli scrittori di gennaio.

Oltre al già citato esordiente Paolo Onori, al Circolo dei lettori arrivano attesi romanzi. Martedì 16 gennaio ore 21, per l’anteprima del Torino Crime Festival, arriva L’uomo del labirinto (Longanesi), nuovo thriller di Donato Carrisi, lo scrittore da 3 milioni di copie tradotto in trenta Paesi. Martedì 23 ore 18, Flavio Villani porta al Circolo Il nome del padre (Neri Pozza), avvincente poliziesco che fotografa luci e ombre della Milano Anni Settanta. Con Federico Audisio.

Mercoledì 24 gennaio ore 18, Alessia Gazzola racconta in Arabesque (Longanesi) le nuove indagini del medico Alice Allevi, dopo oltre 800.000 copie vendute in Italia e la serie tv con Alessandra Mastronardi.

Valerio La Martire ha scritto Intoccabili (Marsilio), emozionante testimonianza di un operatore umanitario che, insieme a tanti colleghi, ha deciso di mettersi tra l’Ebola e le sue vittime. L’evento è mercoledì 24, ore 18, a cura di Medici senza frontiere di Torino. L’autore è in dialogo con Chiara Montaldo, infettivologa e operatrice umanitaria di Medici senza frontiere con esperienza nei progetti per il trattamento dell’Ebola, e Silvia Rosa-Brusin, TGR Leonardo.
Il regista Davide Ferrario in Schermo, scherma (add) racconta questo sport come farebbe un film, partendo dal primissimo piano su un atleta fermo in pedana, luogo in cui si impara a conoscere se stessi. In dialogo con Giaime Alonge, mercoledì 24, ore 21.

Sette tesi sulla magia della radio (Bompiani) è l’ultimo libro di Massimo Cirri, fatto di storie e di incantesimi su un medium immortale. L’autore è al Circolo sabato 27 gennaio, ore 17.30 con Tiziano Bonini.
L’ospite internazionale del mese arriva lunedì 29 gennaio alle ore 18: è Catherine Dunne con il suo Come cade la luce (Guanda), nuova, grande storia famigliare, romanzo che ci interroga sull’inesorabile verità dei sentimenti. Con Camilla Baresani.

Martedì 30 gennaio, ore 18 Emilio Isgrò, eclettico artista siciliano, si racconta in Autocurriculum (Sellerio), dagli esordi come poeta nella Milano fine Anni Cinquanta al successo internazionale come artista con opere esposte al MoMa di New York e al Centre Pompidou di Parigi. In dialogo con Luca Beatrice.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop