Torino News

TORINO, 11 May 2018

Varie Jeremy Rifkin presenta il film 'La terza rivoluzione industriale' Lunedì 14 maggio, Aula Magna del Campus Luigi Einaudi Torino

Aspettando il 21° Festival CinemAmbiente

jeremy_rifkin_presenta_il_film_la_terza_rivoluzione_industriale_lunedi_14_maggio_aula_magna_del_campus_luigi_einaudi_torino_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Jeremy Rifkin sarà presente lunedì 14 maggio, alle ore 9, nell’Aula magna del Campus Luigi Einaudi (Lungo Dora Siena 100 A), per introdurre la proiezione del film documentario La terza rivoluzione industriale, tratto dal suo saggio omonimo, nel corso di un appuntamento organizzato dal Festival CinemAmbientein collaborazione con il Corso di Laurea Magistrale in Economia dell’Ambiente, della Cultura e del Territorio dell’Università degli studi di Torino. 

Presentato in anteprima italiana lo scorso febbraio alla Camera dei deputati, il film è stato realizzato da VICE, la Media company statunitense numero uno al mondo per contenuti destinati ai millennial – suo principale target – in stretta collaborazione con lo stesso Rifkin. Diretto dal regista canadese Eddy Moretti, il lungometraggio ha l’obiettivo di garantire massima accessibilità e una diffusione capillare ai contenuti del volume scritto dall’economista statunitense (pubblicato in Italia da Mondadori con il titolo La terza rivoluzione industriale. Come il "potere laterale" sta trasformando l'energia, l'economia e il mondo), che nel film ne illustra e spiega i capisaldi e le tesi fondamentali. L’incontro con l’autore, seguito dalla proiezione, offrirà quindi una duplice opportunità per accostarsi nel modo più diretto a un testo che fornisce una nuova lente per comprendere i radicali cambiamenti destinati a influenzare la nostra economia, società e governance nei prossimi anni e una mappa per navigare verso la prossima tappa del viaggio della specie umana.

 

L’appuntamento è a ingresso libero per gli studenti e per tutto il pubblico interessato (fino a esaurimento dei posti disponibili; capienza massima 324 persone).  Info: Festival CinemAmbiente; tel. 011 8138860; festival@cinemambiente.it; www.cinemambiente.it

 

The Third Industrial Revolution: A Radical New Sharing Economy diEddy Moretti(USA 2017, 104’)

L'economia globale è in crisi. L'esaurimento delle risorse naturali, il declino nella produttività, la crescita a rilento, l'aumento della disoccupazione e un'ineguaglianza sempre più marcata: tutto ci costringe a ripensare i nostri modelli economici. Che cosa fare, ora? Nel film, l'economista Jeremy Rifkin presenta una mappa per navigare un nuovo sistema economico: la terza rivoluzione industriale, resa possibile dalla convergenza di diverse tecnologie come la comunicazione internet in 5G, la nuova mobilità driverless, e una piattaforma per l’Internet delle cose che collega le strutture residenziali, commerciali e industriali.Le infrastrutture intelligenti del 21esimo secolo permettono lo sviluppo di una sharing economyradicale, che sta già trasformando il modo in cui gestiamo e facciamo muovere l'economia.

Grazie alle infrastrutture che utilizzano l'Internet delle cose, si possono sfruttare grandi quantità di dati e la possibilità di analizzarli per sviluppare algoritmi che stimolano l’efficienza e abbassano drasticamente i costi marginali di produzione e distribuzione di una vasta gamma di beni e servizi. Oggi, milioni di persone in tutto il mondo producono musica, video, contenuti sui social media, energia rinnovabile, case, automobili, contribuiscono a Wikipedia, frequentano università online, e condividono questi e altri beni e servizi.

Nella sharing economyil possesso lascia il posto all’accesso, venditori e compratori sono sostituiti da fornitori e utenti, i prosumer prendono il posto di possessori e lavoratori, il capitale sociale diventa importante quanto il capitale di mercato, il consumismo si piega alla sostenibilità, e gli indici della qualità della vita diventano più importanti del PIL. La sharing economy, con i suoi costi marginali azzerati, è un’economia circolare in cui beni e servizi vengono ridistribuiti tra tutti gli utenti, riducendo così drasticamente l’impronta ecologica della società. Ma, con il cambiamento climatico che devasta il pianeta, il passaggio a una nuova era economica deve avvenire in fretta. Rivoluzioni di questa portata richiedono volontà politica e un profondo cambiamento ideologico.

 


La 21aedizione del Festival CinemAmbiente, organizzato dall’Associazione CinemAmbiente e dalMuseo Nazionale del Cinemasi svolgerà a Torino dal 31 maggio al 5 giugno 2018.  

 

 

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop