Torino News

TORINO, 05 August 2019

Musica Straordinario successo per il GruVillage 105 Music Festival 2019

Grandi artisti, accoglienza di qualità e prezzi accessibili la formula del successo

straordinario_successo_per_il_gruvillage_105_music_festival_2019_news_torino_torino_piemonte
Condividi

È un bilancio tutto positivo quello con cui si è conclusa l’edizione 2019 il GruVillage 105 Music Festival

L’edizione più lunga degli ultimi anni con 19 date (17 concerti con il meglio della musica nazionale e internazionale, un grande happening gratuito firmato Radio 105 e un concerto benefico sotto il cappello GruVillage 4 Good) ha accolto nell’Arena di Shopville Le Gru oltre 50.000 spettatori paganti, poco più di 2.000 omaggi e 1900 ospiti degli sponsor, oltre 900 addetti ai lavori fra artisti e rappresentanti della filiera musicale italiana e internazionale, giornalisti e fotografi e 147 tra fornitori, partner e sponsor.

Numeri che confermano ancora una volta come l’approccio del Festival promosso dal Consorzio Esercenti di Shopville Le Gru con la fondamentale collaborazione di sponsor privati incontri il gusto di un pubblico affezionato al Festival dove tutto è semplice e i biglietti sono sempre accessibili. 4700 parcheggi gratuiti accanto all’arena, tanti ingressi per non fare mai la coda, un prato verde dove ci si può stendere prima dell’inizio del concerto e dove anche i più piccoli possono godersi la serata, bar comodi e molti servizi: questi i fattori di una formula quasi magica che, unita ad un cartellone di altissimo profilo, ogni anno viene arricchita e migliorata dagli organizzatori.

Il numero di spettatori, che supera le 50.000 presenze, – spiega il presidente del Consorzio Esercenti di Le Gru, Felice Gaiconferma il gradimento del pubblico nei confronti del Festival e della filosofia che il GruVillage porta avanti: una programmazione eclettica e di grande qualità che riunisce all’interno dello stesso cartellone artisti italiani e internazionali molto diversi tra loro, per una proposta musicale capace incontrare i diversi gusti del pubblico”. “Il tuttoaggiunge il direttore del Festival e di Shopville Le Gru, Davide Rossia prezzi contenuti (la maggior parte fra i 10€ e i 20€) per dare a tutti la possibilità di vedere dal vivo il proprio artista preferito o di trascorrere una piacevole serata all’aperto ascoltando ottima musica, senza rinunciare agli alti standard di sicurezza e di accoglienza che il Festival garantisce nei confronti sia degli artisti sia degli spettatori”. 

Inaugurato dalla potente voce black di Anastacia, tra il 14 giugno e il 27 luglio, il GruVillage 105 Music Festival, con una media di 3.000 spettatori a serata nei 16 concerti in piedi (3 erano a sedere con platee fra le 1000 e le 1300 persone), ha ospitato 55 artisti, fra cantanti e band: dal talentuoso cantante e chitarrista Ben Harper in scena con The Innocent Criminals (prima data del tour europeo) sold out già a marzo, alle icone Loredana Bertè e Macy Gray (unica data italiana), dai dj Steve Aoki (con il cameo di Sfera Ebbasta), Gabry Ponte e Bob Sinclar ai giovani talenti della musica italiana Irama, Anastasio e Achille Lauro, passando per il cantante britannico Tony Hadley e il musicista e produttore sloveno Gramatik (unica data italiana). Quattro le band: il gruppo hard rock Wolfmother, i padri del progressive metal Dream Theater, e gli italiani Coma_Cose e Canova. Due serate speciali, la prima dedicata ai musical con Broadway Celebration e la seconda omaggio ai leggendari Queen con il Tribute Show dei Break Free. Un grande party, 105 On Stage, nel giorno della Festa della Musica con Benji&Fede, Elodie, The Kolors, Mondo Marcio e Jefeo, presentati da Fabiola e Dario Spada. Un concerto benefico a favore dei bambini di strada di Phnom Penh reso con le note del mandolino e della chitarra acustica di Aco Bocina che inaugura il nuovo filone del Festival “GV4Good”. Senza dimenticare i tanti artisti in apertura e in chiusura, da Edo Ferragamo a Jason Richardson, dagli Electric Pyramid ai Vitriol, dal Muro del Canto ai torinesi Oscar, The Sweet Life Society, Double S e Victor Kwality, ai dj Antonio Pivati, Yaya, Pippo Palmieri e Simo J.

Una line up ricchissima, fra le più lunghe nella storia del GruVillage, per un Festival che anche quest’anno è stato prodotto, gestito e finanziato dal Consorzio Esercenti di Shopville Le Gru che investe nella manifestazione una parte consistente del proprio budget annuale, secondo una linea di sviluppo basata sul concetto di “smart investiment”, per promuovere l’attività commerciale attraverso l’offerta di cultura, intrattenimento e servizi a sostegno del territorio.

 

NUMERI e BIGLIETTI 

Oltre 50.000 spettatori del GruVillage 105 Music Festival 2019 in 18 serate a pagamento e 1 gratuita.

E’ stato confermato il partner tecnico TicketOne come unico circuito di vendita per l’edizione 2019.

Per quanto riguarda le prevendite, il 40.5% degli acquisti dei biglietti è avvenuto nei punti vendita “fisici” su tutto il territorio italiano, il 39% dalle vendite online (di cui 25.7% fan ticket) e il 20.5% al botteghino del Festival nelle sere dei concerti.

Per quanto riguarda i punti vendita fisici la maggior parte dei biglietti è stata venduta a Torino e Provincia: l’88% -di questi, oltre 9.100 sono stati venduti presso la biglietteria ufficiale del Festival a Le Gru che non applicava commissioni- segue un 6% dalle altre province del Piemonte. Il restante 6% si suddivide fra Lombardia (2.2%), Roma (1.3%), Liguria e Campagna (0.5%) seguite da Emilia Romagna, Umbria e Toscana. Per quanto riguarda le vendite online: il 72% è stato venduto a Torino e in provincia; il 12.2% dalle altre province piemontesi; il 5% in Lombardia, il 2% il Liguria, l’1% all’Estero e il rimanente dalle altre regioni d’Italia (fra le prime Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta e Emilia Romagna).

Nella serata di beneficienza con Aco Bocina il ricavato che viene devoluto totalmente a favore della Onlus Wlazing Around Cambodia ammonta a 12.077€, che consentiranno di servire 24.000 pasti ai bambini di strada di Phnom Penh.

 

INDOTTO - NETWORK TERRITORIALE, PARTNERSHIP E SPONSORSHIP

GruVillage continua la sua crescita, aumentando l’investimento per le scelte artistiche, la comunicazione, i costi di produzione: il valore complessivo della manifestazione sfiora i 2,5 milioni di euro. Sono oltre 100 le aziende e i servizi territoriali coinvolti: dai service agli allestimenti, palchi, tecnici audio, video e luci, sicurezza, ristorazione, accoglienza, biglietteria, comunicazione e fornitori di vario tipo, che prestano le circa 180 le persone che hanno lavorato in ognuna delle sere di spettacolo. Un ulteriore volano economico è quello dell’indotto indiretto generato dal pubblico, che si calcola in circa 1 milione di euro: la ricaduta del GruVillage 105 Music Festival sul territorio appare positiva perché cresce a ogni edizione il pubblico che viene dalla regione, grazie a un cartellone di date uniche almeno nel nord Italia. Il GruVillage consolida anche in questa edizione collaborazioni e partnership con eccellenze che nascono dal territorio e che hanno un impatto globale e con importanti player a livello nazionale e internazionale, confermandosi per vetrina ideale per brand come Ford Authos, Caffè Vergnano, Fratelli Beretta, Chateau d’Ax, Tennent’s, Corona e Beck’s, Jim Bean e Bacardi Martini, Red Bull, Fuze Tea e Coca Cola, Acqua Valmora, Cubetto, Carrefour, Trolbeads, QC Terme, RadioMediaset e in particolare Radio 105, La Stampa. In questo senso vanno viste anche le convenzioni territoriali legate a cultura, turismo, sport (con Turismo Torino, la Fondazione Torino Musei - GAM, MAO e Palazzo Madama -, il Museo Egizio, Infini.to il Planetario, le librerie Feltrinelli, Booking Piemonte per i pacchetti hotel + biglietto, Virgin Active, Massaua Cityplex) e delle partnership green per la promozione della mobilità sostenibile (con il Consorzio torinese dei Taxi, GTT e car2go – Share Now che ha da due anni un hub dedicato a Le Gru) che hanno generato 350 biglietti ridotti al festival e sconti nei musei, per le visite cittadine e gli spostamenti.  Le riduzioni al Festival sono state rese disponibili anche per oltre 600 dipendenti delle insegne di Le Gru.  La politica di accoglienza ha reso disponibili oltre 400 voucher gratuiti alle famiglie di Grugliasco, oltre ai 1900 ospiti sopra citati degli sponsor nelle 8 Lounge Vip e nella Pool Lounge a bordo piscina.

 

COMUNICAZIONE

La quattordicesima edizione del GruVillage 105 Music Festival può vantare numeri importanti sotto il profilo della comunicazione grazie a una rassegna stampa di oltre 2500 segnalazioni, 20 interviste realizzate dai principali quotidiani della città, diversi passaggi radiofonici e televisivi, e numerose le gallery apparse nei principali siti del settore. Sono da aggiungere, inoltre, le 18 interviste che La Stampa, media partner del GruVillage, ha realizzato nel backstage del Festival e che ha pubblicato nella home page del sito LaStampa.it.

Per quanto riguarda il web, il sito www.gruvillage.com, ha avuto una netta crescita, raddoppiando le visite in alcuni periodi rispetto allo scorso anno. I visitatori sono per la maggior parte provenienti dall’Italia: 38% da Torino e cintura, 20% da Milano e 42% dal resto d’Italia e dall’estero. Il 55% dei visitatori ha un’età compresa fra i 18 e i 34 anni, si è registrato un aumento di pubblico fra i 35 e i 44.

Il canale Facebook del Festival conta oltre 35.000 fan (+5.7%), la copertura dei post mostra picchi di 90.000 persone raggiunte; le interazione con gli eventi Facebook mostrano quasi 1.000.000 di persone raggiunte e 6.000 click diretti all’acquisto dei biglietti sul portale TicketOne. I video hanno circa 40.000 minuti di visualizzazioni con oltre 120.000 visualizzazioni. Instagram, canale inaugurato durante la passata edizione del Festival, ha raggiunto 2.440 follower, e conta migliaia di visualizzazioni nelle stories e oltre 10.000 citazioni tramite hashtag o geolocalizzazione. Straordinario il coinvolgimento del pubblico anche attraverso gli altri canali social del Festival (Twitter, Youtube) e attraverso gli stessi account degli artisti che hanno dato vita a un sistema di comunicazione sinergico, coinvolgente e ricco di spunti. È stato inoltre forte in termine di visibilità anche il supporto dato da tutti i partner attraverso i loro canali social.

È possibile rivivere il GruVillage 105 Music Festival attraverso le gallery fotografiche, i video delle interviste agli artisti e dei concerti sul sito www.gruvillage.com e sui social del Festival.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop