Torino News

TORINO, 17 January 2019

Varie FISH&CHIPS FILM FESTIVAL programma venerdì 18 gennaio 2019

Festival internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale

fish_chips_film_festival_programma_venerdi_18_gennaio_2019_news_torino_torino_piemonte
  Russ Meyer
Condividi

Nel secondo giorno di FISH&CHIPS, il Festival internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale in programma fino a domenica 20 gennaio a Torino, entrano sempre più nel vivo i concorsi per decretare i migliori film erotici e pornografici contemporanei, che hanno saputo mostrare le innumerevoli sfaccettature della sessualità, in modo libero, originale e di qualità.

 

A partire dalle ore 14.30 4 dei lungometraggi in concorso saranno proiettati al Cinema Massimo (programma dettagliato a seguire): la potenza gioiosa e distruttrice dell’adolescenza di WE (Wij) di Rene Eller cede il passo al primo lungometraggio del duo italiano Rosario Gallardo, CUMPER (alle 17). Star di Instagram e della scena LGBTQ di Barcellona la protagonista di SAMANTHA HUDSON, UNA HISTORIA DE SEXO, FE Y ELECTROQUEER di Joan Porcel (alle 19) che parla in modo libero di fede e sessualità, seguito (alle 20.30) da BEDBUGS di Jan Henrik Stahlberg in cui padre e figlio mettono in campo il loro rapporto con il sesso in una riflessione sulla virilità al tempo dei social network. Per la sezione corti, invece, l’appuntamento è alle ore 11.30 al Cinema Massimo, con il Concorso Corti 3: proiezione di 6 film brevi provocatori e incisivi provenienti da tutto il mondo.

 

Due gli omaggi che il Festival vuole dedicare oggi alle pietre miliari che hanno fatto la storia della produzione cinematografica erotica: alle 19.00 al Blah Blah, in collaborazione con TOHorror Film Fest, OMAGGIO A JOE D’AMATO, maestro indiscusso del b-movie italiano, con la proiezione di una delle sue pellicole più note e crude: ANTROPOPHAGUS. Introduce Davide Pulici, fondatore e vice-caporedattore di “Nocturno”.  A seguire il corto fuori concorso FREELANCER di Francisco Lacerda (2017, Portogallo, 15'), presentato in concorso al TOHorror 2018.

Con il Party in sala ULTRAVIXENS FOREVER!, in collaborazione con Bitter Rouge / Compagnia dei Caraibi, F&C vuole celebrare il quarantennale dell'uscita di BENEATH THE VALLEY OF ULTRA-VIXENS di Russ Meyer, capolavoro del cinema erotico. Drink, musica e, a fare da cornice visiva, le bizzarre avventure a sfondo sessuale della voluttuosa maggiorata Francesca Kitten Natividad, protagonista del film. Appuntamento in sala alle 22.30, Cinema Massimo. Ingresso 5 euro.

 

Inoltre, anche quest’anno Fish&Chips Film Festival non si ferma alla sala e propone incontri ed eventi collaterali, attraverso i quali vuole indagare il mondo della sessualità a 360 gradi. In programma nella giornata di venerdì 18 gennaio: alle ore 14.30 una riflessione sull’evoluzione del genere INCONTRO SULL’EVOLUZIONE DEL PORNO moderato dal professore Gabriele Rigola. Con l’intervento di: Davide Ferrario, regista; Pierre Emö, performer; Sandro Avanzo, critico cinematografico; Slavina, scrittrice e pornografa femminista. Alle 18.00 l’INCONTRO ‘MOLTO PIACERE’. Tre fra le più interessanti pubblicazioni nazionali indipendenti su corpo, erotismo e pornografia si raccontano: Pleasure Rocks (Milano), Ossì (Roma) e Frute (Udine). L’incontro è a cura di Pornopoetica (Titta Cosetta Raccagni e Barbara Stimoli). Entrambe gli incontri si svolgeranno presso lo spazio Spacenomore a ingresso libero.

 

Per tutta la durata del festival è visitabile la mostra GINGER&GLAMOUR - MOSTRA DI MANIFESTI E LOCANDINE EROTICO/PORNOGRAFICHE DA COLLEZIONE allo Spacenomore, dalle 11.30 alle 19.30. Ingresso libero.

 

 

FISH&CHIPS FILMFESTIVAL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA EROTICO e DEL SESSUALE

4a edizione 17 - 20 gennaio 2018, Torino

 

Realizzato da Associazione Fish&Chips

In partnership con Museo Nazionale del Cinema

Sponsor: Bitter Rouge

Sponsor tecnici: Giano Design, Poormanger, Silvia Picari, Wovo, Stramonio, Lacumbia Film, Wetaxi

Partner tecnici: Blah Blah, Bunker, Spacenomore, GxT

In collaborazione con PAV - Parco Arte Vivente, Piemonte Movie, Seeyousound, TOHorror, Dams Torino

Con il patrocinio di Città di Torino

Media Partner: Cielo, Revry, Cinemaitaliano.info, Agenda del Cinema Torino, Taxidrivers

 

Luoghi

Cinema Massimo Via G. Verdi, 18 / Blah Blah Via Po, 21 / Spacenomore Via Giambattista Bogino, 9 / Bunker Via Niccolò Paganini, 0/200 / PAV – Parco Arte Vivente Via Giordano Bruno, 31

 

Info

www.fishandchipsfilmfestival.com |info@fishandchipsfilmfestival.com

Facebook facebook.com/fishandchipsfilmfestival |Twitter twitter.com/fish_chipsff | Instagram instagram.com/fishandchipsfilmfest

 

  

 

 

PROGRAMMA DI VENERDì 18 GENNAIO

 

Dalle 11.30 alle 19.30 dal 17 al 20 GENNAIO - Spacenomore. Ingresso libero

GINGER&GLAMOUR – MOSTRA DI MANIFESTI E LOCANDINE EROTICO/PORNOGRAFICHE DA COLLEZIONE  

A cura di Massimo Russo

Dalle sale buie dei cinema a luci rosse degli anni Settanta e Ottanta, Ginger & Glamour presenta in mostra una selezione di manifesti di film hard, ormai documenti di cronaca e di analisi sociologica di un'epoca tanto moderna quanto naïve. Le locandine, ammiccanti e quasi mai esplicite, sono testimoni di un periodo in cui ancora esisteva la trasgressione: i curiosi reperti di un tempo nemmeno così lontano, che a noi non appaiono più né provocanti né provocatori, lasciano così spazio a una sensazione di nostalgia e rimpianto nell'evocare un passato prossimo che sembra veramente distante secoli.

 

Ore 11.30 - Cinema Massimo Sala 3 

* Concorso Corti 3 *

FACE THE STRANGE di Christian Voldborg Andersen (2017, Danimarca, 10')

Fanatismo, eteronormatività, monogamia: i nemici contro cui combatte. Provocazione: la forza propulsiva che lo ha spinto a dedicarsi all'arte. Benvenuti nel mondo del filmmaker danese Knud Vesterskov, che qui ripercorre la sua carriera di videoartista queer.

THE INSECURITIES OF DILL di Robert Trott (2017, Regno Unito, 7')

Essere trattato come un oggetto. Dover soddisfare gli appetiti sessuali di una persona che si ama senza che i propri sentimenti vengano riconosciuti: dura la vita per Dill, vibratore infelice. Forse le cose stanno per cambiare. Ma siamo proprio sicuri?

WICKED WOMEN di Anna Brownfield (2018, Australia, 6')

Quando, nel 1988, nasce “Wicked Women”, fanzine dedicata all'universo lesbico e fetish, nessuno avrebbe potuto immaginare che sarebbe diventata una delle pubblicazioni più innovative e amate nel mondo queer autraliano. Questa è la sua storia.

SWITCH di Marion Renard (2018, Belgio, 18')

Cambiare sesso, come le lumache: questo è quello che succede a un'adolescente proprio quando un'amica sta per regalarle l'orgasmo che tanto attendeva. Una disdetta surreale? Un problema insormontabile? Forse no, dipende da come si guarda alla questione.

JE LES AIME TOUS di Guillaume Kozakieviez (2016, Francia, 29')

Solange si prostituisce in casa, annota meticolosamente le caratteristiche dei suoi clienti, sta scrivendo un romanzo autobiografico, ha un rapporto difficile con la figlia. Ispirato alla vita di Grisélidis Réal, prostituta, scrittrice, sovversiva francese.

SIMBIOSIS CARNAL di Rocío Álvarez (2017, Belgio, 10')

Nella storia dell'umanità il desiderio femminile ha sempre occupato un ruolo marginale: negletto, censurato fino a negarne l'esistenza, per secoli nella nostra Società ha rappresentato un tabù tenuto ben nascosto. Ma oggi come viene vissuto?

 

Ore 14.30 - Cinema Massimo Sala 3 

* Concorso Lunghi *

WE (Wij) di Rene Heller (2018, Paesi Bassi/Belgio, 100') 

Un gruppo di otto adolescenti, un villaggio tra Belgio e Olanda, l'arrivo dell'estate. A fare da collante tra loro il desiderio di scoperta del mondo e la spinta a sovvertirne le regole. A creare un legame la necessità di dare sfogo alle proprie pulsioni sessuali, alle quali abbandonarsi in modo gioioso. Ma, quando l'innocenza lascia il posto a nuovi istinti, è ormai troppo tardi e il gioco può mostrarsi pericoloso. E con esiti drammatici.

* Corto Fuori Concorso *

QUEERE TIERE di Ana Angel (2017, Germania, 4')

Giraffe gay, primati promiscui, albatri lesbiche: nonostante quello che ci vogliono far credere, l'omosessualità è tutt'altro che contro natura. Come ci dimostra la rapper tedesca Sookee con il pezzo che dà il titolo a questo colorato videoclip queer.

 

Ore 14.30 - Spacenomore. Ingresso libero

INCONTRO SULL’EVOLUZIONE DEL PORNO

In questi 4 anni Fish&Chips ha cercato di offrire diversi spaccati della produzione cinematografica a luci rosse di ieri e di oggi: da Behind the Green Door ai corti di Erika Lust, dal Caligola di Tinto Brass al porno-femminismo di Candida Royalle, fino al progetto NSFW di educazione sessuale Sex School. Adesso tiriamo le fila di questo percorso insieme a registi, storici, attivisti e performer che si occupano di approfondire l’evoluzione di un genere che attraversa le epoche e ne rispecchia gli aspetti più profondi. 

Modera Gabriele Rigola, professore. Intervengono: Davide Ferrario, regista; Pierre Emö, performer; Sandro Avanzo, critico cinematografico; Slavina, scrittrice e pornografa femminista.

 

Ore 17.00 - Cinema Massimo Sala 3 

* Concorso Lunghi *

CUMPER di Rosario Gallardo (2018, Italia, 59') 

Quattro persone legate dal desiderio sono una famiglia? Due coppie, una di ventenni e una di quarantenni, viaggiano verso Roma per andare a fare una performance in un festival postporno. Colgono l’occasione per girare un film di sesso e, oltre a farne tanto, prendono consapevolezza del loro rapporto... L'esordio nel lungometraggio di Rosario Gallardo, che torna al Fish&Chips con un'opera che rifiuta la finzione, girata in cinque giorni a bordo di un camper.

* Corto Fuori Concorso *

TONY TORINO di Rosario Gallardo (2018, Italia, 13')

Rosario Gallardo trasmette un live show porno per cam4, invitando come ospite uno sconosciuto, Tony Torino, con cui ha rapporti sessuali. L’esperienza sembra molto positiva, ma rivela a posteriori delle paure su cui i coniugi Gallardo si confrontano.

 

Ore 18.00 - Spacenomore. Ingresso libero

INCONTRO ‘MOLTO PIACERE’

A cura di Pornopoetica (Titta Cosetta Raccagni e Barbara Stimoli)

Presentazione e dialogo tra pubblicazioni indipendenti che raccontano di corpi erotismo e pornografia.

Pleasure Rocks (Milano): una ricerca sul confine tra eros e pornografia, per nuovi immaginari e piaceri non convenzionali, che al tempo stesso parla del piacere in sé, “il piacere è bello/spacca”, e dell’infinita possibilità del piacere, qui “il piacere delle pietre”. Il progetto è una collaborazione tra Pornopoetica e l’artista visiva e fotografa Alessia Bernardini.

Ossì (Roma): una fanzine erotica autoprodotta, un giornaletto porno fatto bene. In ogni numero, un racconto zozzo da mondi che speriamo esistano davvero e le foto sexy scattate da qualcuno che vorresti ti conoscesse. In più, una playlist da sesso come si deve. Ideata e diretta da Alice Scornajenghi, progetto grafico di Francesca Pignataro.

Frute (Udine): una rivista che affronta i temi del femminismo intersezionale, dei confini sessuali e dell'accettazione, inserendosi in una riflessione sull'editoria indipendente come strumento sociale di aggregazione territoriale. Founder e grafica è Cecilia Cappelli, fotografie di Rik Roudi e Evelin Mazzaro.

 

Ore 19.00 - Cinema Massimo Sala 3 

* Concorso Lunghi *

SAMANTHA HUDSON, UNA HISTORIA DE SEXO, FE Y ELECTROQUEER di Joan Porcel (2018, Spagna, 60') 

Samantha Hudson è un personaggio che non lascia indifferenti: trasferitosi dalle native Isole Baleari a Barcellona dopo aver finito le scuole superiori, qui ha in breve tempo attirato su di sé l'attenzione della scena LGBTQ locale come artista electroqueer. Divenendo una star di Instagram e veicolando un messaggio di libertà, di lussuria e di fede. Sì, di fede, come ci spiega questo viaggio nella sua vita, tra concerti, registrazioni e momenti privati.

* Corto Fuori Concorso *

SEEDS di Maryam Sehhat (2018, Austria, 2')

Un caleidoscopio di peni, vagine, mani, braccia che fluttuano sospesi in cieli colorati, dove s'inseguono, si cercano, si conoscono e si accoppiano. E sbocciano, moltiplicandosi come le infiorescenze in un giardino a primavera.

 

Ore 19.00 – Blah Blah

OMAGGIO A JOE D’AMATO - ANTROPOPHAGUS di Joe D’Amato

Vent'anni fa moriva Joe D'Amato, uno dei mille pseudonimi dietro cui si celava Aristide Massaccesi, maestro indiscusso del b-movie italiano, riconosciuto in tutto il mondo soprattutto per le pellicole erotiche, porno e splatter da lui dirette. Fish&Chips, in collaborazione con TOHorror Film Fest, lo ricorda con Antropophagus (1980, Italia, 87’) uno dei suoi titoli più noti, angosciante e sanguinoso, in cui un'isola greca è infestata dalla presenza malefica di un cannibale. Introduce Davide Pulici, fondatore e vice-caporedattore di “Nocturno”.

* Corto Fuori Concorso *

FREELANCER di Francisco Lacerda (2017, Portogallo, 15')

Jorge, videomaker, deve subire un po’ troppo spesso clienti aggressivi e pagamenti in ritardo per i suoi lavori. Un giorno, quello che sembrava l'ennesimo matrimonio da filmare, si trasforma in un vero e proprio incubo. Presentato in concorso al TOHorror 2018.

 

Ore 20.30 - Cinema Massimo Sala 3 

* Concorso Lunghi *

BEDBUGS di Jan Henrik Stahlberg (2017, Germania, 100') 

Rocky ha quasi cinquant'anni, un passato da seduttore (che vorrebbe fosse il presente) e un figlio malato di sesso che non ha mai conosciuto, cresciuto nella sua venerazione. Quando quest'ultimo, in fuga dall'ospedale psichiatrico, cerca rifugio da lui, i loro mondi s'incontrano. E si scontrano... Una commedia sorprendente e politicamente scorretta, in cui si ride (tanto e amaramente) del concetto di virilità e di come i social network l'abbiano cambiato.

* Corto Fuori Concorso *

KINKY KITCHEN di Bea Höller (2018, Germania, 2')

È un fatto risaputo che la cucina sia una dei luoghi delle nostre case che maggiormente si presti a fantasie sessuali di ogni tipo. Ma cosa succede se a impossessarsene e a utilizzarla per questi scopi sono stoviglie e alimenti?

 

Ore 22.30 - Cinema Massimo Sala 3. Ingresso 5 euro 

OMAGGIO A BENEATH THE VALLEY OF ULTRA-VIXENS di Russ Meyer - Party ULTRAVIXENS FOREVER!   

Per celebrare il quarantennale dell'uscita di Beneath the Valley of Ultra-Vixens, capolavoro del cinema erotico firmato dal maestro Russ Meyer, Fish&Chips, per il secondo anno, invita gli spettatori a un esclusivo party in sala, in cui poter degustare i cocktail offerti dallo sponsor Bitter Rouge di Compagnia dei Caraibi. Drinks, musica e, a fare da cornice visiva, le bizzarre avventure a sfondo sessuale della voluttuosa maggiorata Francesca Kitten Natividad. 

In collaborazione con Compagnia dei Caraibi.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop