Torino News

TORINO, 04 February 2019

Teatro Un quaderno per l'inverno: al TPE la pièce di Pirozzi e Civica, doppio Premio Ubu Giovedì 7- Domenica 10 febbraio 2019

All’Astra il testo di Armando Pirozzi con la regia di Massimiliano Civica

un_quaderno_per_l_inverno_al_tpe_la_piece_di_pirozzi_e_civica_doppio_premio_ubu_giovedi_7_domenica_10_febbraio_2019_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Arriva per la prima volta a Torino al Teatro Astra Un quaderno per l’inverno, di Armando Pirozzi con la regia di Massimiliano Civica e l’interpretazione di Alberto Astorri e Luca Zacchini. La produzione è del Teatro Metastasio di Prato con il sostegno di Armunia - Centro di Residenze Artistiche Castiglioncello. Lo spettacolo è un doppio Premio Ubu 2017: per la regia e come miglior testo italiano. La pièce va in scena da giovedì 7 a domenica 10 febbraio 2019 per la Stagione TPE.

Un quaderno per l’inverno è un testo per due attori in tre scene. Racconta la storia di un introverso professore di letteratura con velleità di poeta, che, rientrando in casa, vi trova un ladro, armato di coltello, che vuole da lui qualcosa di molto insolito: è una questione di vita o di morte. Durante la notte che segue i due personaggi, in bilico tra speranza e disperazione, si confrontano su idee, sentimenti, interrogativi dolorosi, in un dialogo per entrambi nuovo e inaspettato.

I due si ritroveranno anni dopo, ancora in qualche modo segnati dall’esperienza di quella notte che, seppure vissuta e ricordata in modi molto diversi, ha tracciato forse la possibilità di un cambiamento, di una più ampia comprensione. Il tema centrale del testo è la scrittura e la sua possibilità di incidere direttamente sulla realtà: la forza miracolosa della poesia, non come semplice esercizio di tecnica letteraria, ma per la dirompente carica vitale che suscita, nonostante tutto, nelle persone. Un quaderno per l’inverno è dunque un lungo colloquio tra due anime narrato con una cifra minimale e coltissima.

Il sodalizio fra il drammaturgo napoletano Armando Pirozzi e il regista reatino Massimiliano Civica nasce nel 2011 con Attraverso il Furore, dedicato a Meister Eckhart e presentato al festival Inequilibrio di Castiglioncello. Nel marzo 2017 Un quaderno per l’inverno debutta al Fabbricone di Prato e vince due Premi Ubu per la regia e come miglior testo italiano: «Con Un quaderno per l’inverno – spiegano autore e regista - non vogliamo dire qualcosa agli spettatori, ma condividere qualcosa con loro. Qualcosa che sentiamo che ci riguarda, come persone ed esseri umani».
 
______________________________

 

Armando Pirozzi

È nato a Napoli il 4 ottobre 1973. Ha scritto e diretto Cronache da un Tempo Isterico (premio speciale di produzione a “Nuove Sensibilità 2008”) andato in scena al Festival Teatro a Corte di Torino, estate 2009. Con La prima della sera, sempre scritto e diretto, ha inaugurato il Fringe del Napoli Teatro Festival 2009. Al festival Armunia - Inequilibrio di Castiglioncello nel luglio del 2011 ha debuttato il suo testo Attraverso il Furore su Meister Eckhart, scritto per la regia di Massimiliano Civica. Nell’ottobre 2012 Soprattutto l’Anguria, testo finalista al Premio Riccione 2009, viene messo in scena da Massimiliano Civica per il Romaeuropa festival ed è nella terna finale al premio Ubu 2013 come migliore novità italiana o ricerca drammaturgica. Nel 2013 il testo Hard Times è finalista al Premio Riccione. Del 2015 è Altamente Volatile, scritto per il saggio del terzo anno dell’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, con la regia di Massimiliano Civica. Nel 2016 scrive con Emanuele Valenti Il cielo in una stanza, messo in scena da Emanuele Valenti con la compagnia Punta Corsara al Napoli Teatro Festival. Nel marzo 2017 Un quaderno per l’inverno debutta al Fabbricone di Prato con la regia di Massimiliano Civica (Premio Ubu 2017). Per questo spettacolo vince il Premio Ubu 2017 per il miglior testo italiano.
 
 
Massimiliano Civica

Reatino, classe 1974, dopo una laurea in Storia del Teatro alla Facoltà di Lettere dell'Università La Sapienza, si diploma in regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico. Nel 2007 vince il Premio Lo Straniero, assegnato dall’omonima rivista diretta da Goffredo Fofi, e il Premio Hystrio-Associazione Nazionale Critici Teatrali per l’insieme della sua attività teatrale. Sempre nel 2007 diventa Direttore Artistico del Teatro della Tosse di Genova, dando vita al progetto triennale Facciamo Insieme Teatro, che vince il Premio Eti Nuove Creatività. Nel 2008 con Il mercante di Venezia, prodotto dalla Fondazione Teatro Due di Parma, vince il Premio Ubu per la miglior regia. Nel 2009 gli viene assegnato il Premio Vittorio Mezzogiorno. Nel 2010 dirige Un sogno nella notte dell'estate di Shakespeare, prodotto dal Teatro Stabile dell'Umbria e da Romaeuropa Festival. Nel 2012 dirige Soprattutto l’anguria di Armando Pirozzi, in corealizzazione col Teatro di Roma e in collaborazione con Romaeuropa Festival. Nel 2015 per Alcesti di Euripide, prodotto da AttoDue e dalla Fondazione Pontedera Teatro, vince il Premio Ubu per la miglior regia. Nel 2017 vince il Premio Ubu per la miglior regia con Un quaderno per l’inverno (produzione Teatro Metastasio di Prato, con il sostegno di Armunia Centro di Residenze artistiche Castiglioncello), al quale viene assegnato anche il Premio Ubu per il miglior testo italiano ad Armando Pirozzi. Nel 2018 ottiene anche il Premio Hystrio alla regia. Come studioso ha collaborato con la cattedra di Metodologia della Critica dello Spettacolo dell’Università La Sapienza di Roma, e, nel biennio 2007-2009, ha tenuto la cattedra di Regia presso l’Accademia di Belle Arti di Genova. Dal 2013 tiene il corso di alta specializzazione in recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma, di cui, dal 2015, è membro del Consiglio d’Indirizzo. Dal gennaio 2018 è consulente artistico della direzione del Teatro Metastasio di Prato.
 

Alberto Astorri

A vent’anni cantante punk garage in una band, a trenta incontra il teatro. Studia recitazione a Milano, si laurea in filosofia e collabora per due anni con Leo De Berardinis, che lo spinge verso il teatro dell'attore-autore. Nel 2000 con Paola Tintinelli forma la compagnia AstorriTintinelli con la quale autoproduce numerosi spettacoli fuori dai circuiti ufficiali. Dall’incontro con Civica ha inizio un rapporto umano e artistico che ha portato alla realizzazione di Un quaderno per l'inverno. Dice di sé: «Non ho vinto nessun premio. Ho cinquant'anni e mi sento un poeta. Un maledetto poeta che spende tutto quello che guadagna. Mi piace svolazzare in Moto Guzzi».
 

Luca Zacchini

Nasce in Casentino il 13 agosto del 1981. Nel 2006 fonda «Gli Omini», gruppo col quale continua a girare e perlustrare l’Italia applicando un originale metodo di ricerca: la «Memoria del tempo presente», basato su indagini anarco-antropologiche con finalità teatrali. Nel 2015 «Gli Omini» si aggiudicano il Premio Rete Critica come miglior compagnia teatrale dell’anno. Dal 2010 affianca a questo percorso la collaborazione col regista Massimiliano Civica, col quale mette in scena, come attore, tre spettacoli: Un sogno nella notte dell’estate (2010), Soprattutto l’anguria (2013) e Un quaderno per l’inverno.

______________________________

 

Lo spettacolo

 

7-10 febbraio 2019
Gio, ven, sab h 21; dom h 17
Teatro Astra, via Rosolino Pilo 6 - Torino
 

Un quaderno per l’inverno

di Armando Pirozzi

Uno spettacolo di Massimiliano Civica
Con: Alberto Astorri e Luca Zacchini
Costumi: Daniela Salernitano
Scene: Luca Baldini
Luci: Roberto Innocenti
Produzione: Teatro Metastasio di Prato con il sostegno di Armunia - Centro di Residenze Artistiche Castiglioncello
 
Biglietti

INTERO: 22,00 €
RIDOTTO: 15,00 €
UNDER 26: 10,00 €

Info, biglietti e abbonamenti: www.fondazionetpe.it

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop