Torino News

TORINO, 07 November 2012

Mostre LA NOTTE DELLE ARTI CONTEMPORANEE 2012 sabato 10 novembre Torino: programma completo

musei, gallerie, performances, musica: Ingresso libero agli eventi fino alle ore 24,00 salvo ove diversamente indicato

la_notte_delle_arti_contemporanee_2012_sabato_10_novembre_torino_programma_completo_news_torino_torino_piemonte
Condividi

Musei, gallerie e spazi per l’arte aperti fino a tarda sera, ingressi gratuiti e ridotti, performance, installazioni, concerti: sabato 10 novembre Torino consolida il suo ruolo di capitale dell’arte contemporanea presentando un programma di eventi che prosegue fino a tarda notte.

È la Notte delle Arti Contemporanee, ovvero l’occasione per appassionati e semplici curiosi di vivere lo Speciale Autunno 2012 di ContemporayArt Torino Piemonte oltre il consueto orario di visita.

Come tradizione, tutti i musei e le gallerie del sistema sono in prima linea: la GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporaneacon la mostra su Salvatore Scarpitta, la seconda edizione di Vitrine eSurprise; il Castello di Rivoli con La storia che non ho vissuto,Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con For President, laFondazione Merz che ospita le opere di Marisa Merz, e Palazzo Madama sede dell’esposizione dei ritratti di Robert Wilson.

Tutti gli spazi del sistema sono poi uniti nella notte da un’iniziativa speciale e trasversale a cura di Artissima: It’s Not the End of the World, che offre performance e installazioni di cinque affermati artisti internazionali (Dan Perjovschi a Palazzo Madama, Paola Pivi a Rivoli, Valery Koshlyakov alla GAM, Zena el Khalil alla Fondazione Merz e Ragna Kjartansson alla Sandretto).

Tante dunque le occasioni di andare in giro per la città per tutta la serata, ammirando le Luci d’Artista 2012 con le due nuove opere a firma Valerio Berruti Martino Gamper, scoprendo il programma d’arte sperimentale di Artissima Lido nel Quadrilatero Romano, o i giovani emergenti di Paratissima – che per l’edizione 2012 si sposta all’ex MOI e tra le strade di Borgo Filadelfia – e i dj-set di The Others, con Alessio Bertallot e Marco Cadioli nelle ex Carceri Le Nuove. Gli appassionati di design invece hanno di che sbizzarrirsi conParatissima Design (a San Salvario), Operae, la Mostra Mercato del design autoprodotto alla Cavallerizza Reale, o Wabi Sabi – Italian Slow Design. E poi ancora: la mostra La Linea Gotica nella Galleria Sottana del MIAAO, i Protagonisti – 99 ritratti al Labloft, il collettivoNA.TO. alle Ex Manifatture Tabacchi, The Sound of Painting a Palazzo Saluzzo Paesana, lo special party di Kaninchen-Nacht e gli spettacoli dai balconi di San Salvario, Fuori come un balcone, a cura di Glocal Sounds.

A tutti gli altri spazi e gallerie aperti fino alle 24 si aggiungono, come di consueto, gli appuntamenti dedicati ad altre discipline. Perchè la Notte non è solo arte: è musica elettronica, grazie a ClubToClub che vive la sua serata clou al Lingotto, con musicisti e dj del calibro di SBTRKT, James Holden, Nina Kraviz, Apparat e tanti altri; sono concerti (i Ninos Du Brasil al Bunker), è cinema con la mostra Metropolis, il capolavoro ritrovato e la rassegna sul cinema sperimentale italianoOff&Pop al Museo Nazionale del Cinema, e il Moving TFF Maratona Horror; è danza, teatro e intrattenimento.

Nella Notte c’è spazio anche per i più piccoli, con due appuntamenti nelle scuole: Terzo Paradiso a cura di Michelangelo Pistoletto alla Scuola dell’Infanzia Bay e ...Sussurri...Emozioni! al Nido d’Infanzia; e per i giovani artisti, con Academy Pride, il Premio Nazionale delle Arti 2012 alla Pinacoteca dell’Accademia Albertina delle Belle Arti.

 

 
 

NOTTE DELLE ARTI CONTEMPORANEE

SABATO 10 NOVEMBRE 2012

in musei e istituzioni

Salvatore Scarpitta + Vitrine + Surprise + It is Not the End of the World: Valery Koshlyakov,

Homeless Paradise

Apertura straordinaria dalle 18 alle 23 con ingresso ridotto a 8 euro a partire dalle 18 (tranne gli

spazi a ingresso libero come Voltone e Scalone di Palazzo Madama e l’ingresso della GAM, spazi

che ospitano la mostra di Artissima).

Gam, via Magenta 31, Torino

---

La storia che non ho vissuto (Testimone indiretto) + It’s Not The End Of The World - Paola

Pivi – Tulkus 1880 to 2018.

Orario: fino alle 22. Possessori di biglietto di ingresso Artissima:ridotto; Vip e espositori Artissima:

gratuito.

Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Piazza Mafalda di Savoia, Rivoli (TO)

---

For President. Viaggio nelle campagne elettorali americane + Ragnar Kjartansson – The

End, Venezia + eventi Club To Club.

Orario: fino alle ore 23 – ingresso libero

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Via Modane 16, Torino

---

Marisa Merz. Disegnare disegnare ridisegnare il pensiero immagine che cammina

In esposizione oltre cento opere, sia storiche, a partire dalla seconda metà degli anni Sessanta, sia

recenti e spesso inedite, installate sotto la guida acuta e meticolosa dell’artista, con l’intento di

esprimere il carattere intimo e visionario della sua poetica.

Orario: 19-22

Fondazione Merz, via Limone 24, Torino

---

Metropolis. Il capolavoro ritrovato

La mostra, prodotta dalla Deutsche Kinemathek di Berlino e integrata con i materiali della

Cinémathèque Française di Parigi, celebra il capolavoro di Fritz Lang restaurato dopo il

sorprendente ritrovamento nel 2008 a Buenos Aires di una versione del film quasi completa. La

mostra riunisce per la prima volta tutti i reperti originali del film: materiali di scena, disegni

preparatori, bozzetti, fotografie, macchine da presa, spartiti musicali e numerosi altri reperti

originali. I documenti raccolti riportano in vita le fasi della produzione e consentono di comprendere

più profondamente quest’opera, dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità.

Ingresso ridotto al Museo e alla mostra (7 euro). Orario: 19.00-23.00

Visite guidate gratuite alla mostra - fino ad esaurimento posti - alle ore 19.00 e 21.30.

Prenotazione obbligatoria, entro il 7 novembre, al n. 011 8138.564/5 (lun. - ven. 9,00 – 18,00)

Museo Nazionale del Cinema – Mole Antonelliana, Via Montebello 20, Torino

---

Off & Pop. Cinema sperimentale in italia: '60 – '80

Dagli anni ‘60 il cinema italiano si arricchisce di un terreno di fertile ricerca estetica: il cinema

sperimentale, nelle cui opere si intrecciano influenze che vanno dalle avanguardie storiche al New

American Cinema, dalle arti alle performance teatrali. Oltre e contro forme e linguaggi della

narrazione tradizionale, autori di varia provenienza scelgono il cinema con entusiasmo da pionieri

per esplorarne le possibilità comunicative, la struttura tecnologica di base e le dinamiche

percettive. Dalle 20,30 in avanti - Sandro Franchina: Morire gratis - Franco Brocani: È ormai sicuro

il mio ritorno a Knossos - Mario Schifano: Reflex; Souvenir; Ferreri; Vietnam - Mario Schifano:

Umano non umano.

Ingresso 3 Euro.

Museo Nazionale del Cinema - Cinema Massimo, Via Verdi 18, Torino

---

Bob Wilson: Ritratti a Palazzo Madama + It is Not the End of the World: Dan Perjovschi -

Ruin Politics

Apertura straordinaria dalle 18 alle 23 con ingresso ridotto a 8 euro a partire dalle 18 (tranne gli

spazi a ingresso libero come Voltone e Scalone di Palazzo Madama e l’ingresso della GAM, spazi

che ospitano la mostra di Artissima)

Palazzo Madama, piazza Castello, Torino

---

Academy Pride

L'Accademia Albertina delle Belle Arti e la sua Pinacoteca saranno aperte al pubblico sino alle 23

per visitare la mostra che inaugureremo proprio il 10 alle ore 11.30. Si tratta di Academy Pride!

Premio Nazionale delle Arti 2012 promosso dal Miur e dell'AFAM che coinvolge i giovani artisti

delle Accademie di Belle Arti pubbliche e private italiane.

Orario: 11,30-23

Accademia Albertina di Belle Arti, via Accademia Albertina 6, Torino

---

nelle vie e nelle piazze

Luci D’Artista

installazioni luminose di grandi artisti nelle vie del centro

---

Artissima Lido

Seconda edizione del progetto curatoriale di Artissima dedicato all’arte più giovane e sperimentale,

LIDO propone un ricco calendario di mostre, performance, proiezioni a cura di cinque collettivi

artistici internazionali: Words... Action a cura di 98weeks (Beirut) - Museo Diffuso della Resistenza,

della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, Corso Valdocco 4. My Skin is at War

with a World of Data a cura di Auto Italia South East (London) - Museo di Antichità, Via XX

Settembre 88. Livret VI a cura di Irmavep Club (Paris) - Archivio di Stato, Via Piave 21. Treating

Shadows as Real Things a cura di Public Fiction (Los Angeles) - Museo della Sindone, Via San

Domenico 28. A Waiting Search a cura di SOMA (Mexico City) - MAO Museo d’Arte Orientale, Via

San Domenico 11.

Info: www.artissima.it

Ore 10-22. Ingresso libero a tutte le sedi tranne MAO Museo d'Arte Orientale (ingresso ridotto su

presentazione del biglietto di ingresso di Artissima) e Museo Diffuso della Resistenza (ingresso

gratuito su presentazione del biglietto di ingresso di Artissima).

Musei del Quadrilatero Romano - Archivio di Stato, MAO Museo d’Arte Orientale, Museo della

Sindone, Museo Diffuso della Resistenza, Museo di Antichità.

---

Paratissima… C’est moi

All’ex MOI, sotto le Arcate, per le strade, nelle piazze, tra le botteghe, dentro i negozi sfitti e i locali

storici di Borgo Filadelfia, l’ottava edizione di Paratissima, l’evento “off” di arte contemporanea.

Musica alle fermate della metropolitana con le esibizioni acustiche di Metrobusk. Party e concerti

itineranti nello spazio unico, insolito e caratteristico, sotto le Arcate dell'ex Mio, tra le centinaia di

opere d'arte esposte. Performance teatrali e artistiche attorno a piazza Galimberti. Per la "Notte

delle Arti" Paratissima sceglie la contaminazione tra vari generi e diverse forme espressive. Per il

programma completo: www.paratissima.it

Rezzamastrella, in collaborazione con Fondazione Teatro Piemonte Europa e con Paratissima 8,

in “Asta Al Buio”. Banditore Antonio Rezza. Il banditore (Antonio Rezza) batte un premio

decidendo una base d’asta (prezzo di partenza) e dando solo una descrizione sommaria e spesso

fuorviante dell’oggetto senza che questo venga mostrato o rivelato prima dell’assegnazione. Il

pubblico è sollecitato dagli interventi di Antonio a rilanciare sul prezzo. Solo al momento

dell’assegnazione l’acquirente è chiamato sul palco a ritirare il premio. A pagamento effettuato,

viene mostrato il premio e viene letta la relativa expertise. Ogni premio è accompagnato dalla

relativa expertise che finisce per essere un vero e proprio premio poetico.

“Opposites attract”, mostra fotografica di due artiste newyorchesi, Flo Fox e Gigi Stoll, per la prima

volta in Italia. Arte in Voce, ha ideato la rappresentazione di due mondi diversi, testimoniati da

sessanta scatti, che trovano un punto di incontro e unione, simbolo dell’amicizia e collaborazione

in essere tra le artiste. Gigi Stoll sarà presente durante tutta la durata della manifestazione. Flo

Fox sarà disponibile in collegamento Skype.

“Who wants to live forever”, installazione dell’artista Vittorio Comi, rendendo possibile, per la prima

volta in Italia e forse al mondo, l’adattamento e l’integrazione della stereoscopia alla

sperimentazione artistica.

“Share Festival - VR/Urban, SMSlingshot”, SMSlingshot è un dispositivo autonomo, dotato di un

radio a frequenza ultra-high, una scheda Arduino modificata, laser e batterie. Messaggi di testo

possono essere scritti su una tastiera intagliata nel legno. Dopo che il messaggio e stato scritto,

l’utente “lancia” il messaggio. Sara quindi visualizzato come una spruzzata di colore con il

messaggio scritto dentro. Con il sostegno dell' Ordine degli Architetti.

Orario: 11-24

Ex Moi, via Giordano Bruno 181 e borgo Filadelfia, Torino

---

Paratissima Design

Da Paratissima nasce “Paratissima Design”: il nuovo festival della creatività legata al design in

tutte le sue forme e applicazioni. Il festival promuove i giovani designers ospitandoli negli spazi del

quartiere, accanto a mostre, eventi, corsi, animazioni sul tema del design. Programma completo su

www.paratissima.it.

Negozi di design nel quartiere di San Salvario a Torino

---

Fuori Come Un Balcone

In occasione della Notte delle Arti Contemporanee, Glocal Sounds coordina una serie di spettacoli

nei locali del quartiere di San Salvario (concerti, mostre, readings, etc) e 6/8 interventi musicali tra

le 21.30 e le 23.30 sui balconi (primi piani) di via Berthollet pedonalizzata per l’occasione. Gli

eventi allocati sui balconi coinvolgeranno artisti italiani e stranieri residenti sul territorio, intendendo

sottolineare la peculiarità multiculturale del territorio di San Salvario anche nel contesto artistico

contemporaneo. Partecipano Sweet Life Society, Orchestra Minima Gattico & Suzuki, Med In Itali,

Mediterranean Soundance, Duo Dans Le Vent, Dj Pachelo feat. Cecio live-set. In via Berthollet si

terrà la parata musicale Ninos Du Brasil.

Orario: dalle 21,30 alle 24,00

Via Berthollet, Torino dal civico 15 al civico 25.

---

Share Festival - Antonie Schmitt, City Lights Orchestra

E’ necessaria la tua partecipazione attiva, senza di te siamo persi! Imposta il tuo computer con la

luce pulsante andando sul sito indicato, estendi il tempo per cui lo schermo rimane acceso, metti il

browser a schermo pieno, spegni le luci, esci e assisti allo spettacolo! www.citylightsorchestra.net

Orario: 11-24

Location: gli edifici della città

---

Sotto le Luci d'Artista... in tram storico

Tour “al buio” sotto alcune delle installazioni di Luci d’Artista a bordo della vettura storica n. 2592

del 1933. Dai finestrini sarà possibile ammirare le installazioni «Palomar» di Giulio Paolini in via

Po, «Ancora una volta» di Valerio Berruti in via Accademia delle Scienze, «Planetario» di Carmelo

Giammello in via Roma, «Noi» di Luigi Stoisa in via Pietro Micca e «Vento Solare» di Luigi Nervo

alle Porte Palatine. Possibilità di salita e discesa anche alle fermate lungo il percorso e brevi soste

fotografiche. A bordo i volontari illustreranno anche le attività dell’ATTS e racconteranno la storia

del tram 2592, esemplare unico ricostruito dopo i bombardamenti della guerra e recentemente

restaurato dai soci operativi. La manifestazione è aperta a tutti ed è a offerta libera, senza obbligo

di prenotazione. I proventi della serata verranno interamente utilizzati per il restauro dei tram

storici. Per informazioni: manifestazioni@atts.to.it; cell: 3347670843

Partenze da piazza Castello (fronte Teatro Regio) ogni 25/30 minuti dalle 21.00 alle 24.00.

---

negli spazi in città

Club To Club Alfa Romeo MiTo #C2C12

La line-up del Grand Finale accende i riflettori sul suono britannico più innovativo, con il dj set del

chiacchierato SBTRKT, le contaminazioni stilistiche di Scuba e James Holden, il suggestivo set

audiovisuale di Kuedo e i live di Rustie, Clark e Shackleton. Nelle due sale del Lingotto ci sarà

spazio anche per il live set della dj/produttrice russa Nina Kraviz, per il suono sofisticato di John

Talabot e per l'elettronica di scuola tedesca firmata Apparat e Marcel Dettmann. A rappresentare

la nuova onda italiana, il progetto 'O/One Circle'.

Per il programma completo visita www.clubtoclub.it

Orari di apertura: dalle 21.00 alle 06.00 – ingresso 25 € + diritti di prevendita

Lingotto Fiere: Padiglione 1 + Sala Rossa, Via Nizza 294, Torino

---

The Others

Abstract Journeys. performance/dj set con Alessio Bertallot e Marco Cadioli

Il musicista e dj Alessio Bertallot, esperto di musica elettronica e dance alternativa, propone una

sua interpretazione sonora dell'opera di Marco Cadioli, net-artist che in diretta elabora e riconfigura

le immagini di Google Earth in nuove terre immaginarie. Un viaggio energico e crossmediale per il

pubblico di The Others.

Orario performance: h. 22 – orario esposizione 18-01 – ingresso 3 Euro

Ex Carceri Le Nuove, Via Paolo Borsellino 3, Torino

---

La Linea Gotica

Photography, Fashion, Paraphernalia - Mostra nella Galleria Sottana del MIAAO, dal 31 ottobre al

30 dicembre 2012, in memoria di Sir Simon Marsden. Addio, baronetto maledetto - omaggio a

Christophe Dessaigne - Un fotografo “gotico” e “infiltrato” scoperto per la prima volta a Torino.

Ratevuloire - Diritti di precedenza: Giulia Caira e Monica Carocci.

Storie di giovani mostri - Art_Missy, Silvia Celeste Calcagno, Clorophilla Clorophillas, Gabriella Di

Muro, Andrea Mucelli, Yakumo Kobe.

Fashion e Paraphernalia - A corredo della sezione principale della mostra, quella fotografica,

saranno esposti manichini, abiti, accessori, oggetti di scenografi, stilisti e designer anch’essi

suggestionati dall’ immaginario gotico.

Orario: fino alle 24

Galleria Sottana del MIAAO - Oratorio di San Filippo, Via Maria Vittoria 5, Torino

---

Cosimo Veneziano. “L’epoca delle passioni tristi”.

Cosimo Veneziano è il vincitore della quarta edizione del premio Autofocus promosso da Vanni

Occhiali con il patrocinio del GAI. Il suo progetto di mostra è stato selezionato dalla critica Olga

Gambari per esposizione presso lo spazio VANNI a Torino. A corredo della mostra la vincita del

concorso prevede un premio acquisto e la realizzazione del catalogo della mostra. Il premio

Autofocus sarà anche presente con i lavori vincitori delle passate edizioni a The Others Fair dal 8

all’11 novembre 2012.

Orario: 18-24

Showroom Baricole, Via Maria Vittoria 15, Torino

---

Operae - Mostra Mercato del design autoprodotto

Dal 9-10-11 novembre nei suggestivi locali della Cavallerizza Reale si svolge Operæ, la mostramercato

internazionale del design autoprodotto che per il terzo anno consecutivo porta a Torino

una selezione di designer, studi, aziende di design e designer digitali per mostrarne e venderne le

autoproduzioni: oggetti, manufatti, accessori e mobili realizzati in piccole serie o in edizione

limitata. Accanto alla mostra-mercato, quest'anno, la manifestazione affianca una ricca agenda di

incontri, convegni e talks nel corso dei quali approfondire i temi e le pratiche del design

autoprodotto con l'ottica di esplorarne le intersezioni con la cultura contemporaneo, l'economia e la

tecnologia.

Orario: 10-20 – ingresso: 3 Euro. Gratuito per ragazzi fino a 18 anni compiuti, studenti universitari,

adulti over 65, disabilii e accompagnatori

Cavallerizza Reale, via Verdi 9, Torino

---

Protagonisti - 99 ritratti che hanno fatto la storia, di Sandro Becchetti

Ritratti dei grandi protagonisti dell’attualità e della cultura. Il 10 novembre, in occasione della Notte

delle Arti Contemporanee, la mostra sarà aperta sino a mezzanotte con la sonorizzazione di Dario

Vestidello che in serata presenterà la nuova web radio Made Radio Active. Ad arricchire

ulteriormente la notte In Bianco E Nero l’esposizione di opere espressamente create dagli artisti di

Creativity Ana Hagopian, Pastore e Bovina, Luca Tripaldi e Maria Diana in occasione della mostra

di Becchetti.

Orario. fino alle 24.

Labloft, via Lodi 25/e, Torino

---

NA.TO. L'arte del presente, il presente dell'arte

La mostra, realizzata in collaborazione con l’Istituto Garuzzo per le Arti Visive – IGAV presenta il

progetto dell’”intellettuale collettivo” NA.TO, gruppo formato da 10 artisti scelti attraverso un’attenta

ricognizione sulla scena artistica napoletana e torinese, due aree metropolitane culturalmente tra

le più vitali e che tradizionalmente hanno segnato passaggi fondamentali del sistema dell’arte

contemporanea italiana e internazionale. Un’intrigante panoramica di esperienze differenti per

linguaggi, tecniche, materiali (si passa dalla scultura alla pittura, dal video alla fotografia,

dall’installazione alla performance) arricchita dalla presenza di 10 critici d’arte/curatori invitati a

ripensare il lavoro di ogni artista presente in mostra.

Orario: 18-24

Ex Manifatture Tabacchi, corso Regio Parco 142, Torino

---

Moving Tff - Maratona Horror

Tutto in una notte: sei ore di proiezione di alcuni dei titoli più significativi della serie di culto Masters

of Horror. Cigarette Burns / Incubo Mortale, di John Carpenter - Pick me Up / Strada per la morte,

di Larry Cohen - Jennifer, di Dario Argento - Homecoming, di Joe Dante - Incident on and off a

Mountain Road / Panico sulla montagna, di Don Coscarelli - Deer Woman / Leggenda Assassina,

di John Landis.

Inizio: ore 21

Piccolo Cinema, via Cavagnolo 7, Torino

---

The Sound Of Painting

Nello storico Appartamento Padronale di Palazzo Saluzzo Paesana sei autorevoli protagonisti

dello scenario artistico contemporaneo esplorano la componente dinamica del dipinto forgiando un

linguaggio estremamente diacronico per interpretare l'arte a due dimensioni. La sfera temporale

del ritmo avvolge la superficie delle opere in mostra sino a determinare un movimento dal carattere

narrativo, ridondante, surreale, materico o ancora scultoreo, tramite cui prende forma l'incontro

estetico tra lo spazio pittorico e la natura provvisoria suono. A cura di Margherita Artoni e Marco

Marrone. Artisti in mostra: Ali Banisadr - Inka Essenhigh - Theaster Gates - Rashid Johnson -

Angel Otero - Tim Rollins e K.O.S.

Orario: 15,30-24

Palazzo Saluzzo Paesana, appartamento padronale, via della Consolata 1 bis, Torino

---

Maria Ausiliatrice Laterza: ma io cosa c’entro?

Maria Ausiliatrice Laterza, già consulente didattica del Museo d’Arte Contemporanea del Castello

di Rivoli presenta la sua mostra-installazione “ma io cosa c’entro?”, dedicata al tema delle

intercettazioni telefoniche nella nostra società. La mostra è a cura di Italia Arte, MIT Museo

ITaliaarte, Galleria Folco, con la presentazione in catalogo di Francesco De Bartolomeis. In mostra

“scatole di luce”, una città virtuale realizzata con schede di computer e fibre ottiche, dipinti per un

percorso che si struttura in quattro stanze: luoghi, frammenti, ricezioni, città.

Orario: 15-22

MIT Museo Italiaarte, Corso Cairoli 4, Torino

---

Visible & Invisibile

Una mostra sui mestieri del designer dell’informazione attraverso i principali quotidiani in lingua

neolatina. A cura di Ottavio Coffano, Roberto Marucci, Nata Rampazzo.

Orario: 15-23

Ex-tipografia Sosso, via Baltea 3, Torino

---

Vaportango

Serata di Tango Argentino a cura della Compagnia 3001 Olivier Fontaine - Dorella Gigliotti; BTT

Remix a cura del Balletto Teatro di Torino. I 6 straordinari solisti del Balletto Teatro di Torino in una

coreografia di Matteo Levaggi, e a seguire una travolgente Milonga fino a notte fonda. Ospiti

d'onore: il Danzatore "Federico Rodriguez Moreno" che farà uno stage nei giorni 10 e 11

novembre 2012; DJ dalla Francia (Marsiglia) Marc Tommasì; la Compagnia Balletto Teatro di

Torino con una coreografia di Matteo Levaggi Diretta da Loredana Furno. Sarà proiettato Il Video

sul Tango e Danza "Y Todavia te quiero", coreografie Dorella Gigliotti regia Riccardo Penasso e

Carlotta Givo.

Orario: dalle 21 in avanti. Ingresso: 12 Euro

Lavanderia a Vapore – Centro di Eccellenza per la Danza, Corso Pastrengo 51, Collegno (TO)

---

Kaninchen-Nacht

Per la notte bianca 2012 Kaninchen-Haus artist-run-organization organizza uno special party all

night long con dj-set, ospiti e performance nella stessa sede che ospita la mostra di fine residenza

del programma viadellafucina a.i.r. Gli artisti vincitori della prima edizione, Maurizio Cilli e Mary

Zygouri, Alessandro Gioiello e Liliya Lifanova, Irene Pittatore e Annelies Vaneycken presenteranno

i risultati di due mesi di ricerca e di collaborazione sui temi della rigenerazione urbana, del valore

del dono e dello scambio in tempi di crisi e sul potenziale narrativo nascosto all'interno del

quartiere. Viadellafucina A.I.R. è un programma di residenza per artisti, nato da un'idea di Brice

Coniglio e sostenuto nell'ambito del bando Generazione Creativa della Compagnia di San Paolo.

Per info: www.kaninchenhaus.org

K-space, via Sant'Agostino 17, Torino

Orario: ore 19 – 03,30

---

L’arte di fare la differenza. Arte Relazionale: pensieri, percorsi, opere e luoghi delle

interconnesioni con la contemporaneità artistica e sociale.

Le opere presenti in mostra sono state ideate e realizzate nell’ambito del progetto partecipato

L’arte di fare la differenza. Attraverso l’arte contemporanea, l’iniziativa ha inteso valorizzare le

collezioni etnografiche e di Art Brut del Museo di Antropologia ed Etnografia dell’Università di

Torino. I 15 giovani protagonisti del progetto hanno lavorato in 5 gruppi, la co-autorialità delle

opere testimonia lo scambio di abilità, competenze, vissuti tra giovani che hanno accolto l’invito (e

la sfida) ad esplorare un insolito territorio creativo in cui l’arte incontra l’antropologia e produce

inedite espressioni e rappresentazioni. La sera del 10 novembre due delle cinque sedi rimarranno

aperte straordinariamente. Per maggiori informazioni: http://www.artedifferenza.it/blog.

Orario: 19,00-24,00

Nb:notabene, Via Bellezia 12, Torino - Spazio Bianco, Via Saluzzo 23/bis, Torino

---

Wabi Sabi – Italian Slow Design

La mostra Wabi Sabi, Italian Slow Design è un’indagine nel campo del design contemporaneo

nella accezione di ‘design artigianale’. Wabi Sabi per allontanarsi non solo dalle tecniche industriali

ma anche da una sorta di serialità estetica che accomunerebbe qualunque buona idea. Wabi Sabi

inteso come mezzo per sperimentare, per oltrepassare i limiti e scoprire nuove frontiere e come

ritorno alla tradizione e come riscoperta del “lavoro artigianale” contemporaneo da sempre custode

di un sapere manuale e di tradizioni che oggi dovremmo salvaguardare, rivalutare e continuare a

fare vivere. Si riporta l'attenzione alla sperimentazione e ricerca delle nuove tendenze progettuali

tra design e artigianato, in mostra opere di Analogia Project, Antonio Aricò, Giorgio Biscaro, Matteo

Casalegno, Carlo Contin, Cristina Celestino, Enzo Mastrangelo, Paolo Polloniato, Alessandra

Roveda, Segno Italiano, Giorgia Zanellato ed il regista Paolo Casalis.

Orario: 15,30-23

L’Église, via Lagrange 13, Torino

---

Ninos Du Brasil + Simone Bertuzzi

Propagatori di scomposte danze liberatorie, i Ninos Du Brasil commissionano batucada e noise,

samba ed elettronica creando atmosfere distorte, a metà tra le parate carnevalesche di Bahia, la

fisicità dei concerti hardcore, la coralità delle tifoserie della curva e la techno primordiale. Segue

Simone Bertuzzi dj-set.

Orario: dalle 22 in avanti

Bunker, via Paganini 0/200, Torino

---

Massimo Costantino - Gli Urli

E’ una performance, adeguamento contemporaneo delle drammatiche percezioni del celebre

dipinto di Munch cui l’artista si è ispirato con la considerazione che, se al tempo del pittore nordico

un solo grido poteva bastare, oggi è necessario un forte atto corale, multiplo e possibilmente

definitivo. "Gli Urli" rimarrà in mostra dal 10 al 30 di novembre 2012.

Orario: dalle 18 alle 24

Vox Populi, via S.Domenico ang. Via Bellezia, Torino

---

Riflessi dell’Ombra

Palco Scenico Arte & Design, oltre ad progettare spazi e ideare ambientazioni, da tempo crea

eventi in cui si intrecciano le arti con il design. 2012 riesce ad unire l’eccellenza della danza del Btt

Lavanderia A Vapore, alla musica dal vivo di Lamberto Curtoni e riflessa nelle tele dell’artista

Claudio Bellino, raccontate dal plot estemporaneo delle scrittrici B.Colombotto Rosso e Margherita

Bordin, circondati da oggetti di design, come alcuni pezzi di Marco Stefanelli e del gruppo U-Layer.

Chiuderà l'evento la tromba di Daniele Comba in compagnia del piano di Giorgio Giannese.

Orario: dalle 22

Palazzo Cavour, via Cavour 8, Torino

---

Visita alla casa-museo di Mario Molinari

Nella giornata del 10 novembre, dalle ore 18 alle 23,30 apre la casa-museo del maestro Molinari,

ed è possibile visitarla su prenotazione. Verranno accolti gruppi di 15 persone ad intervalli di un’ora

e mezza. E’ possibile prenotare lasciando nome e cognome alla mail molinari-sculptor@hotmail.it,

dalla quale avrete conferma.

Orario: 18-23,30

Casa-museo Molinari, via Saluzzo 56, Torino

---

nelle scuole

Terzo Paradiso, aspettando il Rebirth-day.

Il Terzo Paradiso è il progetto che sottolinea l’importanza per l’umanità di riconciliarsi con la natura:

il nuovo simbolo ideato da Michelangelo Pistoletto inserisce nel segno dell’infinito un cerchio. I due

cerchi opposti che risultano dalla nuova composizione significano natura e artificio, quello centrale

è la congiunzione dei due e rappresenta il grembo generativo del Terzo Paradiso. Nell’evento–

laboratorio aperto a tutti verrà scomposto nelle sue forme essenziali, cerchio e simbolo dell’infinito,

e caratterizzato con segni, colori e materiali diversi per creare combinazioni tridimensionali

espandibili nello spazio.

Da un’idea di Michelangelo Pistoletto. In collaborazione con Cittadellarte Fondazione Pistoletto e

con il dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea.

Orario: 19-23

Scuola dell’infanzia Bay, via Principe Tommaso 25 e in Largo Saluzzo, Torino

---

...Sussurri ...Emozioni!

Le chiome degli alberi che sussurrano emozioni sopite, un treno colorato che viaggia nella verde

valle delle lumache, l’incontro con i colori di grandi artisti, infine un percorso scaturito dall’incontro

della creatività dei bambini con le Nuove Collezioni GAM sono occasioni attraverso le quali si

realizzano espansioni cromatiche, trasparenze, contaminazioni, ventate di desideri, intrecci di

emozioni e suggestioni in alcuni Nidi e Scuole dell’Infanzia della Città di Torino. Mostra a cura dei

Circoli Didattici 3, 15, 18, 33

Orario: 19-24

Nido d’Infanzia di via Maria Vittoria, 39 ter/A e la Scuola dell’infanzia di via Plana 2, Torino

---

nelle gallerie

Enrico Tealdi - Fata morgana, la temperatura dei sensi

La Fata Morgana è una forma complessa e insolita di miraggio che si può scorgere all’interno di

una stretta fascia al di sopra dell’orizzonte, il suo nome fa riferimento alla fata Morgana della

mitologia celtica, che induceva nei marinai visioni di fantastici castelli in aria o in terra per attirarli e

quindi condurli a morte. Nelle carte di Enrico Tealdi si scorgono figure indefinite che camminano

nella luce del tempo, nella temperatura della memoria, come appunti lontani. Le opere

suggeriscono presenze sospese nel momento delicatissimo dell’incontro o della separazione,

quando i pensieri e i sentimenti si confondono in un misto di aspettative che vivono nel tempo di un

respiro. Le figure appaiono come note di una musica perduta e cancellata, avvolte in una luce

chiara, fatta di sale, visioni di pause, soste, dove giacere e pesare il desiderio. Raccontano un

tempo sospeso che non è quello dell’orologio, ma del silenzio e dell’attesa, dove il cuore può

mentire in una sorta d’incomunicabilità tra sé e il mondo.

Orario: 18-24

41Artecontemporanea - Spaziostudio, Via Principe Tommaso 27/a/bis, Torino

---

Piero Gilardi - Paesaggi litici

Trenta opere costituiscono il corpo di questa esposizione che ha come tema di fondo la natura

espressa attraverso le opere di Piero Gilardi , “paesaggi litici”ambientati in diversi momenti delle

quattro stagioni. Betulle, greti di torrenti innevati, spiagge rosse, italiane e caraibiche con tronchi

trasportati dalla corrente del mare, spiagge con cactus, semicassis, strombus, noci di cocco,

capperi, battigie e paesaggi montani. Il tutto espresso attraverso la voce della natura, diretta,

sincera, amica e nemica dell’uomo. Catalogo in galleria.

Orario: 10-12.30. 15.30-19.30. 21-24

Biasutti & Biasutti, Via Bonafous 7/L, Torino

---

Sandro Chia - Enigma

Questa mostra personale di Sandro Chia è un evento di particolare interesse perchè è la prima a

Torino dopo quelle ormai lontane del 1976 e 1978 da Tucci Russo. E’ un’esposizione che mette a

fuoco gli sviluppi attuali della ricerca dell’artista fiorentino attraverso una accurata selezione di una

trentina di dipinti, incentrati in particolare su uno dei suoi temi più tipici, quello che mette in scena

con valenze ironiche, melanconiche, poetiche, bizzarre, la figura del pittore e l’enigmatico destino

della pittura stessa. Grande protagonista, insieme agli altri esponenti della Transavanguardia, del

ritorno postmoderno alla pittura e alla scultura (a partire dalla fine degli anni’70) Sandro Chia è uno

dei pochi artisti italiani di consolidata fama internazionale. Ha esposto in tutto il mondo nelle più

importanti gallerie, nei grandi musei e nelle manifestazioni espositive di punta come Documenta di

Kassel e la Biennale di Venezia. le sue opere si trovano nelle collezioni pubbliche e private di

maggior prestigio. Catalogo con testo critico di Francesco Poli.

Orario: fino alle 24

Giampiero Biasutti Arte Moderna e Contemporanea, Via della Rocca 6/B, Torino

---

Francesco Di Lernia – Luz Y Hombres

Nei lavori presentati negli spazi dello show room domina il contrasto fra la luce e l'ombra, fra il

visibile e l'invisibile, intesi non come realtà separate, ma come due aspetti della medesima realtà

che si compenetrano. Per l'artista le spiagge divengono il luogo ideale, le vetrine naturali nelle

quali i due aspetti si affacciano e prendono forma. La nudità dei corpi esposti al sole ed alla luna,

gli animali che vagano fuori dal loro habitat, e lo spirito verde che di tanto in tanto si affaccia ad

osservare, compongono uno scenario ritagliato in un tempo-spazio apparentemente limitato ma in

realtà rappresentativo, per l'artista, dell'inquietudine della quale è pervasa la realtà.

Orario: 16-24.

Marco Cappello Vintage & Design, Via Palazzo di Città 21/b, Torino

---

3 Donne - 3 Città

3 Donne - 3 Città’ - Carla Accardi, Dadamaino, Carol Rama, figure esemplari del momento storico

vissuto e del diverso approccio culturale in città così differenti quali erano Roma, Milano e Torino.

Orario: 21-24

Carlina Galleria D’Arte, piazza Carlo Emanuele II 17/a, Torino

---

Paul Fryer - The Dreamer

Personale.

Orario: 15-24

Guido Costa Projects, via Mazzini 24, Torino

---

Where is Your God Now?

Where is Your God Now? è un celebre slogan popolare, recentemente divenuto un “internet

meme”, ovvero un fenomeno legato alla propagazione sul web di immagini che sfidano la logica

della comprensione umana. Modificando gli oggetti e le informazioni contro la loro funzionalità, il

progetto si propone di indagare la natura transitoria e immateriale della conoscenza e cerca di

rinegoziare il rapporto tra gli oggetti e la tecnologia. Where is Your God Now? di Kianoosh

Motallebi a cura di Sara De Chiara e Matteo Consonni.

Orario: 16-24

Cripta747, Galleria Umberto I, interno 29, Torino

---

Saverio Polloni - Felidae

Questa personale, che coincide con la mostra n. 400 della galleria Davico, presenta 32 ritratti di

felini, magistralmente dipinti da Saverio Polloni.Polloni non è certo un animalier; è invece un

maestro del ritratto del mondo animale. Ogni felino è come se dovesse scendere da un palco dopo

essere stato "visitato al microscopio" da Polloni, che è entrato con i suoi pennelli da chirurgo in

tutte le parti del corpo, soffermandosi in ogni dettaglio, e divertendosi a renderlo ancora più bello di

quanto non lo sia nella realtà.

Orario: 10.00-12.30 / 16.00-19.30 e 21.00-24.00

Galleria Davico, Galleria Subalpina 30, Torino

---

Pina Inferrera, Börje Tobiasson - Come Raggiungerti

La Raffaella De Chirico Arte Contemporanea è lieta di presentare Come Raggiungerti, doppia

personale di fotografia e installazioni di Pina Inferrera e Börje Tobiasson. La Galleria propone per

la prima volta a Torino una selezione mirata delle loro opere, accostandone i due diversi

temperamenti e la visione del mondo che ne consegue. Dove finisce la visione di un’artista,

incomincia lo sguardo dell’altro, in un allestimento che unisce i due punti di vista e li avvicina per

esaltarne differenza e fascino. Come Raggiungerti è un titolo ambiguo che richiama sia una

domanda che un’affermazione, rivolto a tutto ciò ciò che sta al di fuori ed è diverso da sé.

Orario: 10,00-12,30 e 15,30-24.

Raffaella De Chirico arte contemporanea, via Vanchiglia 11/a, Torino

---

Born To Be Wild

Una celebre frase di Mark Twain recita: “L'uomo è l'unico animale che arrossisce, ma è anche

l'unico che ne ha bisogno”. Forse è anche l’unico essere in grado di dimostrare la propria vergogna

ma non di ammetterla. Spesso siamo portatori sani di stupidità, convinti della nostra superiorità sul

mondo e sicuri di poterla esercitare solo in nome di un’intelligenza propagandata immotivatamente.

Ma non è l’intelletto a dettare legge sul mondo, è la presunzione a dominare noi ogniqualvolta

maltrattiamo, torturiamo e imprigioniamo altri esseri viventi. Giorgia Oldano ci invita alla riflessione:

ciò che l’olio, l’acquerello, o la grafite riproducono potrebbe diventare un miraggio, qualcosa che

c’è stato, che ci è sembrato reale, ma che non potrà tornare mai più. Le sue opere rappresentano

un mondo che comunica attraverso i suoi colori, i suoi versi, i suoi suoni, non ha bisogno della

voce per far avvertire la propria presenza ed in alcuni casi non è necessario vederne le lacrime per

percepirne il pianto. Testi a cura di Simone D’Agostino.

Orario: 15,30-23

Dieffe Arte Contemporanea, Via Porta Palatina 9, Torino

---

Piero Fogliati Solo Show

Tutto il lavoro di Piero Fogliati (Torino, 1930) - dagli anni Sessanta ad oggi - è riconducibile a quel

filo rosso della sua ricerca che si identifica nella “Città fantastica”, segno pulsante di un’utopia

magica, e, per ora, forse impossibile, che è tutta racchiusa nelle opere legate alla luce, legate al

suono, e in tutto il “corpus” dei sensazionali e visionari disegni che si concretizzano in

strumenti/macchina dai quali fuoriescono fasci luminosi di grande fascino, oppure suoni, che ci

sollecitano a esplorare la molteplicità delle relazioni che si possono recepire captando il sia il loro

flusso virtuale che vitale. Esse sono però, prima di tutto, uno spazio di scorrimento veloce che

dalla memoria del vissuto dell’artista si proietta verso il progetto dello spazio pulsante e caotico

della metropoli della sua fantasia, ancora indomita, ma in virtù della quale passato e futuro

rompono le barriere che li dividono, e fluiscono intrecciati dentro e oltre il presente.

Orario: 19,30-24

Gagliardi Art System, Via Cervino 16, Torino

---

Patrick Van Roy - L’Insieme E’ Un Dettaglio

In questa mostra si presentano le opere dell’artista belga Patrick Van Roy, un mix di fotografia ed

installazione che nasce da un processo di accumulazione di tante unità a creare un ‘immagine

d’insieme. Quest’ultima assumerà un valore prima concettuale che estetico. Il risultato finale infatti

sarà il ritratto fotografico di quanto creato in precedenza attraverso un minuzioso lavoro di

assemblamento, da valutare attraverso una doppia prospettiva: a distanza, per cogliere il senso

generale, ma soprattutto da vicino, per riconoscere nel dettaglio il singolo elemento, il quale non

solo contribuisce a costruire l’immagine completa, ma serve a dare un significato più profondo e

completo, il più delle volte provocatorio, all’opera d’arte.

Orario: 16,30-24

La Contemporanea Studio Art Gallery – Antonio Nardone Galerie, via della Rocca 36/b, Torino

---

Sam Falls

Inaugurazione della personale.

Orario: 18,30-24

Luce Gallery, corso San Maurizio 25, Torino

---

Raphael Danke - Bene Bene

Personale.

Orario: 15,30-19,30 – 21-24

Norma Mangione Gallery, via Matteo Pescatore 17, Torino

---

The Crew

Nello spazio di via della Rocca 19 viene creato un percorso espositivo che comprende alcuni tra i

lavori presentati in galleria o durante le fiere alle quali si è preso parte durante l’anno. Di ognuno

dei protagonisti di questa edizione si fornisce un’aggiornata biografia per capire lo stato della loro

attività, che direzione stanno intraprendendo e con quali gallerie e istituzioni hanno collaborato o

collaboreranno. Gli artisti presi in considerazione per questo appuntamento mostrano, attraverso le

loro peculiari letture, una visione della realtà dove predomina il culto di nuovi miti (Luis Vidal,

Barcellona, 1970), dove l’artificiale si sostituisce perfettamente al naturale (Kalle Kataila, Helsinki,

1978), dove un’esperienza e la sua stessa riproduzione assumono il medesimo valore (Nathan

Sinai Rayman, San Francisco, 1981) e dove persino il mistero della creazione si risolve dentro una

fucina scientifica (Tanja Boukal, Vienna, 1976). A cura di Monica Trigona.

Orario: 19-23

Alessandro Marena Project, via Della Rocca 19, Torino

---

Arthur Tress. What I See…

La fotografia di Arthur Tress dimostra la chiara appartenenza ad una dimensione “altra”, dotata di

un linguaggio dalle trame sottili e difficilmente inquadrabile in una corrente artistica. Una mostra

che ospita la straordinaria vicenda di un protagonista indiscusso del panorama artistico

contemporaneo dov’è riscontrabile una profonda riflessione sui destini dell’arte che supera le

forme di necrosi con il rinnovamento delle tipologie formali attraverso vere progressioni inventive.

In esposizione stampe fotografiche del decennio 1970/1980 di cui cinque sold out. Catalogo in

galleria.

Orario: 10.30-12.30 – 15.30-22,30

Galleria d’Arte Paola Meliga, Via Maria Vittoria 46/C, Torino

---

Akos Czigany – Skies. Omaggio a Hiroshi Sugimoto

L’artista ungherese Akos Czigany torna a NOPX dopo due anni e presenta Skies, un lavoro in

progress composto da oltre 50 scatti che vuole essere un omaggio a Hiroshi Sugimoto e, più in

particolare, alle immagini dei teatri e dei cinema americani che l’artista giapponese ha scattato tra

gli anni ’70 e gli anni ’90. Skies, a cui sono stati assegnati il Premio Hervé 2010 e il premio

speciale Leica Gallery 2011, evoca l’opera di Sugimoto attraverso fotografie di cieli bianchi, visti

dai cortili degli antichi palazzi di Budapest e incorniciati da architetture che, benché

paradossalmente marginali, diventano il centro stesso, il focus vero dell’opera. In perfetta

continuità con Darwin Online, Czigany prosegue dunque il suo lavoro attorno alle variazioni sul

tema dell’assenza, che diventa qui una presenza concreta, quasi materica. Il cielo è costretto in

una forma geometrica pulita, netta, senza colore, e contrasta drammaticamente con la

decorazione degli edifici che lo incorniciano, edifici dove apparentemente nessuno vive e nessuno,

forse, ha mai vissuto. Skies verrà anche presentato da NOPX alla fiera The Others.

Orario: 18.30-24

NOPX – Limitededitionpics, via Saluzzo 30, Torino

---

Martin Disler

Mostra personale dell’artista svizzero Martin Disler, che fu contemporaneo al movimento del

Nuovo Espressionismo Tedesco, ma che si mantenne sempre autonomo e originale rispetto ai

suoi coevi. In particolare anticipò il graffitismo che iniziò solo qualche anno dopo a New York. In

mostra si è preferito esporre opere su carta intelata. Questa tecnica faceva inoltre meglio

emergere il suo segno istintivo, primitivo e dalla forte carica emozionale. Sarà esposta anche

l’unica scultura realizzata in Italia nel suo studio milanese. Disler, scomparso prematuramente a

soli 47 anni (Seewen 1949 – Ginevra 1996), ha sempre sperimentato diverse tecniche

mantenendo un’assoluta libertà creativa, che lo ha suggellato come una delle personalità artistiche

più importanti in Europa, tanto da essere presente in molti musei europei.

Orario: 18-24

Opere Scelte, via Matteo Pescatore 11/d, Torino

---

Julião Sarmento

Personale.

Orario: 18-24

Giorgio Persano, Via Principessa Clotilde 45, Torino

---

Arte e Design italiani dagli anni ‘50

Opere di: Piero Gilardi – “Catastrofe” installazione con 30 meteoriti. Giorgio Griffa – “pollution 2”.

Piero Fornasetti – Venini – Bianconi – Massimo Vignelli - Joe Colombo – Seguso – Tobia Scarpa –

Ettore Sottsass – Marco Zanuso.

Orario: 11-19 - 21-24.

Pron Art&Design, via della Consolata 8, Torino

---

AB/BD, Art Brut/Bande Dessinée

Dalle forme codificate dell'arte del fumetto alle strategie narrative di cinque creatori spontanei.

L'arte di Gianfranco Corbetta, Serge Delaunay, Giga, Dominique Théate e William Tyler esplorata

da esperti del fumetto e critici dell'arte irregolare.

Orario: 19-23

Galleria Rizomi Art Brut, Corso Vittorio Emanuele II 28, Torino

---

Pino Deodato - Lo Scultore Innamorato della Scultura

Pino Deodato presenta “Lo Scultore innamorato della Scultura”, la sua prima mostra personale alla

galleria RoccaTre di Torino negli spazi in Via della Rocca, 3. Sculture in terracotta, bronzo,

installazioni, quadri e disegni narrano la storia dell'uomo, con una particolare ricerca per il dettaglio

che si condensa in una riflessione di carattere universale. In mostra sono presenti diversi linguaggi

espressivi per opere legate dall’intento di rappresentare il grande amore dell’artista nei confronti

della materia che manipola e plasma. Una materia che assume una funzione primordiale, quasi

terapeutica, per lo scultore che diventa una sola cosa con la sua scultura. E’ un amore fisico e

metafisico quello dell’artista per la sua materia, un affetto che si trasforma in opera d’arte.

Orario: 18,30-23,30

Galleria Roccatre - Via Della Rocca 3 – 10123 Torino

---

Clet Abraham

Sticker urban artist, è nato in Francia, ma ha vissuto molto tempo in Italia tra Roma, Bologna e

Firenze, dove oggi è situato il suo studio. Dal 2010, ed è stato “scoperto” per la prima volta dal

Corriere Fiorentino il 14 luglio. Piccole modifiche, mai compromettenti la leggibilità dei cartelli.

Inattesi adesivi vivacizzano la monotona successione dei segnali stradali nelle nostre città. La

sticker art di Clet Abraham intende dunque creare opere che siano capaci di contestualizzarsi con

armonia nello spazio che le circonda e interagiscano in modo semplice e intelligente con lo

spettatore. A cura di Luca Indemini, in collaborazione con Momus Arte e Design.

Orario: 15,30-01

Galleria Square 23, Via San Massimo 45, Torino

---

Luisa Raffaelli. Colonne sonore - Made in insomnia

‘Colonne sonore’ è un’installazione multimediale che racchiude una esperienza narrativa e artistica

insieme. Essa ha a che fare con l’insonnia, il ricordo e la riconversione salvifica di un

disadattamento. Questo lavoro è costituito da 13 ‘totem’ domestici, dotati ognuno di sonoro ed

alcuni di video. Ogni colonna è costruita con una serie di comodini di vario stile assemblati fra loro.

L’insieme determina nuove e articolate strutture che paiono evocare piccole e private architetture

domestiche.

Orario: 21-24

Paolo Tonin arte contemporanea, Via San Tommaso 6. Palazzo Della Chiesa di Roddi, Torino

---

Bruno Lucca - Come L'Ombra

Con la mostra Come l'ombra - il titolo deriva dal motto latino Homo fugit velut humbra - l'artista

vicentino inaugura la nuova stagione della galleria. La mostra, che e' introdotta da un testo di

Alberto Zanchetta, vuole mettere a confronto due momenti del lavoro di Lucca presentando opere

realizzate una decina d'anni addietro assieme agli ultimi lavori. Due gruppi di opere che

rappresentano il recente passato e il presente del lavoro di Lucca e mostrano le trasformazioni di

una ricerca che si è evoluta inseguendo suggestioni intellettuali sempre nuove, seppure nella

continuità di una tecnica pittorica quanto mai personale – uso dell'olio di lino puro steso in grandi

campiture su tessuto; l'olio una volta essiccato crea superfici che hanno una consistenza, un peso

e una materialità indefinibili: una sorta di durezza minerale creata dalla cristallizzazione dove la

stesura è più densa e, nei bordi, sfumature soffuse, aloni vaporosi.

Orario: 15,30-23

Weber & Weber, Via San Tommaso 7, Torino

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ingresso libero agli eventi fino alle ore 24,00 salvo ove diversamente indicato.

Newspettacolo suggerisce

 

Riviste di informazione e spettacolo gratuite - Proprietà Edizioni BLB
Aut. Trib. di Bologna N. 6191 del 10/05/93 - Iscrizione al Registro Naz.della Stampa n° 4734
Direttore responsabile Fabio Licata - P.I. e C.F. 06750950013
Num. Registro Imprese Torino 06750950013 REA 809519
Per contattarci

Credits
  • ideazione - sviluppo frontend - sviluppo backendcrop