Torino News

TORINO, 03 March 2020

Teatro In diretta Facebook - MADRES. Racconti da Plaza de Mayo - Torino

produzione ASSOCIAZIONE BARETTI e GIFRAMALÉ

in_diretta_facebook_madres_racconti_da_plaza_de_mayo_torino_news_torino_torino_piemonte
Condividi
Indicazioni di contatto
CineTeatro Baretti
Via Giuseppe Baretti,4
Torino 
011 655 187  Link al sito 

Il Cineteatro Baretti resiste e lo spettacolo MADRES, RACCONTI DA PLAZA DE MAYO previsto per questa sera andrà in scena regolarmente, ma a porte chiuse: il consiglio direttivo dell'Associazione ha infatti deciso di fare di più e di portare il teatro nelle case di coloro che amano il teatro e di coloro che non lo conoscono e lo ameranno. Il teatro è la cura per l'anima!

Questa sera, Giovedì 5 marzo ore 21.00 in diretta sulla pagina Facebook del @cineteatrobaretti

------------



L’amore, il legame tra una madre e una figlia
. Due sguardi di donna sui fatti terrificanti che hanno connotato il tempo della dittatura argentina (1976-­1983), la scomparsa dei propri figli, i sequestri, le torture, con i lanci dagli aerei militari nel fondo dell’oceano.

«La scomparsa, per un essere umano, è una dimensione impossibile.
Che cosa diventa l’identità di una madre quando i propri figli spariscono?
Non c’è una madre se scompare il proprio figlio. Lei si trasforma nello spettro di ciò che è stata» 

dal 4 al 6 marzo 2020 ore 21.00
MADRES, Racconti da Plaza de Mayo

interprete OLIVIA MANESCALCHI
chitarra MIGUEL ANGEL ACOSTA
bandoneón DAVIDE PECETTO
testo e regia MONICA LUCCISANO
direzione artistica & luci ALBERTO GIOLITTI

produzione ASSOCIAZIONE BARETTI e GIFRAMALÉ
in collaborazione con Associazione Concertante Progetto Arte&Musica

 

Due donne – una madre di Plaza de Mayo e una figlia, sequestrata, torturata e infine uccisa in uno dei terribili “voli della morte”, una figlia “desaparecida” che in condizioni terribili e disumane diventerà a sua volta madre – raccontano, senza mezzi termini ciò che le separa e le unisce nonostante tutto. Due voci intense, piene di verità. Due voci femminili che si fanno testimoni, intrecciate nel dolore, nella rivendicazione, nella memoria, nel terrore e nel coraggio.

E intorno a loro le madri di Plaza de Mayo, con la loro risolutezza, la loro continua, inarrestabile lotta umana e politica. Trascorrono venti anni: un percorso che diventa via via grido lacerante, strazio dell’anima, con una domanda viscerale di verità e giustizia. Poi la madre inaspettatamente incontra una donna, che le rivelerà l’esistenza della figlia di sua figlia. La donna potrà conoscere sua nipote…


Accompagnano il racconto, un bandoneón e una chitarra, evocando l’area geografico-culturale dove si sono svolti i fatti, con strumenti e repertori che si uniscono alla trama della narrazione.

Luis Bacalov, Astor Piazzolla, Hamlet Lima Quintata, Abel Figueroa, Gustavo Santaolalla, Miguel Angel Acosta, Victor Heredia, León Gieco, Maria Elena Walsh, Diana Reches, Adela Gleiker, Juan Carlos Cobián, Enrique Cadícamo, compositori argentini e brani folk dedicati ai “desaparesidos”

 

Per saperne di più potete cliccare su questo link e vedere il trailer dello spettacolo.

PRENOTAZIONI

Si accettano prenotazioni via e-mail [ prenotazioni@cineteatrobaretti.it ]

I biglietti prenotati possono essere ritirati la sera stessa dello spettacolo fino a 15 minuti prima dell'orario di inizio.

Dopo tale termine la prenotazione non è più considerata valida.

Info: cineteatrobaretti.it 

 

INFO E BIGLIETTERIA

Per tutti gli spettacoli: Intero € 12,00; Ridotto (over 65 | under 25) € 10,00

 

 

L’ingresso è a pagamento e il biglietto intero ha un costo di 12 euro, mentre il ridotto di 10.
Da pochi giorni il biglietto si può comodamente acquistare da casa andando su questo link
ACQUISTO ON LINE

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop