Milano News

MILANO, 18 May 2018

Varie Si inaugura a Milano Bell Nett, uno spazio confiscato alle mafie e restituito alla comunità

Appuntamento il 22 maggio 2018 a partire dalle 18.30

Condividi

Milano, 18 maggio 2018 – Martedì 22 maggio alle 18.30 si terrà la festa di inaugurazione di Bell Nett, lo spazio di l.go F.lli Cervi, 1 a Milano (MM1 Pasteur), confiscato alle mafie e assegnato dal Comune di Milano alla Cooperativa COMIN
Dopo un primo momento riservato ai saluti delle Istituzioni e delle Associazioni Locali, tra cui Libera, interverranno Francesca Ambrosoli e Gianluca Buttolo, autore della graphic novel “La scelta. Giorgio Ambrosoli”. A seguire aperitivo e musica dal vivo

Prima di essere confiscato alle mafie lo spazio di largo F.lli Cervi era una lavanderia, e anche da lì viene il nome di "Bell Nett", sebbene il significato più intrinseco sia proprio quello di sottolineare la rinascita nella legalità di un bene che viene restituito alla comunità locale.    

“Riteniamo – spiega Emanuele Bana, presidente di COMIN – che la lotta all’illegalità e alla criminalità non sia solo una questione di ordine pubblico e di azione repressiva, ma che sia, soprattutto nel lungo periodo, una questione di promozione dell’identità collettiva e del bene comune. Crediamo che crescita e rafforzamento di una cultura della legalità passino soprattutto per lo sviluppo della coesione sociale, cioè attraverso la progressiva crescita del senso di appartenenza alla propria comunità. È importante quindi sollecitare l'identità collettiva e il senso di appartenenza al proprio territorio, partendo dalla promozione di spazi di incontro in cui le scelte possibili e le soluzioni ai problemi siano promosse con e dagli abitanti stessi”

"Bell Nett" sarà uno spazio destinato alle seguenti attività:

  • promozione della solidarietà tra famiglie
  • animazione di gruppi di auto aiuto
  • servizi per famiglie e genitorialità
  • animazione socio-culturale orientata alla cultura della legalità 

Fondamentale poi la connessione con lo sportello We-Mi Venini del Comune di Milano gestito sempre da COMIN e attraverso il quale si intercettano bisogni, desideri e interessi dei cittadini del quartiere. I due spazi si trovano a pochi metri di distanza l’uno dall’altro. 

"Bell Nett" vedrà COMIN operare in rete con altre realtà sociali: cooperativa B-CAM, associazione La Carovana e ASD Muoviti. 



COMIN 
La Cooperativa Sociale COMIN nasce nel 1975 a Milano allo scopo di realizzare interventi educativi a favore di bambini e famiglie in difficoltà. I settori tradizionali dell’accoglienza in comunità e dell’assistenza domiciliare ai minori, nel corso degli anni, sono stati affiancati da interventi di promozione dell’affido familiare, del benessere e della coesione sociale di giovani e famiglie. Particolare attenzione è rivolta agli stranieri. Dal 2002, attraverso il progetto Cassiopea, COMIN si occupa anche di ricongiungimenti familiari. 
COMIN, oggi, è articolata in 5 Unità Territoriali [U.T. Milano, U.T. Ovest (Rhodense-Magentino), U.T. Pavese, U.T. Giussano, U.T. Martesana], che rappresentano la Cooperativa in ciascun territorio. Attraverso i suoi interventi, ogni anno, raggiunge oltre 2.000 persone tra beneficiari diretti e indiretti. Per COMIN benessere e disagio devono entrare in contatto e dialogare, alla ricerca comune di soluzioni creative che rispondano alle esigenze della collettività. Occorre, per questo, favorire occasioni d’incontro e relazione, dando vita a contesti comunitari che divengano progressivamente capaci di esprimere solidarietà tanto al loro interno quanto all’esterno.
COMIN conta oltre 200 soci tra lavoratori e volontari, a cui si aggiungono alcuni lavoratori non soci.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop