Torino News

TORINO, 12 January 2019

Varie Chiesa del S. Sudario restituita alla città. Museo della Sindone Torino

in via Piave a Torino

chiesa_del_s_sudario_restituita_alla_citta_museo_della_sindone_torino_news_torino_torino_piemonte
Condividi

La Chiesa del SS Sudario è stata finalmente riconsegnata alla Città. Con una cerimonia, venerdì 11 gennaio, scandita in due momenti, alle 12 e alle 17, il gioiello settecentesco di via Piave a Torino – che ospita nella sua cripta il Museo della Sindone e che da sempre appartiene alla Confraternita del SS. Sudario – è stata riaperta, dopo un complesso intervento di risanamento e restauro della sua volta a botte affrescata negli anni ’30 del 700 dai pittori Piero Alzeri e Michele Antonio Milocco.

Il recupero – un progetto da oltre cento mila euro – è stato possibile grazie al sostegno congiunto di Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo e Niaf (National Italian American Foundationdi Washington) e al lavoro di un team di tredici restauratici del Centro Conservazione e Restauro della Venaria Reale che ha condotto gli interventi sulla volta.

Niente di più opportuno di un’inaugurazione a più voci per sottolineare la coralità del progetto; per segnalare che l’urgente programma di recupero non sarebbe stato possibile senza la sensibilità e le risorse di una cordata di enti a vocazione internazionale e tuttavia saldamente radicati sul territorio piemontese.

Finalmente riaperta, la Chiesa potrà tornare a servizio delle funzioni religiose e degli incontri dei Confratelli del SS. Sudario. Ma l’intenzione è quella di estenderne la fruizione alla città, innanzitutto inserendola nel percorso del Museo della Sindone e poi con calendari di mostre, conferenze e concerti. Il primo incontro in agenda è stato quello in programma proprio l’11 gennaio, alle 21, su iniziativa dell’Associazione musicale culturale Musicaviva di Torino. Altri ne seguiranno a sottolineare il profondo radicamento della Chiesa nel tessuto sociale e culturale della città.




Il museo della Sindone è situato in Via San Domenico n. 28 e dista circa dieci minuti a piedi dalla Cattedrale.
La visita al Museo si effettua con l’ausilio di audioguide in cinque lingue (italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo).

Per i gruppi superiori a venti persone è necessaria la prenotazione:
museo@sindone.org
Tel +39 011 4365832
Fax +39 011 4319275

Orari di visita:
Tutti i giorni, 09:00-12:00 e 15:00-19:00 (ultimo ingresso 1 ora prima della chiusura).

Prezzo del biglietto (comprensivo di audioguida)

INTERI
€ 8,00


Organizzato in mostra permanente il 4 giugno 1936 su iniziativa della Confraternita del Santissimo Sudario, il Museo della Sindone venne inaugurato nella nuova ed attuale sede, la cripta della chiesa del SS. Sudario, alla presenza del card. Giovanni Saldarini, Arcivescovo di Torino, 15 aprile 1998.

L’attuale allestimento offre un’informazione completa sulle ricerche sindonologiche dal ‘500 ad oggi cogliendone gli aspetti storici, scientifici, devozionali e artistici.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop