Torino News

TORINO, 25 April 2019

Varie 34° LOVERS FILM FESTIVAL | Il programma di venerdì 26 aprile 2019

M¥ss Keta ospite speciale e premio Milk a Franco Grillini

34_lovers_film_festival_il_programma_di_venerdi_26_aprile_2019_news_torino_torino_piemonte
  M¥ss Keta
Condividi

Ospite speciale della giornata è M¥ss Keta, che sarà in sala Cabiria alle 22.30 per l’evento speciale Young Lovers, in dialogo con il collettivo Motel Forlanini e con la Kiki House of Savoia sul libro Una donna che canta. Un viaggio alla scoperta di una delle eroine queer del momento e della sua crew. A seguire, la proiezione di Skate Kitchen di Crystal Moselle (USA, 2018, 100’) dalla selezione dell’ultimo Sundance: la storia dell’introversa Camille, la cui vita si incrocia con quelle di un gruppo di skater newyorkesi.

 

Ma il programma offre molti altri appuntamenti. Si comincia alle 10 al Circolo dei lettori, con Da un altro pianeta: incontro in cui Carolyn Christov-Bakargiev, Viola Lo Moro, Veronica Raimo, Lucia Tralli e Tiziana Triana, moderate da Elsa Cuter, si interrogheranno se sia utopistico immaginare un mondo in cui le differenze di genere non siano più fonte di discriminazione e violenza (in collaborazione con DAMS Torino, Sylvia Scarlett Gender Media Lab e Fondazione Circolo dei lettori).

Alle 11.30 al Cinema massimo in sala Soldati Queer Picture Show: presentazione della performance multimediale e interattiva che attraverso le arti visive, performative, di scrittura e audiovisive racconterà l’onda del New Queer Cinema. Il progetto è dell’associazione Àltera e nasce da un’idea di Irene Dionisio e Antonio Pizzo.

 

In sala Soldati alle 14.15, Portraits con Alfredo D’Aloisio in arte (e in politica) Cohen (Italia, 2018, 50’) di Andrea Meroni e Enrico Salvatori, presenti in sala, che offre il ritratto di un grande artista. Dopo il film seguirà l’incontro Alfredo Cohen: l’arte e la storia in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici - Progetto Storia dell’Omosessualità.

In sala Cabiria, alle 18, una nuova proiezione anche per il Focus Pride, in collaborazione con il Coordinamento Torino Pride: At The End of the Day di Kevin O’Brien (USA, 2018, 108'), in cui un professore cristiano e conservatore si ritrova infiltrato in un gruppo di supporto gay. Interverrà Alessandro Battaglia in dialogo con l’editorialista Simone Alliva.

Due i premi protagonisti della giornata: alle 16.30, In sala Rondolino sarà consegnato i premio Milk, che il Festival assegna alle personalità che si sono distinte nella lotta per i diritti, a Franco Grillini con un intervento coordinato da Simone Alliva. A seguire la proiezione in anteprima speciale di State of Pride (USA, 2019, 70’) di Robert Epstein e Jeffrey Friedman: un viaggio antropologico e sociale negli USA, 50 anni dopo la storica rivolta avvenuta la notte fra il 27 e il 28 giugno 1969 allo Stonewall Inn di New York. Alle 20.30, invece per il Premio Fuori in Sala Soldati il regista Ivan Silvestrini dialogherà con Irene Dioniso, Nicola Lagioia, Angelo Pezzana, Enzo Cucco e Enrico Salvatori in occasione della proiezione del suo Come non detto (Italia, 2012, 85’), la storia della scelta di Mattia: confessare la sua omosessualità ai genitori oppure dire al fidanzato che non è un gay “libero” come gli ha sempre fatto credere?

Quasi in contemporanea alle 20.15 in sala Rondolino proseguono gli incontri di Fronte del Corpo, il confronto sui temi della rappresentazione femminile nel mondo dello spettacolo, che avrà come protagoniste Iaia Forte e Michela Murgia. Nella stessa sala alle 22.30, per la carte blanche di Giovanni Minerba, è invece in programma Riot di Jeffrey Walker (Australia, 2018, 105'), la storia vera dell’origine del gay pride come manifestazione fatta sfilando per strada. Alle 22.30, in sala Soldati, prosegue l’omaggio a Ira Sachs, presente in sala, con la proiezione del suo Love Is Strange (USA/Grecia/Brasile, 2014, 94’): dopo quarant’anni di convivenza Ben e George possono convolare a nozze tra mille difficoltà.

 

Nell’arco dell’intera giornata proseguono inoltre le proiezioni delle quattro sezioni competitive: Future Lovers, All the Lovers, Real Lovers e Irregular Lovers.

 

Per chiudere un sabato ricco di eventi, sempre in sala Soldati ma alle 00.15 Horror Lovers, in collaborazione con ToHorror Film Fest e con la media-partnership di Nocturno.

 

Il Lovers Film Festival Torino LGBTQI Visions dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino e si svolge con il contributo del MiBAC – Direzione generale Cinema, della Regione Piemonte e del Comune di Torino.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop