Torino News

TORINO, 20 April 2018

Teatro LA STATUA DI MARMO ovvero Intervista impossibile a Georg Friedrich Händel 20 aprile e 3 maggio 2018, ore 21

di Corrado Rollin con Sax Nicosia

la_statua_di_marmo_ovvero_intervista_impossibile_a_georg_friedrich_haendel_20_aprile_e_3_maggio_2018_ore_21_news_torino_torino_piemonte
  Sax Nicosia
Condividi
Indicazioni di contatto
CineTeatro Baretti
Via Giuseppe Baretti,4
Torino 
011 655 187  Link al sito 

20 aprile e 3 maggio 2018, ore 21
LA STATUA DI MARMO 
ovvero Intervista impossibile a Georg Friedrich Händel
di Corrado Rollin
con Sax Nicosia
musiche e immagini a cura di Corrado Rollin
direzione tecnic aAlberto Giolitti

 

ASSOCIAZIONE BARETTI

 

Johann Sebastian Bach in fondo era un provinciale, non uscì mai dalla Germania, scrisse più di 200 cantate sacre ed ebbe 20 figli. Georg Friedrich Händel era un uomo di mondo, indipendente, impresario di se stesso, corpulento, gaudente. Scrisse 50 opere liriche trescando e litigando con castrati e primedonne. Figli nemmeno uno.

Da giovane lasciò la Germania per venire in Italia, facendosi conoscere a Firenze, Roma e Venezia, senza mettersi mai al servizio esclusivo di nessuno, prima di arrivare in Inghilterra dove iniziò una carriera che gli ha dato una reputazione mondiale. È stato il primo musicista a meritarsi una biografia in forma di libro e il più ritratto prima dell’invenzione della fotografia. Con il suo Messia ha impedito la chiusura dell’orfanotrofio di Londra. Si è preoccupato dell’assistenza dei musicisti e in Gran Bretagna è considerato uno dei fondatori del loro sindacato. Händel è una miniera di aneddoti: di lui parlavano tutti i giornali, che diffondevano o inventavano scandali come oggi si fa con le stelle del cinema. Dimostrava una dedizione compulsiva al lavoro a spese di una famiglia mai creata, tutto immerso nell’incredibile mondo del teatro londinese. Cosa c’è di più simile a tanti idoli di oggi?

Insomma, una vera barockstar, da intervistare assolutamente, rivedendo con lui sul grande schermo tante arie tratte dalle sue opere, da anni in testa alle classifiche di vendita.

 

Corrado Rollindal 1985 è collaboratore del Teatro Regio per conferenze e audizioni discografiche. Per la Rai ha scritto e condotto vari cicli radiofonici sulla presenza della musica nella letteratura francese. Ha pubblicato tra l’altro Philidor, il musicista che giocava a scacchi e Già la mensa è preparata. Ricette all’opera e a concerto. Per la scena ha scritto Il misterioso potere. Mozart nello specchio degli scrittori; Ultime rondini; Il Concerto per violoncello; Il collegio musicale; Il farmacista burlato; Interviste impossibili a Goethe, Proust, Händel, Stendhal, Shaw,

Vivaldi, Sand, Beethoven, Shakespeare, Orfeo, Wagner, Luigi XIV. Per il Teatro Baretti di Torino coordina la non-stop musicale Mozart Nacht und Tag e i cicli di proiezioni operistiche BOH - Baretti Opera House. Per la Radiotelevisione Svizzera Italiana ha scritto e interpretato la trasmissione televisiva W Verdi, Giuseppe!

 

Sax NicosiaAttore e cantante, si diploma nel 2000 presso la Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino, fondata e diretta da Luca Ronconi.

Ha lavorato, fra gli altri, con Giancarlo Cobelli, Mauro Avogadro, Ugo Gregoretti, Davide Livermore, Jerome Savary e Slobodan Milatovic.

Nel 2009 è stato diretto da Carmelo Rifici al Piccolo Teatro di Milano, e recentemente ha lavorato con Serena Sinigaglia in "Nozze di Sangue" e "Eros & Thanatos".

Ha preso parte a diverse fiction fra cui "Le 5 giornate di Milano", "L’uomo sbagliato", "Nebbie e Delitti 3", nelle sit-com "Camera Cafè" e "Piloti", e recentemente in “Non Uccidere ”. Al cinema ha recitato in "L'uomo che ama" di Maria Sole Tognazzi, e nel 2012 è protagonista in "The Gerber Syndrome" di Maxì Dejoie.

Dal 2014 è nel cast di "Off Off Arturo" insieme ad Arturo Brachetti.

Collabora assiduamente nell’ambito dell’opera lirica con il regista Davide Livermore, sia in qualità di attore che di assistente alla regia, e nel febbraio del 2017 dirige “La Bohème” di Puccini presso il teatro NCPA di Mumbai, India.

 

INFO E BIGLIETTERIA

Per tutti gli spettacoli: Intero € 12,00; Ridotto (over 65 | under 25) € 10,00

Convezione a 4 spettacoli € 32,00

 

Il Baretti aderisce all’iniziativa promossa dalla Città di Torino che favorisce l’ingresso a un prezzo speciale per i possessori del carnet PASS 60. Si accettano prenotazioni (preferibilmente) via e-mail o telefoniche. I biglietti prenotati possono essere ritirati la sera stessa dello spettacolo fino a 15 minuti primadell’orario di inizio. Dopo tale termine la prenotazione non è più considerata valida.

 

PRENOTAZIONI

prenotazioni@cineteatrobaretti.it - www.cineteatrobaretti.it  - tel. +39 011 655187

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop