Torino News

TORINO, 03 July 2019

Teatro Laura Morante ed Eugenia Costantini - Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino Mercoledì 3 luglio

rassegna ‘La Vie en Rose’

laura_morante_ed_eugenia_costantini_conservatorio_giuseppe_verdi_di_torino_mercoledi_3_luglio_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Mercoledì 3 luglio il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, alle ore 21.30, ospita il primo dei 4 spettacoli della rassegna ‘La Vie en Rose’ (http://www.torinoestate.it/vieenrose/), realizzata dalla Fondazione per la Cultura.

A inaugurare la ‘manifestazione in rosa’, sono Laura Morante ed Eugenia Costantini, accompagnate dalla pianista Francesca Giovannelli, con il reading ‘Il Ballo’ tratto dal romanzo di Irène Némirovsky.

Gli spettacoli sono realizzati dalla Fondazione per la Cultura Torino con la partnership di Intesa Sanpaolo e sono accessibili al costo di soli 5 euro. 

I biglietti sono acquistabili all’Urban Lab in piazza Palazzo di Città 8/F, all’Infopiemonte in via Garibaldi angolo piazza Castello e online sui siti www.torinoestate.it - www.vivaticket.it (il costo del servizio di acquisto è di € 1 per ciascun biglietto).

 

‘IL BALLO’

Produzione Aida Studio - Ideazione Elena Marazzita - Testo Bianca Melasecchi

ARTISTI

Laura Morante, voce recitante

Eugenia Costantini, voce recitante

Francesca Giovannelli, pianoforte

musiche di C. Debussy, F. Poulenc, Satie, R. Hahn, M. Ravel

‘Ci vuole metodo, cara mia… Per il primo ricevimento, tanta e tanta gente, più facce possibili… Solo al secondo o al terzo si può fare una cernita… Ma questa volta bisogna invitarne a bizzeffe…’.

Nel romanzo, oltre alla tematica della rivalità tra le due protagoniste splendidamente rappresentate da Laura Morante ed Eugenia Costantini (madre e figlia anche nella vita reale) emerge un ritratto sagace e beffardo sulla borghesia francese, evidenziandone vizi e difetti, con un risultato eccellente e altamente esplicativo della società frivola, pettegola e ridicolmente piena di sé che caratterizzava quegli anni.  Con una scrittura scarna ed essenziale, ‘Il ballo’ riesce a raccontare un dramma dell’amore, del risentimento e dell’ambizione.

 

I Kampf neo ricchi, arroganti e altezzosi, per confermare la loro improvvisa e splendente ascesa, decidono di organizzare una festa da ballo alla quale invitano tutte le persone ‘che contano’. Antoinette, la quattordicenne figlia dei Kampf, delusa e arrabbiata per la crudele decisione della madre di escluderla dall’evento e lasciarla a dormire persino nel ripostiglio, mette in atto in maniera istintiva e spietata una vendetta: una sera, tornando dalle sue solite lezioni di pianoforte, dopo aver consegnato un invito solamente alla sua insegnante – l’unica che di fatto si presenterà – decide di non spedire gli altri, anzi, li getta nella Senna! La sera della festa i Kampf attendono inutilmente l’arrivo degli ospiti e, poiché non hanno nessuna esperienza della vita sociale, non riescono a spiegarsi questa strana rinuncia da parte di tutti gli invitati. Il pubblico assisterà impotente alla tremenda escalation della storia con un po’ di apprensione. L’ironia della sorte aiuterà a sdrammatizzare e a rendere il tutto diabolicamente divertente.

 

LAURA MORANTE

Laura Morante inizia la sua carriera da giovanissima, prima nella danza, con la compagnia di Patrizia Cerroni, poi in teatro con Carmelo Bene, al cinema con Giuseppe e Bernardo Bertolucci, Nanni Moretti, Mario Monicelli, Gianni Amelio, Pupi Avati e Peter Del Monte. Nel corso degli anni si cimenta con il cinema italiano e straniero, lavorando con autori di grande prestigio come Monteiro, Malkovich, Tanner, Vecchiali e Resnais. Forte di premi e riconoscimenti per la sua carriera di attrice, nel 2012 esce Ciliegine, il suo primo film come regista (Globo d’oro). Nel 2016 firma la sua seconda regia con il film AssoloBrividi immorali è il suo esordio letterario.

 

EUGENIA COSTANTINI

Nata a Roma ma cresciuta in Francia, inizia a recitare giovanissima prima con Marie Noelle Sehr poi con Josée Dayan. Dopo aver finito la scuola, trasferitasi di nuovo in Italia, comincia a lavorare subito in tv e al cinema con, tra gli altri, Alberto Sironi, Giovanni Veronesi e Ken Loach. Parallelamente frequenta la Scuola Internazionale di Teatro a Roma, improntata sul metodo di Jacques Lecoq e affronta le sue prime esperienze. Segue per qualche anno i corsi del maestro di teatro gestuale Isaac Alvarez. Nel 2011, grazie al ruolo nel film ‘18 anni dopo’ di Edoardo Leo, vince una borsa di studio nella scuola di Susan Batson a New York, dove inizia un percorso tutt’ora attivo. Tra le sue esperienze più formative il ruolo di Viola in ‘La dodicesima notte’ per la regia di Carlo Cecchi, in tournée teatrale tra il 2014 e il 2016. In televisione interpreta invece il ruolo di Cristina Avola Burkstaller nella serie tv di culto ‘Boris’. La troviamo poi in varie pellicole degli ultimi anni tra cui ‘Una famiglia perfetta’ di Paolo Genovese, ‘La montagna silenziosa’ di Ernst Gossner, ‘Maraviglioso Boccaccio’ di Paolo e Vittorio Taviani. La sua ultima esperienza teatrale, tra il 2016 e il 2018, è in ‘Locandiera b&b’ per la regia di Roberto Andò. All’inizio del 2019 è tra i protagonisti del film ‘La tristezza ha il sonno leggero’, opera prima di Marco Mario de Notaris. 

 

FRANCESCA GIOVANNELLI

Fiorentina, ha compiuto gli studi pianistici al Conservatorio Cherubini della sua città sotto la guida prima di Guglielmo Rosati e poi di Giancarlo Cardini, diplomandosi con il massimo dei voti. Sempre nello stesso Conservatorio ha studiato composizione con Pierluigi Zangelmi, Bruno Rigacci e Romano Pezzati.

Dopo il diploma è stata allieva di Daniel Rivera e Alessandro Specchi; ha seguito corsi di perfezionamento con Vincenzo Vitale, Konstantin Bogino, Dario de Rosa e Maureen Jones; per la liederistica ha seguito tre anni di corsi all'Accademia Hugo Wolf diretta da Elio Battaglia; ha inoltre affrontato lo studio del clavicembalo sotto la guida di Annaberta Conti. È vincitrice dei concorsi pianistici di Velletri e di Albenga e del Concorso Schubert di musica da camera.
Si è dedicata fin da giovanissima a un’intensa attività cameristica con strumentisti e cantanti che l’ha portata a esibirsi in tutta Italia e all’estero con un vasto repertorio che spazia dal Rinascimento alla musica contemporanea. È stata presente in importanti rassegne collaborando con solisti e direttori di chiara fama.
Ha collaborato, come accompagnatrice al pianoforte, ai corsi tenuti da Liliana Poli, James Griffet, Aldo Reggioli, Judith Cohen, Brian Jahulinen, Adrian Chamorro, Monica Benvenuti, Maria Costanza Nocentini e Virginia Ceri. Da tre anni collabora al corso di canto lirico ‘Belcanto in Tuscany’ nel quale ha accompagnato le lezioni, tra gli altri, di Tiziana Fabbricini, Paolo Pecchioli, Elizabeth Bishop e Arianna Zuckermann. Ha inciso per Chandos e ha registrato per la RAI.
Insegna al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara.

 

 

PROGRAMMA:

 

MERCOLEDÌ 3 LUGLIO, ORE 21.30

‘IL BALLO’ di Irène Némirovsky

Laura Morante ed Eugenia Costantini - pianista Francesca Giovannelli

 

MARTEDÌ 9 LUGLIO, ORE 21.30

‘PROTAGONISTE ALL’OPERA’

Erika Grimaldi soprano - Martina Belli mezzosoprano - pianista Jeong Un Kim

 

LUNEDÌ 15 LUGLIO, ORE 21.30

‘IL PRIMO TOUR INSIEME’

Ginevra Di Marco & Cristina Donà - Opening Cecilia arpa e voce

 

MARTEDÌ 23 LUGLIO, ORE 21.30

‘JAZZ LADIES NIGHT’

Ada Montellanico - Maria Pia De Vito

 

Se ancora disponibili i biglietti saranno posti in vendita dalle ore 20.45 alla biglietteria del Conservatorio in piazza Bodoni.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop