Torino News

TORINO, 04 March 2019

Varie Programma del Circolo dei lettori e del Circolo della musica per il mese di marzo 2019

Condividi
Indicazioni di contatto
IL CIRCOLO DEI LETTORI Torino
Via Conte Giambattista Bogino,9
Torino 
011 432 68 27  Link al sito  E-mail

il Circolo dei lettori, via Bogino 9, Torino

IL MARZO SENTIMENTALE DEL CIRCOLO 

Abbiamo bisogno di buoni sentimenti, di canzoni e naturalmente di ottimi libri, classici e contemporanei. Di tutto questo è fatto il marzo della Fondazione Circolo dei lettori, tra via Bogino 9 e il Circolo della musica, intreccio di parole e note, per incuriosire e soddisfare il bisogno culturale di lettori e appassionati. Servono più simpatia, sincerità, gratitudine e tenerezza: per capirli e metterli in pratica, il nuovo ciclo di lezioni a cura di Doppiozero. Buona musica è necessaria per vivere meglio, come quella che suona sul palco di via Rosta 23, Rivoli, questo mese. E ovviamente non mancano i consigli di lettura sotto forma di incontri con scrittori e scrittrici, per imparare dalle loro storie, anche in formato audio, a conoscere il mondo e se stessi.

 

I SENTIMENTI POSITIVI

Simpatia, sincerità, gratitudine e tenerezza. Parole che vogliono dire tanto, ma di cui spesso il significato si perde e sfilaccia nella brutalità del discorso contemporaneo, specie quello che infiamma i social network. Per recupere questi sentimenti e andare alla loro essenza, il ciclo di incontri a cura di Doppiozero al Circolo dei lettori, contro l’isolamento della vita moderna. Lunedì 4, ore 18, la psicoanalista junghiana Nicole Janigro esamina la simpatia, lunedì 11, ore 18, Francesca Rigotti definisce la sincerità, Anna Stefi, vicedirettrice di doppiozero e docente di filosofia conduce alla scoperta della gratitudine, lunedì 18, ore 18, e infine, lunedì 1 aprile, ore 18, è Eugenio Borgna a raccontare una cura per l’anima, ovvero la tenerezza.

Ingresso singola lezione € 3

Carte Plus e Amici di Torino Spiritualità gratuito

 

IL PRESENTE

Quello più attuale è messo sotto la lente di Luca Sofri e Francesco Costa, nella Rassegna Stampa a cura di il Post, sabato 2, ore 11 al Circolo (prenotazione obbligatoria prenotazioni@circololettori.it) e nel ciclo a cura di Limes e YouTrend La mappa del mondo, mercoledì 13, ore 18.30 con Lucio Caracciolo e Lorenzo Pregliasco per definire “una strategia per l’Italia”, a partire dal tema dell’ultimo numero della rivista di geopolitica. La cultura e la sua capacità di produrre profitto è invece analizzata nell’incontro di martedì 5, ore 18, a partire da Con la cultura non si mangia. Falso! (Laterza), dialogo intorno al saggio di Paola Dubini, con Nicola Lagioia, Giuseppe Laterza e Silvana Secinaro, per capire come oggi il patrimonio culturale del Paese possa rendere in termini economici. Ma per comprendere il presente è necessario andare indietro con la memoria nel passato, al Circolo lo si fa attraverso i romanzi di Francesco Piccolo, giovedì 7, ore 21, nella lezione-spettacolo di Giuseppe Culicchia, Cara Italia. L’Annuario scienza tecnologia e società (il Mulino) è utile a scoprire le principali trasformazioni della ricerca e dell’innovazione della società, mercoledì 6, ore 17.30 con i curatori Giuseppe Pellegrini e Barbara Saracino. Per elaborare un’idea più realistica e consapevole sullo stato della spazzatura in Italia, il saggio Rifiuti zero (Baldini+Castoldi), con Rossano Ercolini, sabato 9, ore 17, in collaborazione con Zero Waste Italy. E, poiché una delle parole più ripetute di oggi e di ieri è “felicità”, l’incontro intorno a La sottile arte di incasinarsi la vita: Come evitare le trappole della mente e vivere felici (Mondadori), mercoledì 13, ore 18, con Bernardo Paoli, specializzato in terapia breve e ipnosi, e il giornalista Bernardo Basilici. Giovedì 14, ore 18 è la volta di Giovani senza futuro? (Carocci), inchiesta oltre le banalizzazioni sul tema dei cosiddetti “bamboccioni”, con la curatrice Sonia Bertolini, Letizia Mencarini, docente dell’Università Bocconi di Milano e Roberto Rizza, docente Università di Bologna, letture di Silvia Genta. Dopo le nuove generazioni si parla invece di migrazioni, per andare oltre l’indignazione, con la giornalista Annalisa Camilli e Valeria Ferraris, giovedì 14, ore 18.30. Il titolo dell’incontro a cura di Scuola per la Buona Politica di Torino è Le Ong e il diritto del mare. La mafia (Donzelli) di Salvatore Lupo, pubblicato per la prima volta nel 1993, è un’opera imprescindibile, ora arricchita, la ricostruzione di centosessant’anni di storia della malavita siciliana e della sua figlia legittima, quella americana, lunedì 25, ore 18 con Gian Carlo Caselli e Rocco Sciarrone. Infine, l’incontro con Iacopo Melio, attivista per i diritti umani e civili, in collegamento Skype per parlare di Faccio salti altissimi (Mondadori), martedì 26, ore 18 con Chiara Valleri, racconto della sua vita e della scelta di creare la onlus #vorreiprendereiltreno, che si occupa della sensibilizzazione dell’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali attraverso progetti sul territorio e un’attività mediatica costante. Parlare di oggi, sì ma come? Mercoledì 27, ore 18 al Circolo Adriano Allora e Elisa Corino presentano Prontuario pornogrammaticale (Lindau), dialogo serissimo sull’uso dell’italiano, che ne svela relazioni, meccanismi e torbidi segreti.

 

I GRANDI ROMANZI DI OGGI

Sono quelli delle penne migliori della nuova generazione di scrittori, capaci di scavare nelle pieghe del presente per restituire la complessità dell’oggi. Il primo è La straniera (La nave di Teseo) di Claudia Durastanti, giovane autrice nata a Brooklyn, un’educazione sentimentale contemporanea, disorientata da un passato magnetico e incontenibile, martedì 5, ore 18.30 al Circolo con Giusi Marchetta. Il secondo è Idda (Einaudi) di Michela Marzano, venerdì 8, ore 18 con Filomena Greco, appassionato romanzo sull’identità, ritratto indimenticabile di due donne, che, pur appartenendo a mondi lontani, trovano l’uno nell’altra ciò che avevano perduto. Il terzo è Madrigale senza suono (Bollati Boringhieri) di Andrea Tarabbia, lunedì 11, ore 19 con Federica Manzon e Raffaele Palumbo Mosca e l’accompagnamento musicale di Gli Scipioni diretti da Giuseppe Maletto, romanzo gotico e sensuale ispirato a Gesualdo da Venosa, celebre principe madrigalista di fine Cinquecento. Il quarto, esordio promettente, è Bianca (DeAPlaneta) di Francesca Pieri per DeA Planeta, martedì 12, ore 18, storia vera e profondamente autobiografica che racconta un’amicizia femminile e i meccanismi che accompagnano le scelte più complesse della vita. Interviene Daria Bignardi. Il quinto è il nuovo di Giuseppe Culicchia, Il cuore e la tenebra (Mondadori), riflessione sul significato del fallimento, giovedì 14, ore 21, romanzo percorso da un’intensità indimenticabile. Il sesto è I vagabondi (Bompiani) di Olga Tokarczuk, fatto di storie apparentemente sconnesse, legate dal senso di sradicamento che accomuna gli esseri umani, martedì 19, ore 21, con l’autrice e Andrea Bajani, nell’ambito di Slavika Festival.

 

ASPETTANDO IL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO

Marzo è il mese della conferenza stampa di presentazione della XXXII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, progetto dell’Associazione Torino, Città del Libro e Fondazione Circolo dei lettori, che si tiene mercoledì 6, ore 11.30 presso la Murazzi Student Zone (Via Murazzi del Po, 26). Intervengono Silvio Viale, presidente Associazione Torino, la Città del Libro, Giulio Biino, presidente Fondazione Circolo dei lettori, Maurizia Rebola, direttore Fondazione Circolo dei lettori e Nicola Lagioia, direttore editoriale Salone Internazionale del Libro di Torino. Il Salone Internazionale del Libro 2019 è un progetto di Associazione Torino, la Città del Libro e Fondazione Circolo dei lettori, con il sostegno di Regione PiemonteCittà di Torino e di Compagnia di San Paolo, Ministero per i beni e le attività culturali, Centro per il Libro e la Lettura, Fondazione CRT, Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, Fondazione Sicilia, Fondazione con il Sud. Inizia così il conto alla rovescia della grande manifestazione letteraria e per aspettarla, una serie di presentazioni editoriali, come quella di mercoledì 6, ore 21 con Donald Sassoon, professore emerito di Storia Europea Comparata alla Queen Mary University of London, allievo di Eric J. Hobsbawm e considerato uno dei maggiori storici contemporanei. Porta al Circolo il nuovo Sintomi morbosi (Garzanti), sulla collisione tra presente e passato che segna l’oggi. Lunedì 11, ore 18 al Polo del ‘900 (via del Carmine 16) è la volta del dialogo tra Francis Fukuyama, politologo noto per saggio La fine della storia, pubblicato nel 1992, e il direttore di La Stampa Maurizio Molinari, intorno a Identità (UTET), documento illuminante che spiega come il successo dei populismi di oggi riguardi profondamente la nostra identità. Secondo l’intellettuale, ciò che sta succedendo è la risposta a un bisogno di riconoscimento che non può essere soddisfatto dal mercato. E ancora l’incontro con Javier Sierra, nell’ambito di Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, scrittore e giornalista spagnolo, e il suo libro La cena segreta (DeAPlaneta), punto di partenza per un affascinante racconto fra arte, storia e genialità, giovedì 14, ore 17. Segue Manuel Vilas con In tutto c’è stata bellezza (Guanda), lunedì 18, ore 18, libri unico capace di coinvolgere il lettore mescolando il destino personale e collettivo, il romanzo e l’autobiografia. Interviene Paolo Giordano. E ancora, ad aprile, incontri pubblici, come quello con Marco Belpoliti, e nelle scuole, con Elena Varvello.

 

LA MUSICA

Canzoni romantiche oppure crude e spiazzanti, musiche elettriche e digitali. Il Circolo della musica continua a portare sul palco i artisti di oggi. Il mese di Rivoli è un ricco cartellone di live che apre venerdì 1, ore 21.30 con Bianco e il suo Tutto d’un fiato tour, accompagnato dai fiati di Stefano Piri Colosimo, progetto che nasce dalla voglia di sperimentare la formula intima dello spettacolo acustico, voce e chitarra. Nada, autrice di successi indimenticabili dal suo debutto a Sanremo nel 1969, porta invece il suo nuovo disco, È un momento difficile, tesoro, sabato 9, ore 21.30, prodotto da John Parish, eclettico polistrumentista, e ancora, venerdì 15, ore 21.30, il concerto dei Massimo Volume, già sold out, con Il nuotatore, album in bilico tra (post)rock e letteratura contemporanea. Segue la musica ambient sperimentale di William Basinski, texano classe 1958, in data unica italiana, martedì 19, ore 21.30, in un live set arricchito da OZMOTIC, una delle realtà più avveniristiche del panorama elettronico italiano e internazionale. E ancora suoni che si incontrano, con Laraaji e il duo Tomat/Petrella, sabato 23, ore 21.30, per guardare al futuro, e dimostrare che la musica non è solo accordi costruiti. Infine, venerdì 29, ore 21.30, è la volta per ascoltare dal vivo le Canzoni contro la disattenzione di due tra i più sensibili cantautori italiani, Paolo Benvegnù e Marina Rei, esplorazione nella memoria, inno alla disobbedienza. Al Circolo dei lettori, invece, è Antonello Venditti a presentare Sotto il segno dei pesci, nell’edizione del quarantenario, mercoledì 13, ore 16.30.

Ingresso singolo al Circolo della musica € 10 | Apertura porte ore 20.30 | inizio concerto ore 21.30 | Biglietti in vendita al Circolo dei lettori (via Bogino 9) e online su vivaticket.it | Navetta gratuita con prenotazione obbligatoria 011 4326827 | info@circololettori.it)

 

I CLASSICI

Due saggi e un romanzo per scoprire da vicino un’autrice che non passa mai di moda perché capace come pochi di esprimere e restituire le complessità della vita e i disordini dell’anima. È Virginia Woolf. Icona di parole e libertà, ciclo a cura di Italian Virginia Woolf Society e Francesca Bolino al Circolo dei lettori tra marzo e aprile 2019, per conoscerla meglio, fino in fondo, al di là delle semplificazioni. Il primo, giovedì 7, ore 18, è Sei immagini in una stanza, per approfondire il saggio più famoso della scrittrice con la critica letteraria Liliana Rampello. Giovedì 21, ore 18, è la volta di Pensare da outsiders, incontro con Elisa Bolchi, presidente della Italian Virginia Woolf Society, approfondimento sulla libertà a partire da Le tre ghinee. Infine, il terzo e ultimo incontro è intorno a Orlando, per capire come scrivere e leggere tra i generi, giovedì 4 aprile, ore 18, con Sara Sullam, docente di Letteratura inglese presso l’Università degli Studi di Milano.

Ingresso € 3 | Carta Plus gratuito

 

CONSIGLI DI LETTURA

Sono tanti, a partire da Non sono stato io (Marsilio), storia avvincente e tenera scritta in modo serio e divertente da Daniele Derossi, lunedì 4, ore 18.30 al Circolo; un romanzo scritto a partire da una fotografia che ha suggestionato Andy Wharol, la moda e l’arte delle avanguardie pop, è Non sarò mai la brava moglie di nessuno (SEM), di Nadia Busato, mercoledì 6, ore 18; la storia del Capitano Bosco, nelle pagine di Il fuoco e la polvere (Frassinelli) di Mauro Garofalo, giovedì 7, ore 18.30 con Claudio Marinaccio; un appassionante gioco di rimandi letterari, L’annusatrice di libri (Fazi) di Desy Icardi, mercoledì 13, ore 18.30 con Bruno Gambarotta; e ancora, Tropico dei perdenti (TEA), nuovo lavoro di Roberto Parodi, mercoledì 13, ore 18.30 con Luca Beatrice, storia che attraversa i deserti africani e racconta il dramma dei migranti; segue, mercoledì 20, ore 18, L’amore che non ti meriti (Aliberti), sul sentimento che più di tutti cambia la vita, di Antonella Mattioli, al Circolo in dialogo con Antonella Parigi; Come un padre (DeAPlaneta), è invece un thriller unico nel panorama italiano, scritto da Marco Martani, sceneggiatore di film di successo, mercoledì 20, ore 21 con Fausto Brizzi; infine Uomini renna (La Parlesia) è il libro dello scrittore-nomade polacco Mariusz Wilk, frutto di una reale esperienza nella ghiacciata terra dei Sami, venerdì 22, ore 18 con Carlo Grande, in collaborazione con Slavika Festival. Ma le storie possono essere fruite anche in formato audio, come quelle di Fred, podcast di racconto, serie di monografie su personaggi del mondo dell’arte, dello sport e dello spettacolo, donne e uomini straordinari, a cura di Michele Dalai, scrittore e conduttore radiofonico. La puntata live è al Circolo, lunedì 11, ore 18.30 con l’autore, Francesco Bono e la regia di Guido Bertolotti, a cura di Audible Italia.

 

IL CENTENARIO FAUSTO COPPI

A marzo prendono il via, nel territorio regionale, gli incontri di Storia di un campione. 100 anni di Fausto Coppi, un anno di eventi nei luoghi della vita del campione nel centenario dalla nascita, tra Castellania, Novi Ligure e Tortona, a Torino e dintorni, e Cuneo. Un grande reading teatrale, incontri, talk, escursioni in biciletta, eventi per famiglie e bambini, spettacoli su ruote, mostre, libri e arte. Un intreccio di esperienze per tutti, pensate per ricordare il protagonista del panorama ciclistico nazionale e internazionale, nella sua terra, quella piemontese, in cui questo sport è storia e tradizione. È un progetto della Regione Piemonte, realizzato dalla Fondazione Circolo dei lettori e Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, in collaborazione con DMO e Piemonte Dal Vivo. Media Partner La Stampa e Il Secolo XIX.

 

LA LUNA

Quando eravamo aborigeni abbiamo aperto gli occhi e abbiamo visto la luna: e la sua presenza non ci ha più abbandonato. Poi, il 21 luglio del 1969, siamo andati a conoscerla di persona. In occasione del 50° anniversario dello Sbarco, un viaggio in tre tappe nel contesto storico e tecnico, accompagnato dalla musica di quegli anni e dalle registrazioni originali, per scoprire, passo dopo passo, in che modo un sogno antico come l’umanità sia diventato realtà. La seconda tappa di Moon!, ciclo a cura di Giulio Biino, è lunedì 11, ore 21 al Circolo per scoprire tutto delle missioni dall’Apollo 1 all’Apollo 10. Infine, lunedì 25 a Infini.to, il Planetario di Torino (via Osservatorio 30, Pino Torinese) è la volta di L’Apollo 11: 21 luglio 1969, con Giulio Biino, le musiche di Giorgio Li Calzi e le letture di Giancarlo Judica Cordiglia, per scoprire tutto dello sbarco.

Per raggiungere il Planetario sono previste due diverse quote:

€ 30 comprende navetta a/r da piazza Vittorio Veneto (partenza ore 18.30), apericena, visita guidata al Planetario e spettacolo [iscrizioni entro mercoledì 20 marzo].

€ 8 (Carta Plus € 6) comprende solo lo spettacolo, con ritrovo al Planetario alle ore 20.30 [iscrizioni entro venerdì 22 marzo]. Biglietti in vendita presso il Circolo dei lettori.

 

 

 

LE COLLABORAZIONI

 

BOOK PRIDE

È la fiera nazionale dell’editoria indipendente, promossa e organizzata da Odei, Osservatorio degli editori indipendenti, arrivata alla quinta edizione. Si svolge presso la Fabbrica del Vapore di Milano, dal 15 al 17 marzo. Il Circolo dei lettori partecipa al ricco programma con un ciclo di tre incontri ideati in collaborazione con Doppiozero per indagare come si declina la parola desiderio, tema della manifestazione. Sono Desiderio e agire, venerdì 15 marzo con Pietro Barbetta; sabato 16 marzo, Desiderio e immaginare con Ugo Morelli e domenica 17 marzo con Moreno Montanari e Desiderio e ritornare.

 

SOTTODICIOTTO FILM FESTIVAL & CAMPUS

Il Circolo dei lettori ospita gli incontri targati Sottodiciotto Film Festival & Campus, nato del 2000 su iniziativa della Città di Torino e dell’AIACE e pensato come luogo di crescita e dialogo intergenerazionale per dare visibilità ai prodotti audiovisivi realizzati per gli under 18 e al cinema legato ai temi di infanzia, adolescenza e gioventù. In particolare, in via Bogino 9, tavole rotonde e incontri, che cominciano lunedì 18, ore 18, con Self media studies. L’immagine di sé dal social networking ai big data, con Federica Villa e Lorenzo Donghi; seguono Di cosa parliamo quando parliamo di selfie con Adriano D’Aloia, martedì 19, ore 18; Lo specchio immobile: sul senso del selfie con Massimo Leone, mercoledì 20, ore 18 e l’incontro con Tommaso Pincio, condotto da Andrea Mattacheo, per attraversare la letteratura e arrivare alle forme mediali contemporanee, giovedì 21, ore 18.

 

TORINO CRIME

Torna dal 21 al 23 marzo la quarta edizione della rassegna dedicata alla fenomenologia del delitto, tra eventi, seminari, tavole rotonde, laboratori e proiezioni. Il tema del 2019 è Cattivi e connessi, intorno alle molte sfaccettature delle illegalità commesse in rete e dei rischi che si corrono. Il progetto è promosso dall’Associazione Culturale Torino Crime Festival con la Direzione Scientifica di Ranieri Razzante.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria 011 4326827 | info@circololettori.it

 

GLOCAL FILM FESTIVAL

59 titoli in 6 giorni di manifestazione, dal 5 al 10 marzo, si susseguono sugli schermi del Cinema Massimo: oltre agli omaggi e alle proiezioni speciali, sono 6 i documentari in programma nella sezione competitiva Panoramica Doc 20 i film brevi che gareggiano nello storico contest per cortometraggi Spazio Piemonte e 8 i biglietti da visita di 3 minuti che selezionati per la seconda edizione di Torino Factory. Tutto questo è gLocal Film Festival, che al Circolo porta Rocco Moccagatta, autore di Carlo & Enrico Vanzina. Artigiani del cinema popolare (Bietti) con Enrico Vanzina, venerdì 8, ore 18, racconto in forma di intervista dei due registi che in 40 anni e 60 film hanno raccontato l’Italia e gli italiani con leggerezza.

 

BIENNALE DEMOCRAZIA

La manifestazione culturale promossa dalla Città di Torino e realizzata dalla Fondazione per la Cultura Torino torna nel 2019 dal 27 al 31 marzo 2019 con il tema Visibile e Invisibile. Obiettivo dell’iniziativa è la diffusione di una cultura della democrazia che sappia tradursi in pratica. Il Circolo dei lettori ospita alcuni degli incontri di questo laboratorio permanente d’idee aperto a tutti, con una particolare attenzione nei confronti degli studenti delle scuole superiori e dell’università. La conferenza stampa di presentazione del programma è martedì 5 marzo, ore 11 presso il Foyer del Toro, Teatro Regio (piazza Castello, 215).

 

SLAVIKA FESTIVAL

Sono 10 giorni dedicati alle culture slave, tra musica, cinema, arte e letteratura, organizzato dall’Associazione Culturale Polski kot, realtà nata nel 2010, a Torino, per fare da vetrina alla Polonia e alle realtà artistico/culturali del mondo slavo. Al Circolo dei lettori sono attesi Olga Tokarczuk, autrice polacca tra le più apprezzate della sua generazione, particolarmente nota per il timbro mistico della sua scrittura e lo scrittore-nomade Mariusz Wilk.

 

 

Scarica il programma day by day completo

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop