Torino News

TORINO, 04 March 2019

Teatro Madre per scelta: un reading teatrale sul senso dell'essere madre oggi

Domenica 10 marzo 2019 Teatro Astra, Torino

madre_per_scelta_un_reading_teatrale_sul_senso_dell_essere_madre_oggi_news_torino_torino_piemonte
  L'immagine simbolo dello spettacolo, realizzata da Albertina Bollati
Condividi

Quanto è autenticamente libera la scelta di avere o di non avere figli per una donna oggi? Cosa accade nella vita delle donne quando inevitabilmente, prima o poi, in un modo o nell’altro, si arriva a confrontarsi con questo snodo fondamentale? Qual è lo stato di salute dell’autodeterminazione delle donne in tema di maternità in Italia? Da queste domande è scaturito un percorso di ricerca e di riflessione che ha coinvolto il comitato SeNonOraQuando? - Torino e che, per iniziativa della presidente Laura Onofri e grazie alla collaborazione della regista e performer Rosanna Rabezzana, ha coinvolto TPE ed è diventato un reading-spettacolo che è al tempo stesso un’occasione di riflessione collettiva.

 

Domenica 10 marzo 2019 alle 17 al Teatro Astra le attrici Zahira Berrezouga, Paola Di Mitri e Miriam Selima Fieno interpreteranno brani da Cattiva madre di Serena Ballista (Giraldi Editore, 2017), Una madre lo sa. Tutte le ombre dell’amore perfetto di Concita De Gregorio (Einaudi, 2016), Pentirsi di essere madri. Storie di donne che tornerebbero indietro. Sociologia di un tabù di Orna Donath (Bollati Boringhieri, 2017), Paesaggio con fratello rotto di Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi (Luca Sossella Editore, 2012), Mamma o non mamma di Elena Stancanelli e Carola Susani (Feltrinelli, 2009).

 

Sul terreno della maternità si intrecciano dimensioni psicologiche, intime, affettive, con altre di natura sociale, culturale, economica, politica. Da una parte il bisogno di realizzazione e lo slancio verso il futuro che il progetto di fare un figlio porta con sé, dall’altra il peso delle aspettative sociali e dei pregiudizi sul ruolo di madre, gli equivoci sul presunto istinto materno che scavano dentro l’insicurezza e il senso di inadeguatezza delle donne. Oppure il pregiudizio dell’egoismo delle non-madri, il carrierismo, l’immaturità o l’incapacità di assumersi responsabilità, attribuiti peraltro anche ai non-padri.

 

Sono davvero queste le ragioni per cui si fanno pochi figli? «Gli ultimi dati – spiega Laura Onofri, presidente di SeNonOraQuando? – Torino - disegnano uno scenario diverso, e per certi versi nuovo: il crollo delle nascite in Italia convive con una importante frustrazione del desiderio di maternità. La precarietà occupazionale, le difficoltà nel raggiungere l’indipendenza economica e quelle nel conciliare il lavoro con i figli, spingono le donne a procrastinare la maternità, e a lungo andare a rinunciarvi, tanto da cominciare a parlare della necessità di difendere il diritto alla maternità e alla paternità. Madre per scelta è uno spunto di riflessione attraverso le parole e le voci di tante donne che abbiamo incontrato nel nostro cammino».

 

SeNonOraQuando? - Torino è un movimento trasversale che nasce nel 2011 per riaffermare la libertà, la forza e l’autonomia delle donne in tutti i campi. I suoi obiettivi sono rivolti a perseguire una vera e reale parità fra le donne e gli uomini nel nostro Paese, combattendo le discriminazioni e gli stereotipi di genere che ancora troppo spesso sono presenti nella società. Il Comitato SeNonOraQuando? - Torino è composto da donne differenti per età, professione, provenienza, appartenenza politica e religiosa che aderiscono ad associazioni, a movimenti, a partiti e a sindacati e donne che non hanno queste esperienze. La pluralità politica, culturale e di credo, l’esplicita attenzione alle giovani e ai giovani, l’utilizzo di un linguaggio trasversale e plurale nella comunicazione sono alla base della sua realtà associativa. SeNonOraQuando? – Torino collabora da anni con TPE con il quale ha realizzato, fra l’altro, l’incontro con Lucilla Giagnoni.

 

 

Rosanna Rabezzana

 

Danzatrice, coreografa e regista. Dopo 17 anni di lavoro nella Compagnia torinese di Teatro-danza Sutki diretta da Anna Sagna, nel 1994 fonda con Gabriella Bordin il gruppo teatrale Almateatro all’interno del centro interculturale delle donne Alma Mater di Torino, di cui è co-regista e co-autrice degli spettacoli fino al 2005. Collabora con diverse ong in Nicaragua e Bolivia per la realizzazione di spettacoli con donne e giovani. Nel 2005 fonda l’associazione Villa5 - residenza multidisciplinare per l’arte delle donne – all’interno di una palazzina ristrutturata dell’ex ospedale psichiatrico di Collegno. Con Villa5 realizza spettacoli e progetti per la visibilità delle donne artiste. Dal 2004 partecipa come regista e autrice al progetto Non mi arrendo, non mi arrendo!, un teatro di donne, memorie, lotte e diritti dello Spi-Cgil di Torino. Attualmente coordina le attività culturali di Luoghi Comuni a San Salvario.

 

 

Zahira Berrezouga

 

Attrice italo-tunisina, si diploma nel 2002 presso la Scuola Professionale d'Arte Teatrale Teatranzartedrama. Specializzata in Commedia dell’Arte, nel 2003 partecipa al Festival d’Avignon con lo spettacolo “La Commedia della Pazzia” della Compagnia Santibriganti/Teatro del Frizzo. Al cinema è tra le protagoniste del film Valzer di Salvatore Maira e di Tutti contro tutti di Rolando Ravello. In televisione fa parte del cast delle fiction televisive Fuoriclasse 2 e Fuoriclasse 3 per Rai 1. Dal 2003 interpreta il ruolo della Strega Varana nel popolare programma televisivo Rai per bambini La Melevisione e La posta di Yo Yo (Rai 3 e Rai YoYo) e lavora come speaker Rai. È autrice di testi teatrali per ragazzi e nel 2016 fonda la compagnia di Teatro-Circo Ellissi Parallele. Nel 2016 si diploma come operatrice di Teatro Comunità presso l'associazione Choros e nel 2018 partecipa ai Rencontres Internationales di Teatro Sociale di Parigi Récits et mises en jeu des histoires véçues organizzato da Artà Parigi con l’Université Paris 8 e il Théatre du Soleil.

 

 

Paola Di Mitri

 

Regista, autrice e attrice, fondatrice nel 2012 del collettivo di ricerca e produzione teatrale La Ballata dei Lenna. Si diploma come attrice professionista presso l'Accademia Civica d'Arte Drammatica Nico Pepe di Udine (2011); consegue la laurea in Storia del teatro al Dass (Dipartimento Arti e Scienze dello Spettacolo) dell’Università di Roma La Sapienza svolgendo una tesi di ricerca sulle avanguardie artistiche presso la facoltà d’Arts du Spectacle, Université de Poitiers/France (2007). Approfondisce gli studi di regia e drammaturgia con Michele Santeramo; Fausto Paravidino (progetto Playstorm/ Teatro Stabile di Torino); Giorgio Barberio Corsetti (progetto transfrontaliero Ipa Archeos); Accademia degli Artefatti; Motus. Nel 2018 partecipa alla masterclass di Giovanni Piperno (al Museo Nazionale del Cinema di Torino), ai workshop del documentarista siriano Ziad Kalthoum (Crocevia di Sguardi) e dell’italiano Oreste Crisostomi (LiberAzioni), al laboratorio di cinema del reale Laguna Sud 2018 a cura di ZaLab condotto da Andrea Segre; al workshop MyDocuments dall’artista argentina Lola Arias, alla masterclass di sonorizzazione di cortometraggi condotto da Teho Teardo (Lovers Film Festival). I suoi più recenti lavori teatrali come autrice e regista prodotti dal collettivo La Ballata dei Lenna (Il paradiso degli idioti, Human Animal) hanno ricevuto premi e apprezzamenti da parte della critica italiana e straniera.

 

 

Miriam Selima Fieno

 

Nel 2007 si laurea in Conservazione dei Beni Culturali, nel 2008 consegue il diploma del Corso Propedeutico per Attori presso la Civica Accademia Paolo Grassi di Milano e nel 2011 si diploma alla Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. Nel 2018 segue il workshop di teatro documentario My documents condotto da Lola Arias; il laboratorio di cinema del reale Laguna Sud 2018 a cura di Zalab condotto da Andrea Segre; la masterclass di cinema documentario a cura del festival Crocevia di sguardi condotto da Ziad Kalthoum; la masterclass sulle colonne sonore condotto da Teho Teardo per il Lovers Film Festival Lgbtqi; viene selezionata alla Biennale di Venezia 2018 per lo spettacolo Kiss me diretto da Roberto Latini. Nel 2012 fonda con Nicola Di Chio e Paola Di Mitri la compagnia La Ballata dei Lenna con cui realizza sei produzioni lavorando come attrice e per alcuni lavori anche come regista e autrice. Collabora come attrice anche con diverse compagnie del territorio nazionale tra cui Acti Teatri Indipendenti, Compagnia del Suq, Bottega degli Apocrifi, Assemblea Teatro, Teatro Stabile di Torino, Teatro della Tosse, Compagnia Transadriatica, Festival delle Colline Torinesi.

 

 

__________________

 

Lo spettacolo

Domenica 10 marzo 2019

h 17

Teatro Astra, via Rosolino Pilo 6 - Torino

 

Madre per scelta. Riflessioni sulla maternità

Letture teatrali

Regia di Rosanna Rabezzana

 

Con Zahira Berrezouga, Paola Di Mitri, Miriam Selima Fieno

A cura del Comitato SeNonOraQuando? - Torino

 

Biglietti

POSTO UNICO: 5,00 €

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop