Torino News

TORINO, 21 February 2020

Teatro Una tragedia reale, la morte di Lady D. secondo Giuseppe Patroni Griffi al Teatro Astra Torino da venerdì 28 febbraio a domenica 1° marzo 2020.

sospese fino al 1 marzo le attività del TPE

una_tragedia_reale_la_morte_di_lady_d_secondo_giuseppe_patroni_griffi_al_teatro_astra_torino_da_venerdi_28_febbraio_a_domenica_1_marzo_2020_news_torino_torino_piemonte
Condividi

In osservanza di quanto stabilito dell’Ordinanza n. 1 del Ministero della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Piemonte, concernente «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019», che decreta la «Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa», la Fondazione TPE - Teatro Piemonte Europa comunica che tutte le manifestazioni da essa organizzate e programmate presso il Teatro Astra di Torino o in qualunque altra sede sono sospese da lunedì 24 febbraio 2020 compreso fino a sabato prossimo, 29 febbraio 2020.

 

La vicenda si ispira alla tragica fine della principessa Diana Spencer, mito planetario pop con derive da rotocalco, e ritrae con gusto dissacrante la reazione convulsa e aspra della Regina. Intorno al suo letto compaiono Molly, dama di compagnia, il principe ereditario ex marito della defunta, la principessa sorella della regina e il Primo Ministro che cerca di convincere Sua Maestà a consegnare il feretro della principessa-martire allo sguardo costernato dei sudditi e dei mass-media di tutto il mondo.

 

La scrittura di Peppino Patroni Griffi in Una tragedia reale è bizzarra e imprevedibile. Siamo di fronte a un sagace divertissement parodistico, arricchito da un lessico popolare e virulento, che sembra risalire dal repertorio fiabesco del seicento napoletano di Giovan Battista Basile condito da una buona dose di politically incorrect. I personaggi si esprimono infatti un coloratissimo dialetto che richiama la lingua e il mondo di Basile, in modo tale che la commedia rivela la sua vera natura di «cunto» popolare oscuro e affascinante.

 

Con Una tragedia reale Giuseppe Patroni Griffi chiude il suo percorso di drammaturgo fedele alla sua indole più intima: quella di cantore «naturale e strafottente» di una cultura che da sempre ha mosso il suo estro, un luogo della mente dove tragedia e scherno convivono e il confine tra vita e morte è solo un’ingannevole apparenza.

 

 

Lara Sansone

 

Attrice di teatro e regista attenta al sostegno ed alla tutela del repertorio classico del teatro partenopeo, ha fatto parte di storiche formazioni teatrali con registi come: Armando Pugliese, Gennaro Magliulo, Giuseppe di Martino, Lamberto Lambertini, Francesco Saponaro, Peppe Barra, Claudio di Palma. È protagonista in testi di Viviani, Scarpetta, Petito, Aristofane, Plauto, Cechov, Moscato, Bovio, Di Giacomo, Patroni Griffi. Ha collaborato con Teatro Stabile di Napoli, Fondazione Campania dei Festival, Ente per il Turismo Napoli, Regione Campania, Comune di Napoli. È stata Direttore Artistico del Festival per le Tradizioni che fanno Turismo nel Mondo finanziato da UE e Regione Campania. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per la sua attività svolta nel settore dello spettacolo tra cui la Grolla d'Argento Saint Vincent per il Teatro 2004, Premio Oplonti di Corallo, Premio Masaniello, Napoletani Protagonisti Premio Capri, Premio Cirò Arte XXII edizione, Premio Guglia, Premio Partenope, Premio Arcobaleno Napoletano, Premio Eccellenze Campane.

 

 

Andrea Renzi

 

A quattordici anni debutta come attore teatrale, diretto da Mario Martone. Successivamente è uno dei fondatori delle compagnie teatrali Falso Movimento e Teatri Uniti. Nel 1984 vince il premio «Opera Prima» con il monologo Sangue e Arena, quindi inizia a lavorare come regista teatrale. A queste attività affianca il lavoro di attore televisivo e soprattutto cinematografico. Per il cinema ha recitato fra l’altro ne L'uomo in più (2001), regia di Paolo Sorrentino, Le fate ignoranti (2001), regia di Ferzan Özpetek, Il servo ungherese regia di Giorgio Molteni e Massimo Piesco (2004), Quo vadis, baby? (2005) di Gabriele Salvatores, La guerra di Mario (2005) di Antonio Capuano, L'estate del mio primo bacio, regia di Carlo Virzì, e Non prendere impegni stasera, regia di Gianluca Maria Tavarelli, entrambi del 2006. Tra le fiction tv lo ricordiamo in Caccia segreta (2007), regia di Massimo Spano, in cui è coprotagonista al fianco di Stefano Dionisi. Nel 2011 interpreta, nel ruolo principale del vicequestore aggiunto Leonardo Brandi, l’undicesima stagione di Distretto di Polizia (in onda nell'autunno 2011). Nello stesso anno recita nel film Mozzarella Stories. Nel 2014 interpreta il ruolo del chirurgo Pier Paolo Brega Massone nel film - verità L'infiltrato - Operazione clinica degli orrori. Come regista Andrea Renzi ha realizzato dall'opera di Gogol’ la pièce teatrale Diario di un pazzo interpretata da Roberto De Francesco e andata in scena a Napoli al Teatro Mercadante nel mese di febbraio 2011.

 

______________

 

Lo spettacolo

28 febbraio – 1° marzo 2020

h 21; dom h 17

Teatro Astra, via Rosolino Pilo 6 – Torino

 

Una tragedia reale

di Giuseppe Patroni Griffi

 

Regia e scene Francesco Saponaro

Con Lara Sansone, Andrea Renzi, Ingrid Sansone, Luciano Saltarelli

Costumi Roberta Nicodemo

Luci Cesare Accetta

Suono Daghi Rondanini

Produzione Tradizione e Turismo - Centro di Produzione Teatrale Teatri Uniti

 

Durata: 80 minuti

 

 

 

Biglietti

 

INTERO: 25,00 €

RIDOTTO: 17,00 €

UNDER 30: 10,00 €

Info, biglietti e abbonamenti: www.fondazionetpe.it

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop