Cuneo News

CUNEO, 12 January 2018

Varie La Fiera della Beata Paola da venerdì 19 a domenica 21 gennaio 2018 Bene Vagienna (CN)

fiera-mercato, rievocazione storico-religiosa, musica

la_fiera_della_beata_paola_da_venerdi_19_a_domenica_21_gennaio_2018_bene_vagienna_cn_news_cuneo_cuneo_piemonte
Condividi

La fiera della Beata Paola vanta origini antichissime; sin dal secolo diciannovesimo, dopo il decreto di beatificazione della contessa Paola Gambara Costa,  nel periodo antecedente il 24 gennaio, giorno della sua ascesa al cielo, si incominciò a venerarne la figura con novene e riti religiosi che attiravano numerosi fedeli nella cittadina.  I viandanti provenienti dai paesi vicini ma anche dalle frazioni di campagna avevano bisogno di rifocillarsi e nelle numerose osterie di paese divenne abitudine accogliere i fedeli stanchi dal viaggio e dal digiuno (si andava a messa senza aver mangiato dal giorno prima per poter fare la comunione) con una corroborante minestra di trippe, logicamente accompagnata da buon vino.

Nel corso degli anni la festa attirava sempre più commercianti ambulanti, bancarelle di ogni sorta nonché spettacoli viaggianti determinando in effetti una grande e importante occasione di festa e di riunione in piazza di gente di ogni ceto e generazione; alla fiera della Beata Paola ci si trovava per suggellare contratti, per vendere ed acquistare bestiame e foraggi e armenti , conoscere le ultime novità e, non ultimo, trovare marito. Nei primi decenni del novecento si trovavano infatti  numerosi “bacialè”, sensali che mediavano tra le famiglie con figli in età da marito e negli anni a venire si instaurò una tradizione che durò decenni: alla fiera i ragazzi uscivano di casa con dei gessetti e, nel passeggiare sotto i portici, “segnavano” i cappotti delle ragazze per dichiarare il loro interessamento. La stagione invernale era adatta perché in campagna il lavoro era poco e c’era il tempo per i preparativi; ci si sposava a Pasqua e nell’estate la famiglia aveva due braccia in più per lavorare.

Con il passare degli anni le tradizioni si andarono a perdere ma non scemò la fede nella Beata Paola, con una venerazione che continuò negli anni e specialmente nel periodo della sua festa.

Fu per questo motivo che  una ventina di anni fa l’Associazione Commercianti ed Artigiani benesi si incaricò di promuovere la fiera della Beata Paola cercando di farla tornare un’occasione di incontro, di sano divertimento e di promozione commerciale ed artigiana nonché, vista la vocazione del nostro paese, agricola.
Il 2018 vede perciò un programma di tutto rispetto:

Il venerdì si comincia con una commedia teatrale tutta da ridere: scritta e interpretata dalla locale compagnia “Banda Brusca” in dialetto, sarà un’occasione per trascorrere una serata in allegria in compagnia di “EN MAESTRO PER ADRIANA”.

Un sabato sera, come da tradizione, all’insegna dello svago e del divertimento con serata gastronomica e musica ballando con Sonia de Castelli e la sua orchestra.

Una domenica in fiera veramente ricca di manifestazioni, incontri, esperienze.
La fiera-mercato commerciale, artigianale e agricola anche con prodotto biologici si estenderà su tutto viale Marconi e piazza Martiri continuando nel centro storico; in mattinata e nel pomeriggio sarà possibile ammirare la maestria degli artisti della motosega che eseguiranno sculture in  legno in diretta.
In piazza Botero i “giochi della tradizione” dell’associazione culturale “L’albero del Macramè” faranno divertire bambini e non con proposte ludiche antiche ma sempre entusiasmanti.
Gli animali  della “Majestic Falconry” incuriosiranno grandi e piccini con le loro dimostrazioni e stupiranno il pubblico con un grande spettacolo di falconeria nel pomeriggio.
La banda cittadina allieterà la mattinata con la sua musica e farà di contorno all’inaugurazione con tutte le maggiori autorità.
A mezzogiorno ci si ritroverà tutti al Palazzetto dello sport  per il pranzo tipico; ricorderemo le vecchie tradizioni del passato ma ci sarà spazio anche per i gusti dei bambini e di chi, pur non essendo bambino, non ama le trippe.
Durante tutta la giornata la Consulta giovanile e il gruppo cicloamatori benese distribuiranno punch, vin brulè e soma d’ai offerti dall’associazione commercianti e artigiani benesi.

A partire dalle ore 14,00 la Grande e tradizionale Rievocazione storico-religiosa della vita della Beata Paola nel vallone del Castello emozionerà come al solito migliaia di spettatori; la storia, seppur ambientata nel 15° secolo, ha degli insegnamenti sempre attuali e continua ad appassionare e a insegnare uno stile di vita francescano sempre attuale. Centinaia i figuranti in abiti d’epoca, cavalli, animale, interpreti ed attori non professionisti che si impegnano in questa manifestazione che dà lustro all’intera città.

Al termine in piazza San Francesco avverrà la premiazione del concorso “Una rosa per la beata”; verranno premiati coloro i quali, acquistata una pianta di rose a novembre dall’associazione, saranno riusciti, in ricordo del miracolo delle rose operato dalla Beata Paola, a far fiorire la rosa per il giorno della sua festa.

La fiera della Beata Paola è tutto questo e tanto altro ancora: bisogna partecipare per sperimentare l’atmosfera di festa e godere delle bellezze della città di Bene Vagienna.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop