Torino News

TORINO, 24 May 2018

Musica Concerto di Organalia 2018 a Mezzenile Sabato 26 maggio, alle 21, nella Chiesa parrocchiale di San Martino vescovo

Condividi

Sabato 26 maggio, alle 21, nella Chiesa parrocchiale di San Martino vescovo (Via Murasse, 17) a Mezzenile, si terrà il concerto di Organalia 2018 con la partecipazione dell’Accademia del Ricercare e dell’organista Matteo Cotti. 

Gli interpreti

L’Accademia del Ricercare è un’associazione di musicisti specializzati nell’esecuzione della musica antica (sec. X– XVIII), nata con l’intento di recuperarne e diffonderne la pratica e la cultura. In oltre quindici anni di attività il gruppo, nelle sue diverse formazioni ha effettuato più di 900 concerti ed è stato invitato ad esibirsi per importanti istituzioni musicali, festival nazionali ed internazionali di alto livello.Ne è direttore fin dalla fondazione Pietro Busca. A Mezzenile l’Ensemble strumentale sarà così formato: Luisa Busca, Lorenzo Cavasanti, Manuel Staropoli (flauti), Antonio Fantinuoli (violoncello), Claudia Ferrero (clavicembalo). 

Matteo Cotti è nato nel 1990. Si è diplomato nel 2012 in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino con Guido Donati e, nel 2014 presso lo stesso istituto, in pianoforte avendo studiato con Maria Clara Monetti e Luigi Mariani. Attualmente prosegue lo studio dell’organo con Gianluca Cagnani e del clavicembalo con Elisabetta Guglielmin. Ha all’attivo numerosi concerti in cui si è esibito come organista, pianista e clavicembalista, sia da solista che in formazioni strumentali. Matteo Cotti siederà alla consolle dello splendido organo costruito nel 1991 da Ponziano Bevilacqua. Ubicato entro una cappella laterale, in cornu Evangelii, lo strumento è contenuto in una cassa limitata alla parte frontale, a torri, di semplice fattura. È dotato di 2 manuali, in consolle a finestra, con 61 tasti ciascuna ed estensione Do1-Do6 ed una pedaliera concava parallela con 30 tasti; estensione Do1-Fa3. I registri sono azionabili mediante pomelli estraibili disposti su colonne ad entrambi i lati delle tastiere. La trasmissione è meccanica. Il temperamento è ben temperato Bach 1722 WTC-Lehman (http://www.larips.com). Il corista è 437 Hz a 15°C. E’ stato intonato da Marco Renolfi nel 2013. 

Il programma e il Compact Disc 

Il concerto è stato costruito intorno alla figura di Georg Philip Telemann, compositore nato a Magdeburgo il 14 marzo 1681, morto ad Amburgo il 25 giugno 1767, del quale verrà presentato, proprio in questa serata, il compact disc del marchio discografico Elegia Classics (ELECLA18055) dedicato ai Concerti per due, tre e quattro suonatori. In alternatim, l’organista chierese Matteo Cotti eseguirà alcuni brani all’organo. Ma vediamo, in dettaglio, il programma ricchissimo dell’appuntamento di Mezzenile. 

Sarà Matteo Cotti all’organo ad aprire con il Concerto per due violini Re minore di Antonio Vivaldi nella trascrizione per organo curata da Johann Sebastian Bach. Quindi, l’Accademia del Ricercare eseguirà di Telemann il Concerto Polonois per tre flauti e basso continuo e, a seguire, la Triosonata per due flauti e basso continuo. Matteo Cotti farà ascoltare di Bach la Triosonata in Do minore BWV 526 e l’Accademia del Ricercare proseguirà con Georg Philipp Telemann eseguendo l’Introduzzione a tre in Do maggiore per due flauti e basso continuo e il Quartetto in Re minore per flauto dolce, due traverse e basso continuo. Il gran finale è affidato a Matteo Cotti che suggellerà la memorabile serata con uno dei capolavori di Johann Sebastian Bach: Toccata Adagio e Fuga in Do maggiore BWV 564

Le collaborazioni 

Il concerto di Mezzenile si avvale del patrocinio e del sostegno dell’ Unione Montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone e del Comune di Mezzenile.

L’ingresso è, come di consueto, con libera offerta.

Sul web:

www.organalia.org

www.elegiaclassics.com 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop