Torino News

TORINO, 14 January 2019

Varie GiovedìScienza presenta Serena Aneli - Aula magna Cavallerizza Reale Università di Torino giovedì 17 gennaio 2019

ore 17.45

giovediscienza_presenta_serena_aneli_aula_magna_cavallerizza_reale_universita_di_torino_giovedi_17_gennaio_2019_news_torino_torino_piemonte
Condividi

GiovedìScienza, la manifestazione dedicata alla scienza raccontata dal vivo dai suoi protagonisti che da più di trent’anni coinvolge migliaia di persone per riflettere insieme sulle più attuali tematiche scientifiche.

Ci eravamo tanto amati” è il titolo dell’appuntamento che avrà come tema l’eredità genetica dell’uomo di Neandertal e sarà condotto da Serena Aneli, biologa molecolare e cellulare, collaboratrice dell’Università di Oxford nell’ambito di genetica evolutiva umana e vincitrice del premio GiovedìScienza per giovani ricercatori 2018.

Il bando del concorso indetto da GiovedìScienza, che anche quest’anno premierà il miglior giovane ricercatore 2019, aprirà in questi giorni.

 

CI ERAVAMO TANTO AMATI - L’eredità genetica dell’uomo di Neandertal

È stato probabilmente il desiderio di vedere che cosa ci fosse oltre l’orizzonte a spingere i nostri antenati, i Sapiens, lontano dalla loro casa: l’Africa. Non avrebbero mai immaginato di trovare uomini simili a loro, i Neandertal, in Eurasia da molto tempo. Che cosa pensarono non possiamo saperlo, ma possiamo ricostruire quello che avvenne studiando le tracce lasciate da quell’incontro nel nostro DNA. Le due specie si incrociarono: dall’1 al 3% del genoma delle popolazioni umane moderne non africane è di

origine neandertaliana. Quali regioni di DNA abbiamo ereditato da questi nostri lontani parenti? A che cosa servono oggi? A queste e altre domande cercheremo di rispondere, in un viaggio lungo centinaia di migliaia di anni fino agli albori della nostra storia, per arrivare alla domanda più importante: chi siamo?

 

Serena Aneli

Astigiana, dopo la laurea in Biologia Molecolare e Cellulare inizia il dottorato in Scienze Biomediche e Oncologia presso l’Università di Torino e la fondazione IIGM (Italian Institute for Genomic Medicine), specializzandosi in bioinformatica applicata a dati di genetica di popolazioni e dati clinici. Nell’ambito di un progetto che prevede lo studio della variabilità genetica della popolazione italiana, inizia a collaborare con il gruppo di genetica evolutiva umana dell’Università di Oxford. Ha vinto il Premio GiovedìScienza per giovani ricercatori 2018.



17 Gennaio 2019, ore 17.45, Aula magna Cavallerizza Reale Università di Torino

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop