Torino News

TORINO, 20 November 2018

Varie PETER CAMERON alla Scuola Holden martedì 27 novembre alle ore 19

con Federica Manzon, scrittrice

peter_cameron_alla_scuola_holden_martedi_27_novembre_alle_ore_19_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Uno dei più raffinati scrittori americani contemporanei, stimato dal pubblico e dalla critica per il suo stile elegante e lineare, sensibile e introspettivo, torna a Torino. È Peter Cameron, classe 1959, laureato in letteratura inglese a New York, autore di romanzi che sono gemme del panorama letterario. Libri splendidi come Quella sera dorata (2006), commedia brillante e feroce, Un giorno tutto questo dolore ti sarà utile (2007), opera di singolare grazia, ironico e malinconico, e ancora Coral Glynn (2012), viaggio lieve e imprevedibile, raccontano l’animo umano, esplorano i rapporti tra le persone e la realtà che ci circonda. A questi si aggiunge il nuovo Gli inconvenienti della vita (Adelphi), che lo scrittore presenta alla Scuola Holden Storytelling & Performing Arts (piazza Borgo Dora, 49) martedì 27 novembre, ore 19 in dialogo con la scrittrice Federica Manzon per la rassegna Giorni Selvaggi. In cammino verso maggio. Il giorno dopo, mercoledì 28 novembre, Peter Cameron incontra studenti e studentesse del Convitto Nazionale Umberto I.

 

Gli inconvenienti della vita è un intreccio di storie che raccontano due diverse e molto singolari forme di inquietudine: il malessere sottile che si allarga come una crepa nella vita in comune di due uomini e la lunga guerra «misteriosa e mai dichiarata» in cui può trasformarsi un matrimonio di vecchia data. Le due coppie protagoniste non potrebbero essere più distanti: lo scrittore in crisi creativa che divide un appartamento a Tribeca con un avvocato in carriera, e i due pensionati di una spenta cittadina di provincia, dove gli unici eventi degni di nota sono le periodiche inondazioni del fiume e gli appuntamenti della chiesa metodista.

 

È «un vivere fasullo, rabberciato, sempre lì lì per implodere o franare»; e infatti, sotto la superficie, questi rapporti vanno in pezzi sotto i nostri occhi, lasciandoci attoniti e frastornati. Solo Peter Cameron sembra avere ancora il coraggio, e la forza stilistica, di trasformare storie simili in opere di varia lunghezza, fatte di dettagli che riconosciamo, e del vuoto spesso atroce che li separa. Perfette trappole narrative in cui scivolare è facilissimo, e istantaneo rimanere prigionieri. Senza però provare, mai, il desiderio di liberarsene.

 

 

Giorni Selvaggi. In cammino verso maggio

Dopo il successo dello scorso anno, la rassegna che ha portato in città il meglio della letteratura proveniente da ogni parte del mondo, torna per animare di nuovo la vita culturale torinese. È la seconda edizione di Giorni Selvaggi, che – in nome della condivisione di competenze e idee – mette insieme Fondazione Circolo dei lettori, COLTI Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti, Scuola Holden Storytelling & Performing Arts, Biblioteche Civiche Torinesi e TorinoReteLibri per un’altra vivace stagione di incontri e dialoghi con grandi scrittori della contemporaneità.

 

Giorni Selvaggi porta gli autori dai lettori, stimolando curiosità e dialogo intorno ai libri, diffondendo cultura e nuove storie su tutto il territorio cittadino, grazie alla presenza preziosa delle librerie, biblioteche di quartiere e delle scuole. E in questo irrequieto 2018, il filo rosso della ricerca vuole essere la volontà curiosa di comprendere il nostro tempo, fissando delle coordinate.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop