Torino News

TORINO, 21 September 2019

Musica Cheng Yu - Recital concerto con cetra cinese guqin / MAO Museo d’Arte Orientale / giovedì 26 settembre

Ingresso libero su prenotazione

cheng_yu_recital_concerto_con_cetra_cinese_guqin_mao_museo_d_arte_orientale_giovedi_26_settembre_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Giovedì 26 settembre ore 19.00
MAO Museo d’Arte Orientale
Ricordando la Festa d’Autunno
Recital concerto con cetra cinese guqin
A cura dell’Istituto Confucio dell’Università di Torino 

Ingresso libero su prenotazione fino a esaurimento posti

 

La Festa di Mezz’Autunno, una delle ricorrenze tradizionali più care ai cinesi è trascorsa da poco e, mentre la luna oramai abbandona quella fase di massimo splendore che tanto ha affascinato poeti e musicisti e ancora sprigiona la sua malìa nella Cina frettolosa e concitata di oggi, l’Istituto Confucio e il MAO di Torino invitano il pubblico torinese a seguirli in un percorso tra la fantasia e la riflessione sui destini ultimi degli esseri umani. Il concerto si snoderà tra brani musicali e passi di poesia di un celebre racconto tradizionale: la storia di un vecchio e cieco suonatore di guqin che per tutta l’esistenza ha inseguito l’antica profezia: quando romperai la millesima corda del tuo strumento, riacquisterai la vista....

 

L’artista: CHENG Yu

Nata a Pechino nel 1964, ha iniziato ad accostarsi alla musica sin da bambina ereditando la passione del padre e seguendo le orme del maestro Li Xiangting. Cheng Yu è stata solista di “liuto” pipa e guqin per la rinomata China National Orchestra di Pechino e oggi è una acclamata musicista, nonché etnomusicologa e specialista in musica cinese. Ha conseguito un dottorato di ricerca con un lavoro di carattere etno-musicologico incentrato sul pipa e il guqin presso la School of Oriental and African Studies (SOAS) di Londra; in seguito, ha fondato il Chinese Music Ensemble del Regno Unito, la London Youlan Qin Society e il pluripremiato Silk String Quartet. Ha tenuto concerti in oltre 40 paesi proponendo brani di musica tradizionale cinese e contemporanea ed è autrice di numerose pubblicazioni musicali e accademiche. Le sue collaborazioni l’hanno vista esibirsi al fianco di artisti del calibro di Lang Lang, Matthew Barley e Damon Albarn. Cheng Yu ha ricevuto numerosi riconoscimenti per i suoi progetti e le sue esibizioni, conferiti da istituzioni quali Arts Council of England, Women in Music, Arts and Humanities Research Council Nel 2019, ha intrapreso una collaborazione con London Symphony Orchestra e Third Orchestra in un ensemble interculturale contemporaneo al Barbican Art Centre di Londra. Cheng Yu risiede attualmente a Londra dove insegna e fa ricerca presso la SOAS.

 

I brani musicali:

 

1.    “Luna sul passo di montagna”, Guanshan yue, 關山月

2.    “Anatre selvagge su distese sabbiose”, Pingsha luoyan, 平沙落雁

3.    “Pazzo per il vino”, Jiu kuang, 酒狂

4.    “Lamento delle due concubine”, Xiang fei yuan, 相妃苑

5.    “Armonie della sera”, Liangxiao yin, 良宵吟6.    “Fiori di prugno” ovvero “Acque fluttuanti” (tre passaggi), Mei hua san nong – Liu shui, 梅花三弄/流水

 

7.    “L’uomo e gli dei” Shenren chang, 神人暢

 

 

 

Ingresso libero su prenotazione fino a esaurimento posti.

 

Per prenotare, inviare una mail a:

segreteria@istitutoconfucio.torino.it, indicando i nominativi di ciascun partecipante e un numero di telefono di riferimento.  Ciascuna prenotazione è valida per un numero massimo di 2 persone. La prenotazione è da considerarsi finalizzata con esito positivo solo all’atto della ricezione di un messaggio mail di conferma, che si chiede cortesemente di avere con sé, in occasione del concerto, anche in formato digitale. Tel: 011.6703913 Si prega di presentarsi almeno 10 minuti prima dell’orario di inizio dello spettacolo.

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop