Musica Rassegna EST OVEST – Un viaggio nella musica di oggi: Duo Arcobaleni e Xenia Ensemble Venerdì 26 Novembre a Torino e Sabato 27 Novembre a Saluzzo

rassegna_est_ovest_un_viaggio_nella_musica_di_oggi_duo_arcobaleni_e_xenia_ensemble_venerd_igrave_26_novembre_a_torino_e_sabato_27_novembre_a_saluzzo_news
Condividi
Dedicato principalmente ai paesi attorno al Mediterraneo, questo programma continua l'omaggio al continente africano della rassegna di musica contemporanea "EST OVEST - Un viaggio nella musica di oggi", organizzata dall'Associazione Xenia Ensemble, con brani provenienti da Marocco, Algeria, Egitto e un'esecuzione di tre pezzi del ciclo "Studies in African Rhythms per pianoforte" del compositore Fred Onovwerosuoke (nato nel 1960 in Ghana). Collezione estesa di studi scritti nell'arco di venti anni, "Studies in African Rhythms" è basato su ciò che il compositore definisce "una miniera d'oro decisamente non sfruttata di ritmi del continente africano".
Gamel Abdel-Rahim (1924-1988), uno dei più famosi compositori egiziani e il primo ad aver studiato composizione in Accademie occidentali, è rappresentato dal suo brano "Lament" in una versione di Maurizio Ben Omar per piano e percussioni. La sua musica, scritta in un idioma individuale, riconcilia elementi tradizionali della musica egiziana e araba con tecniche contemporanee occidentali. Il Duo Arcobaleni (Silvia Belfiore al pianoforte e Maurizio Ben Omar alle percussioni) eseguirà anche due brani per pianoforte e percussioni appositamente commissionati. "Fragments" del compositore maltese Ruben Zahra (nato nel 1972) vede un incontro tra il suo retaggio nazionale maltese e tecniche innovative, creando una sintesi stilistica non senza conflitto e tensione. Invece "PerPiano" (2010) dell'italiano Roberto Carnevale (nato nel 1966) è un brano antinarrativo predisposto per svilupparsi come un grande loop, senza inserirsi in alcun tempo. "Whims" (Capricci) di Polina Medyulanova, una giovane compositrice russa dall'Uzbekistan, è un lavoro vivace e umoristico che impiega efficacemente la varietà di colori e trame della formazione del quartetto d'archi, piano e percussioni.
Due lavori sono stati appositamente commissionati ai vincitori dei concorsi di composizione "EstOvest" del 2010. "Ogni cinquanta, a Torino", di Mauro Agagliate (vincitore del concorso per compositori piemontesi dedicato alla celebrazione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia), per quartetto e pianoforte è scritto in forma di Suite, in cui ciascuno dei tre movimenti è dedicato ad un particolare evento (la proclamazione del Regno d'Italia, il 50° anniversario e il 100° anniversario) ed è costituito dall'elaborazione di brani di tre compositori torinesi (Giuseppe Concone, Alfredo Casella e Piero Piccioni), mentre il quarto e ultimo movimento della suite riassume alcuni riferimenti sonori dei tre movimenti precedenti. Mentre "Badawiya" ("rurale" in arabo) per quartetto d'archi, pianoforte e percussioni del compositore marocchino Nabil Benabdeljalil (vincitore del concorso EstOvest rivolto ai compositori dei paesi francofoni del Nordafrica) rappresenta un omaggio alla cultura campagnola e popolare del Marocco. L'influenza della ricca eredità culturale dell'Algeria si trova nei brani del compositore algerino Salim Dada (oggi residente a Torino). Dal ciclo per quartetto "Miniature Algerine" La Danza Zaydan illustra l'energia musicale e il virtuosismo strumentale del "Malouf" di Constantine, mentre nel Crepuscule sur La Baie d'Alger è utilizzato il modo andaluso "Araq", rappresentativo della musica "Hawzi" col suo dualismo psicologico che esprime i contrasti bellezza-tristezza, gaiezza-terrore e splendore-tumulto della città. Nei pezzi "Fantasie e Baroud" dal ciclo Conversazione per duo, la fresca melodia del mondo arabo si mescola con la tecnica compositiva e la timbrica della tradizione europea, creando un dialogo inventivo.

Venerdì 26 Novembre - ore 21

Torino, CineTeatro Baretti, via Baretti 4
(ingresso: intero 8 euro, ridotto 5 euro)

Sabato 27 Novembre - ore 21
Saluzzo, Confraternita della Croce Nera, piazzetta San Nicola
(Ingresso: intero 8 euro; ridotto 5 euro)

Intorno al Mediteranneo:  dai paesi nordafricani all'Italia, con salti in Ghana e Uzbekistan
Duo Arcobaleni (Silvia Belfiore, pianoforte; Maurizio Ben Omar, percussioni)
Xenia Ensemble, quartetto d'archi (Adrian Pinzaru, Eilis Cranitch violini, Maurizio Redegoso Kharitian viola, Elizabeth Wilson violoncello)


INFO www.xeniaensemble.it
Tel: +39 011 8124881
Mail: info@xeniaensemble.it

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop