Torino News

TORINO, 16 November 2019

Varie TFFOFF 2019 / VIIII edizione 22 – 30 novembre 2019 / Piazza TFF / Mole Antonelliana

Libera critica in Libero spazio

tffoff_2019_viiii_edizione_22_30_novembre_2019_piazza_tff_mole_antonelliana_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Il TFF OFF nasce nel 2011, in occasione della 29esima edizione del Torino Film Festival. Organizzato da Altera e realizzato in collaborazione con UCCA (Unione Circoli Cinematografici Arci), Museo Nazionale del Cinema e Torino Film Festival.

Come ogni anno, quindi, ritorna il TFF OFF: la nona edizione sarà dal 22 al 30, in parallelo al Torino Film Festival.

Durante le giornate del Torino Film Festival il TFF OFF ha la sua base operativa in diversi spazi messi a disposizione dal Torino Film Festival e da Arci Torino.

Il TFF OFF è uno spazio complementare al Torino Film Festival e allo stesso tempo inedito. Una parte del progetto è dedicata alle videointerviste (qui il canale Youtube con tutto l’archivio) con ospiti del Festival – registi, sceneggiatori, e così via -. Poi ci sono presentazioni e incontri tematici, con un programma di eventi collaterali al Torino Film Festival (segui la pagina facebook per i dettagli).

Nel dettaglio:

  • Il Set Videointerviste è allestito c/o Arci Torino – via Verdi 34 (a porte chiuse)
  • Gli Incontri e le Presentazioni sono in Piazza TFF – Mole Antonelliana (a ingresso libero fino ad esaurimento posti)

 

CALENDARIO INCONTRI / PIAZZA TFF / MOLE ANTONELLIANA

 

Sabato 23/11 alle 17.00

Presentazione del libro "Cult: i film che ti hanno cambiato la vita"

Dal 21 novembre Movieplayer.it sarà di nuovo presente in tutte le librerie italiane con il libro "Cult: i film che ti hanno cambiato la vita". Il saggio racconta tutto il cinema che ha lasciato un’impronta indelebile: personaggi iconici, frasi memorabili, sequenze indimenticabili e tanto altro. Al fianco di grandi successi anche pellicole di nicchia, clamorosi flop e opere bocciate troppo in fretta da critica e pubblico, tutte rigorosamente cult, dalla prima all’ultima.

 

I due autori Luca Liguori e Giuseppe Grossi presenteranno il volume.

 

 

Lunedì 25/11 alle 17.00

STREEEN! - il cinema in rassegna a casa tua

Abbiamo il piacere di presentarvi il nuovo portale per lo streaming di cinema d'autore e indipendente streeen! (streeen.org). Film rari e introvabili, rassegne tematiche, retrospettive autoriali, eventi cinematografici, festival online in esclusiva, riviste cartacee, DVD+: Streeen vuole essere al centro della rivoluzione in atto nell'interscambio tra la realtà, le culture, le nicchie e il web, dove il prodotto cinematografico di qualità rimane sempre una delle forme più elevate di analisi e confronto delle complessità del vivere contemporaneo.

 

Durante l’incontro verrà illustrato in anteprima il portale di nuova concezione di Streeen, con il numero zero della omonima rivista cartacea. Si racconterà di quali film saranno ospitati per la visione gratuita o a noleggio sul nuovo portale e come si intendono sviluppare, insieme ad autori, produttori, distributori, esercenti, editori, associazioni culturali ecc. dei nuovi percorsi di promozione e distribuzione per i materiali cinematografici di contenuto tramite lo “streaming delle cose”.

 

Presenteranno il portale Luciano D'Onofrio, filmaker, produttore indipendente e ideatore del progetto streeen; Maddalena Merlino, autrice televisiva, artista, redazione di streeen; Daniele Gaglianone, regista e autore cinematografico e teatrale

 

Streeen! è un'iniziativa Cinefonie scrl – Streamthing srl.

 

Martedì 26/11 alle 16.00

Presentazione de “La Fabbrica del Cinema” di Carbonia

Presenta il progetto Andrea Contu (operatore culturale del Centro Servizi Culturali Carbonia della Società Umanitaria), in dialogo con Maria Luisa Brizio (presidente di Àltera).

 

Lo Spazio Ex-Di' Memorie in Movimento – La Fabbrica del Cinema della Società Umanitaria è un centro culturale polivalente, della Memoria e della Cultura Audiovisiva, un polo cinetecario, museale, produttivo e archivistico, il cui lavoro si svolge secondo tre principali direttrici: preservazione, conservazione e raccolta della memoria storico-sociale audiovisiva del territorio; produzione di nuova memoria audiovisiva; diffusione e promozione della memoria e della cultura audiovisiva.

Viene alla luce nel dicembre 2015, all’interno dell’ex Direzione Amministrativa della Grande Miniera di Serbariu, dopo un percorso durato quasi dieci anni.

 

Nel 2017 la Regione Autonoma della Sardegna, su fondi dell’assessorato ai Beni Culturali, ha deciso di supportare finanziariamente l’attivazione del fondo cineportuale della Fabbrica del Cinema a Carbonia, dando avvio ad un percorso il cui obiettivo è mettere a sistema i bisogni culturali del territorio legati alla filiera audiovisiva, per sviluppare così un comparto che possa rappresentare un’alternativa di sviluppo per il territorio stesso.

 

Mercoledì 27/11 alle 10.30

Conversazione con Antonio Pizzo: le nuove frontiere della fruizione. Il pubblico protagonista!

Antonio Pizzo è docente dell’Università degli studi di Torino, si occupa di drammaturgia, di teatro LGBTQ e sviluppa progetti di Interactive Storytelling. L’incontro sarà condotto da Maria Luisa Brizio (presidente Àltera) in collaborazione con alcuni volontari del TFF OFF. Il tema della conversazione riguarderà le forme di narrazione interattiva, ovvero le storie in cui la sequenza degli eventi e i loro contenuti cambiano a seconda dei comportamenti del pubblico. Si discuterà delle tecniche dell’interactive storytelling e di come rendere il pubblico protagonista di uno spettacolo mediante l’utilizzo di dispositivi digitali e sistemi software.

 

 

Mercoledì 27/11 alle 16.00

Presentazione del progetto CineLab

Il progetto ha previsto la realizzazione di brevi video di carattere documentaristico da parte di alcuni studenti del triennio degli Istituti scolastici d’Azeglio e Regina Margherita, che hanno anche preso parte a incontri formativi con esperti e professionisti del settore.

Il progetto è realizzato dagli istituti scolastici Massimo d’Azeglio e Regina Margherita in collaborazione con l’associazione Àltera, nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC.

 

Alcuni dei partecipanti dialogheranno tra loro e con il pubblico per raccontare l’esperienza e i cortometraggi realizzati:

SOUND CHECK

Un film di Agnese Vigorelli, Dragalina Gorbati, Luca Capobianco, Valeria Giampalmo, Emanuele Giusti, Raluca Valentina Guran, Giulia Maniglia, Cristina Nalbone, Lorenzo Procopio, Ilaria Schiariti, Alessio Velluto. Regia Agnese Vigorelli. Durata 15.08′

 

Come nasce una canzone? Quando riesce ad emozionarci? Perché sentiamo la necessità di esprimerci attraverso testi e note? Sound Check è un viaggio all’interno della musica, nella sua parte più intima e nascosta, alla ricerca del legame tra emozioni, vissuti e forma artistica. Un tuffo nel momento della creazione e nella parte più personale del lavoro di musicista. Una scoperta di tutto quello che accade prima di un concerto.

 

IRREALE

Un film di Beatrice Surano, Francesca Fattorini, Ludovico Albertinetti, Andreia Dorina Bodnarescu, Francesca Lanzillotta, Clotilde Lazzarin, Angelo Maritano, Federica Mastrippolito, Domiziana Moccia, Marco Perrone, Emilia Rotari, Giulia Soddu, Irene Vigni. Regia Beatrice Surano. Durata 13.07′

 

In un pomeriggio di maggio 2014, la Cavallerizza Reale – bene UNESCO nel centro di Torino – viene occupato da un gruppo di artisti e cittadini. La Cavallerizza diventa “Irreale”, uno spazio senza capi e senza identità univoche, uno spazio dove potenzialmente tutto è possibile. Il documentario racconta questo luogo attraverso le voci di coloro che lo vivono quotidianamente, in un tempo sospeso.

 

Giovedì 28/11 alle 17.00

Presentazione del libro "Jean Eustache: l'istante ritrovato"

di Luca Bindi. Casa editrice Mimesis Edizioni (Collana Cinema).

 

L’autore Luca Bindi presenta la prima monografia dedicata in Italia a Jean Eustache (1938-1981), cineasta post-Nouvelle Vague capace di attraversare in modo irripetibile il pubblico e privato degli anni 60 e 70, con uno sguardo soggettivo e universale, rigoroso e autentico, più che mai attuale nell'odierna frammentazione del tempo e delle identità.

In un procedimento circolare dallo stile narrativo, viene dapprima ricostruito l'intreccio tra vita e cinema che ha reso unica e radicale l'esperienza del regista francese. Nella seconda parte del libro ci si immerge più direttamente nei suoi testi filmici, per cogliere quei nessi immaginifici e profondi (spesso fatti di istanti rivelatori) attraverso cui il cineasta ha cercato dei rimandi di senso per la sua stessa vita: attuando di fatto una risalita verso un tempo irrisolto, verso l'origine del cinema, del mito, dell'infanzia del mondo.

 

In appendice: l’intervista all’attrice Françoise Lebrun appositamente rilasciata per l’uscita del libro; la conversazione sul cinema di Jean Eustache tenutasi al 36° Torino Film Festival (con interventi dello stesso autore, di Emanuela Martini, Piera Detassis, Enrico Magrelli e Rinaldo Censi); la filmografia dettagliata di Jean Eustache. Prefazione di Alessandro Cappabianca.

 

Luca Bindi è nato in Arezzo 54 anni fa, e dal 1996 lavora come educatore nel Ministero della Giustizia. Oltre vent’anni di servizio presso gli Istituti Penali per i Minorenni di Torino e Firenze, e l'intenso contatto con situazioni di marginalità, ne hanno accentuato la sensibilità verso percorsi di integrazione socio-culturale. Appassionato e studioso di cinema, ha conseguito la laurea in Musica e Spettacolo presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Siena.

 

Per info tffoff@alteracultura.org

 

Per essere sempre aggiornato seguici su:

Facebook: www.facebook.com/TFFOFF/

Twitter: twitter.com/tffoff

Youtube: www.youtube.com

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop