Torino News

TORINO, 19 April 2018

Teatro Progetto Dame – Il teatro fuori dal teatro 20 – 21 – 22 aprile Settimo T.se

tre conferenze-spettacolo per avvicinare al teatro

progetto_dame_il_teatro_fuori_dal_teatro_20_21_22_aprile_settimo_t_se_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Tre “letture chiacchierate” ovvero tre conferenze-spettacolo per avvicinare al teatro attraverso la conoscenza dei grandi autori della drammaturgia occidentale scegliendo un punto di vista femminile. Shakespeare, Molière e uno studio su Goldoni, protagonisti di performance antologiche, informali, divertenti e corpose, rivolte a persone disabituate ma curiose, andandole a cercare dove potrebbero rifugiarsi, in Biblioteca, all’Unitre, all’Ecomuseo. Una proposta ludico-didattica e originale per conquistare nuovi spettatori, mostrando loro che teatro non è sinonimo di noia. Anzi. L’esperienza dello spettacolo dal vivo è ancora unica, irripetibile, intensa e vera.

A un anno dalla prematura scomparsa, dedichiamo le tre serate alla memoria dell’attrice, giornalista e amica Monica Bonetto.

 

 

Venerdì 20 aprile 2018 ore 21.30 -  Ecomuseo del Freidano via Ariosto 36 bis Settimo T.se

“Dame di Skakespeare”

lettura chiacchierata

di e con Daniela De Pellegrin e Maura Sesia

assistenza tecnica Renato Cavallero

luci Nicola Rosboch

 

debutto in occasione dei 450 anni dalla nascita di Shakespeare – 26 aprile 2014

estratti di William Shakespeare da Romeo e Giulietta, La bisbetica domata, Antonio e Cleopatra, Macbeth, Il mercante di Venezia e da Otello, Amleto, Come vi piace, Misura per misura, Giulio Cesare, Re Enrico VI parte I, Sogno di una notte di mezza estate

 

Le donne immaginate dal più grande drammaturgo occidentale, attraverso le indimenticabili battute che costellano la sua opera, costituita da trentotto splendidi testi. Il coraggio, la passione, la dignità, il delirio, la razionalità, nei sorprendenti caratteri di queste esemplari protagoniste, incastonate nella cornice farsesca di una relazione semi-seria tra una giornalista, che vorrebbe tenere una conferenza dotta ed un'attrice spiritosa, che tracima il suo ruolo di semplice esecutrice per partecipare alla dissertazione, arricchendola.

L’attrice e la giornalista, contrapposte nel carattere e nell’abbigliamento, si cimentano in un dialogo, o piuttosto in una lettura chiacchierata, in cui si incorniciano alcune tra le 150 figure femminili di Shakespeare, mescolando acume e crudeltà, ingenuità e poesia, dolcezza e fascino, divertimento e tragedia, seduzione e vittoria. Giulietta, Caterina, Cleopatra, Lady Macbeth, Porzia, ma anche altre, regine, nobili e popolane, al centro di trame imperiture, si confrontano con la realtà contemporanea e conquistano gli spettatori di oggi.

E nello scorrere delle battute resta spazio per divagazioni sulla pratica della scena, sull'emancipazione femminile, sulla settima arte, in un procedere diacronico, attraverso le epoche, per tornare ai testi, visti poi in una diversa, più intensa, luce.

Una performance letteraria con finalità didattiche, ludiche, ammalianti, proposta con leggerezza ed umorismo, per diffondere il verbo del Bardo di Avon, soprattutto quando fa parlare le signore.

“Dame di Shakespeare” è rivolto ad ogni genere di pubblico, dagli adolescenti, ai ragazzi delle scuole medie superiori, agli adulti ed è pensato anche per contesti non teatrali come circoli, biblioteche, sale multidisciplinari, centri culturali.

 

 

Sabato 21 aprile 2018 ore 21.30  -  Sala Levi Biblioteca Archimede piazza Campidoglio 50 Settimo T.se

“Dame di Molière”

di e con Daniela De Pellegrin e Maura Sesia

luci  Nicola Rosboch

collaborazione tecnica Renato Cavallero

Il teatro fuori dal Teatro per Trilogia delle Dame

 

estratti di Molière da:

Il malato immaginario, La scuola delle mogli, L’amore medico, Il borghese gentiluomo, Le preziose ridicole, Le donne sapienti, Il tartufo, Il misantropo, Dispetto d’amore, Don Giovanni

 

Di nuovo insieme dopo le Dame di Shakespeare, un’attrice ed una giornalista si incontrano per condurre una conferenza recitata, che diventerà una lettura chiacchierata, sui personaggi femminili di un altro grande autore della storia del teatro occidentale: Molière. Questa volta però l’impresa è più ardua: ci sono davvero, nelle opere di Molière, dame degne di essere raccontate? Chissà. Intanto si parla di Molière e della sua un’epoca, si percorre un periodo della storia del teatro, si affronta la condizione femminile, ci si inoltra nella straordinaria pittura dei caratteri di questo commediografo secentesco, ancora oggi rappresentato con successo e gradimento del pubblico che continua a rispecchiarsi nelle sue commedie. Perché i suoi eccelsi protagonisti maschili, da Il Malato Immaginario a Don Giovanni, da Il Misantropo a L’Avaro, trasudano modernità, nei risvolti di personalità sfaccettate, ricche, universali. E le donne? Appaiono, si intrufolano, saranno comunque prime attrici in questo percorso letterario, didattico, ludico, in questa conferenza non troppo formale, in questo incontro sul teatro, incastonato in un palcoscenico.

 

 

Domenica 22 aprile 2018 ore 18.00  -  Sala UniTre via Buonarroti 8/c Settimo T.se

“Mirandolina e le altre”

di e con Daniela De Pellegrin e Maura Sesia

primo studio

 

Un’attrice ed una giornalista si incontrano per condurre una conferenza-spettacolo sui personaggi femminili di un autore imprescindibile: Carlo Goldoni. Si tratta di uno dei pochi rappresentanti del teatro italiano a comparire nei repertori internazionali. Grande innovatore che impose il testo scritto alla decadenza della pur gloriosa Commedia dell’Arte, ha firmato più di 200 opere e sono molti i titoli dedicati alle donne, figlie, spose, vedove, signore o serve, a partire dalla commedia forse più famosa, “La Locandiera”, di straordinaria attualità. Mirandolina, protagonista della pièce, è una donna vincente o sottomessa? E quanto dista la parità tra i sessi, allora, come oggi?

 

Daniela De Pellegrin

Attrice, ha collaborato con Fondazione Teatro Piemonte Europa, Torino Spettacoli, Nuovo Teatro Ottanta, compagnia Iossetti e Beltramo, compagnia In Palcoscenico; ha partecipato a diverse fiction tv tra le quali “La leggenda del bandito e del campione”, “Olivetti, la forza di un sogno”, “Fuoriclasse 2”, “Non uccidere”, “Tango per la libertà”, “Sacrificio d’amore”, “Questo nostro amore ‘80”, al docufiction “Il terzo indizio” e al film “Al massimo ribasso” per la regia di Riccardo Iacopino.

 

Maura Sesia

Giornalista pubblicista esperta di teatro, speaker, collabora e ha collaborato con La Repubblica, Sipario, corrierespettacolo.it, Rete Culturale Virginia, Santibriganti Teatro e teatranza, Fondazione Piemonte dal Vivo, Scuola di Cirko Vertigo, Viartisti, Assemblea Teatro, Sistema Teatro Torino, Teatro Juvarra e Café Procope di Torino; ha ideato rassegnainsilenzio.  

 

Teatro Civico Garybaldi di Settimo Torinese

Via Partigiani 4, Settimo Torinese Posto unico € 8

Vendite anche online su Piemonte Ticket.

Apertura cassa teatro un’ora prima dello spettacolo.  Come arrivare: *bus 49 fermata Levi in via Ferraris  *Stazione FS-SFM. Informazioni e prevendite: Santibriganti Teatro  tel +39 – 011 – 645740 (dal lun. al ven. ore 14–18)

Teatro Civico Garybaldi di Settimo Torinese +39 – 011 –  8028501 www.santibriganti.it

santibriganti@santibriganti.it

Santibriganti Teatro è su facebook

 

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop